Rubrica — In cucina

Sagre natalizie: enogastronomia, mercatini e tipicità locali

Festa Amaretto Santacrocese, l'8 dicembre 2016. La Sagra degli Antichi Sapori, dall’8 all’11 dicembre a Lastra a Signa e la Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi. Il 6 dicembre al Gallery Art Hotel per una serata dedicata allo Champagne


Mercatini, spettacoli itineranti, attività per bambini, degustazioni a tema ed tanti eventi che punteranno alla valorizzazione delle tipicità del territorio.

Seconda tappa fiorentina per gli Incontri del Bureau du Champagne, i seminari di formazione per gli appassionati completamente dedicati al più celebre dei vini organizzati dall’ufficio di rappresentanza in Italia del Comité Champagne. L’appuntamento è al Gallery Art Hotel in Vicolo dell’Oro 5 il prossimo 6 dicembre alle ore 19 per un incontro condotto da un formatore d’eccellenza, Andrea Gori, Ambasciatore dello Champagne in Italia nel 2011. Il programma prevede due ore di full immersion sullo Champagne e include la degustazione guidata di 4 cuvée rappresentative delle diverse anime della regione viticola francese. I partecipanti impareranno a riconoscere le diverse tipologie di Champagne, ripercorreranno le principali tappe della storia di questo vino, scopriranno quali sono le fasi di elaborazione del celebre “méthode champenoise” e metteranno alla prova i loro sensi con l’assaggio. Con il progetto “Gli incontri del Bureau du Champagne” il Comité Champagne vuole rafforzare la conoscenza della denominazione presso appassionati e neofiti attraverso una serie di seminari di formazione in tutta Italia tenuti dagli Ambasciatori dello Champagne, una rete di professionisti specializzati sulla formazione e selezionati dal Comité Champagne sulla base di criteri rigorosi.

La nuova edizione della Sagra degli Antichi Sapori anche quest’anno animerà il centro di Lastra a Signa e la zona di Corea nei giorni dell’8, 9, 10 e 11 dicembre. Un evento che tradizionalmente precede il Natale e che sarà ricco di occasioni di svago, divertimento, eventi di enogastronomia e cultura per adulti e bambini. Come di consueto protagoniste saranno le eccellenze del territorio: giovedì 8 dicembre il programma della manifestazione si apre alle 10.30 in Sala consiliare con la premiazione del Concorso dell’Olio D’Oro che quest’anno sarà dedicato alle aziende produttrici locali, in collaborazione con CIA Firenze – Prato CNA. Durante la giornata (come anche nei giorni del 9,10 e 11 dicembre) in piazza del Comune saranno sempre le produzioni locali ad essere al centro della manifestazione con lo spazio riservato alle “Donne in Campo” – l’Associazione di Imprenditrici agricole della Cia che presenteranno il mercatino di filiera corta, laboratori e degustazioni. Sempre lo stesso giorno si terrà il tradizionale mercato dell’antiquariato in via XXIV Maggio, via Dante Alighieri e via Diaz e la Fiera Promozionale “Festa dell’Immacolata” con tanti banchi che si snoderanno in via Fratelli Rosselli, via Turati fino a via 1° Maggio. Anche in questa edizione ci saranno iniziative riservate ai più piccoli con un’area a loro dedicata in piazza Garibaldi dove durante i giorni della Sagra saranno promossi appuntamenti e animazioni in tema natalizio e laboratori con il legno (questi ultimi nei giorni di giovedì 8 e 9 e 10 dicembre). Tante le novità che si potranno apprezzare in questa edizione: oltre alla rinnovata grafica e immagine promozionale della festa, saranno proposti menù e degustazioni a tema dagli esercizi commerciali della città e dai circoli, l’animazione sarà itinerante e a cura dei Viaggiatori del Tempo. Inoltre gli stand delle associazioni locali, con il loro tradizionale mercatino natalizio, saranno ospitate all’interno del prestigioso e monumentale contesto dell’Antico Spedale di Sant’Antonio. Continua la collaborazione con la nuova associazione LastraShoppINg che organizzerà appuntamenti a tema natalizio e di valorizzazione del commercio del centro storico. Altre iniziative da segnalare: la presentazione del libro “L’Altra alluvione -il 4 novembre 1966 a Prato, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa e Quarrata” di Aurora Castellani giovedì 8 dicembre alle 16.30 in sala consiliare, il tradizionale Giro delle Antiche Mura di Lastra, la corsa podistica su strada riservata al settore giovanile, che si terrà il 10 dicembre alle 15, la mostra “Visioni urbane – Lastra a Signa ripensata dagli studenti”, a cura del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, visitabile in sala consiliare a partire dal 7 dicembre, e il mercatino dell’Arte e Ingegno con tante curiosità e oggetti artigianali che si terrà il 9, 10 e 11 dicembre in via Dante Alighieri dalle 15 alle 19. Nei giorni della sagra è prevista un’iniziativa di solidarietà che coinvolgerà bambini, genitori e insegnanti delle scuole: saranno realizzati e messi in vendita manufatti e piccoli oggetti, esposti nella sala piccola dello Spedale di Sant’Antonio. Il ricavato sarà devoluto alle vittime del sisma del Centro Italia.

