Rubrica — In cucina

Tartufo: al via le mostre mercato

Il bianco in programma a San Giovanni d’Asso il 10-11 e il 17-18 novembre. La Mostra di Barberino di Mugello nel prossimo week-end


Arrivano i primi freddi e con l’autunno uno dei prodotti più prelibati: il tartufo. E Barberino di Mugello lo celebra con il consueto appuntamento della Mostra mercato del tartufo bianco e nero giunta quest’anno alla XIV edizione. Il 27 e 28 Ottobre il centro del paese mugellano si animerà con questa importante vetrina che avrà nel tartufo, quest’anno presente in maggiore quantità rispetto all’anno precedente, il Re dell’evento. Un’opportunità di promozione anche per molti altri prodotti di qualità attraverso una rassegna enogastronomica che vedrà il coinvolgimento diretto dei produttori agricoli e delle imprese specializzate nella vendita di prodotti alimentari tipici locali e nazionali. La manifestazione, organizzata da Associazione Tartufai Barberinesi e Comune di Barberino di Mugello con il patrocinio di Regione Toscana e Unione dei Comuni del Mugello e con la collaborazione di Proloco per Barberino, Associazioni di categoria, Cia, Coldiretti, Confesercenti e Cna, e Associazionismo locale, nasce e si incentra sulla promozione e celebrazione del tartufo, pregiata eccellenza del territorio. Per le vie del Centro storico (Piazza Cavour e Corso Corsini), oltre alla presenza dello stand dell’Associazione organizzatrice, ci saranno operatori del commercio specializzati nella vendita di prodotti alimentari tipici toscani e nazionali, produttori agricoli locali che presenteranno i prodotti di stagione e non solo, artigiani e artisti con prodotti di qualità e pregio sempre locali e toscani. Ed in più tante novità come laboratori per bambini, spettacoli e tanti motivi per scegliere di passare un “gustoso” week end a Barberino. Già da sabato sarà attiva la mostra mico-ecologica del Gruppo Micologico Fiorentino “Micheli”. Nel pomeriggio dimostrazione ricerca del Tartufo ai giardini della Pesa che sarà ripetuta anche domenica. Il 28, la mattina, si svolgerà il laboratorio per bambini “Dal grano alla farina ad una pagnotta pronta per la cottura!” a cura di Az. Agr. L’Oasi, la mostra statica auto–moto–trattori d’epoca a cura degli Svarvolati Mugellani e l’esposizione di trattori in miniatura. Nel pomeriggio gli spettacoli promossi da Catalyst: “Archimossi” la prima orchestra itinerante di archi amplificati, viole e violini e “Tartufo e le Fiabe del Bosco”: letture animate ed animazione. Infine il laboratorio “Dalla farina e dalle uova ai Tortelli del Mugello” a cura di L’Oasi in collaborazione con Granaio de’Medici.

Il tartufo è una delle perle della cucina, può rappresentare un momento di promozione della nostra qualità. L’auspicio è che possa avere presto spazio e visibilità nei nuovi ambienti che stiamo realizzando per il Centro Expo dei Comuni toscani, nei fondi ex Alberti, qui in via dei Pucci. I lavori procedono spediti, l'inaugurazione è assicurata per il 30 novembre, in occasione della Festa della Toscana”. Così il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, saluta la Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete senesi, in programma nei fine settimana del 10 e 11 e del 17 e 18 novembre a San Giovanni d’Asso (nel nuovo Comune di Montalcino). La manifestazione, che giunge quest’anno alla trentatreesima edizione, è stata presentata stamattina, nel palazzo del Pegaso. “Il processo di integrazione tra San Giovanni d’Asso e Montalcino lancia la Toscana nel mondo: da un lato il tartufo bianco, dall’altro il brunello, aggiunge Giani. L’attesa è per una annata particolarmente favorevole, spiegano gli organizzatori e gli amministratori del territorio, grazie alle piogge nel mese di agosto. In occasione della manifestazione di San Giovanni d’Asso sarà possibile visitare le aziende agricole, il Museo del tartufo, cantine, frantoi e caseifici. E ci sarà il 'treno natura', antico convoglio a vapore che arriverà da Grosseto e da Siena, attraverso una ferrovia non più in servizio, fino al Castello di San Giovanni.

Redazione Nove da Firenze