Giovedì 8 dicembre, ricorrenza intitolata all’Immacolate Concezione, torna la Festa dell’Amaretto Santacrocese. La XXIV edizione della mostra mercato che quest’anno si terrà all’interno del Museo della Conceria (via di Pelle 26, ore 9-20) come sempre si chiuderà con una cena a cui parteciperà il noto chef televisivo Simone Rugiati. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Unicef che ha eletto Santa Croce “Città amica dei bambini”, ai quali da sempre la festa dedica uno spazio in cui durante la giornata sono previsti anche laboratori con gli amarettai ed il nuovo premio “Amaretto Kid’s”. Il menù che costa 30 euro, mentre è gratuito per i ragazzi al di sotto dei 10 anni, sarà preparato dalle cuoche della cucina scolastica del Comune con la direzione dello chef Benedetto Squicciarini. Ad anticiparlo: un aperitivo con prodotti di filiera corta e Prosecco dell’azienda vinicola Bortomiol; quindi l’antipasto composto da un soufflé di fagiolo Scritto lucchese su crema di carote e trucioli di Amaretto Santacrocese; segue un millefoglie di castagne e farro con ragù dell’aia e mousse di ricotta; per secondo: maialino di Cinta in duplice cottura con Formenton della Garfagnana e cipolla caramellata di Certaldo. La serata allestita in una struttura chiusa approntata per l’occasione nei giardini del Museo della Conceria, si chiude con dolci realizzati dagli Amarettai di Santa Croce, fra i quali anche il gelato con cui Pasqualina Capuzzo di “Verbella” ha recentemente vinto la selezione regionale del “Gelato World Tour”, accedendo alla finale italiana che si terrà in primavera. Per info e prenotazioni: Pro Loco di Santa Croce sull’Arno tel. 0571.31101.

Il profumo e il sapore del più prezioso prodotto della terra da gustare direttamente in loco per godere delle sue inconfondibili caratteristiche. E’ il tartufo bianco delle Crete Senesi che cittadini e turisti potranno mangiare in mille varianti nei ristoranti di Asciano e delle frazioni nei quattro giorni di Mostra Mercato in programma nel Paese del Garbo dall’8 all’11 dicembre. Non solo stands, workshop fotografici e convegni, dunque, ma anche Tour del Tartufo Bianco nei ristoranti di Asciano e il piacere di sedersi al tavolo di caratteristici locali per degustare dall’antipasto al dolce il pregiato tartufo. Quello delle Crete Senesi è considerato dagli esperti il tartufo di migliore qualità a livello mondiale per la terra in cui nasce e cresce e di cui assorbe tutte le peculiarità. Per i quattro giorni di kermesse enogastronomica, gli chef locali metteranno a disposizione la propria esperienza nel preparare un menù esclusivo, all’insegna della tradizione ma anche della creatività nel reinterpretare le ricette con i prodotti tipici delle Crete Senesi in abbinamento ad una selezione di vini.

Redazione Nove da Firenze