Domani cultura in piazza con la Prima Notte d’Estate

Una serata dedicata a libri, biblioteche e musei, ma anche concerti e dj set. Più treni e Ztl notturna anticipata alle 20:00


Domani sera è in programma la Prima Notte d’Estate. Una serata tutta all’insegna della cultura, dei libri, delle biblioteche, dei musei aperti e gratuiti. Questa sarà la Prima Notte d’estate, l’appuntamento che da quest’anno sostituisce la tradizionale Notte Bianca del 30 aprile e che inaugurerà la rassegna dell’Estate Fiorentina. Hashtag della serata sarà #preferireifirenze, da un brano di Pyotr Ilyich Tchaikovsky: “Mi sembra che non potrei vivere a lungo a Roma. Là (...) non c'è tempo di sognare, di sprofondare in se stessi.. Se dovessi scegliere, preferirei Firenze per viverci (...) Firenze è più carina, più graziosa". La Prima Notte d’Estate, curata da Alba Donati, presidente del Gabinetto Vieusseux, si concentrerà sulla lettura: le biblioteche saranno aperte fino a tarda ora e attori e scrittori leggeranno brani scelti da autori, da Calvino a Tolstoj, da Orwell a Kafka. Non mancherà la musica: tra gi appuntamento ‘Bach in black’ a Palazzo vecchio (Salone dei Cinquecento ore 21), e il tango al museo del Novecento. Spazio anche al teatro (per esempio con lo spettacolo ‘Alla scoperta del paradiso di Dante in bicicletta’ e con le ‘Migrazioni’ alla Loggia del Pesce) e il cinema, con la proiezione no stop del film L’Universale allo spazio Alfieri. Aperti anche il museo di Palazzo Vecchio e museo Novecento e Casa Siviero, gratuiti dalle 19. Non mancheranno attività per bambini a cura dell’associazione Muse (info@muse.comune.fi.it). Anche molte librerie saranno aperte con varie attività fino a mezzanotte.

Apertura straordinaria di Casa Siviero, dalle 21 alle 24 di sabato prossimo 30 aprile, in occasione della Prima Notte d'Estate di Firenze. Inoltre, letture sulla vita di Rodolfo Siviero all'Accademia per le Arti del Disegno a cura del Teatro dell'Elce. Il Museo Casa Siviero - che conserva la collezione personale del cosiddetto 007 dell'arte, cui si deve il recupero di moltissime opere che erano state trafugate dall'Italia durante il periodo della occupazione nazista - ospiterà una "lettura radiofonica" di scritti giovanili inediti di Siviero, ambientati nella Firenze degli anni Trenta. All'Accademia per le Arti del Disegno si svolgerà una "lettura-interrogatorio" con testi ispirati agli ultimi scritti, anch'essi inediti, di Siviero. Le letture proposte per la Prima Notte d'Estate sono un contributo alla conoscenza di una figura importante per il mondo dell'arte italiana e un occasione per visitare due luoghi di grande interesse culturale poco frequentati dal turismo di massa.

Tutto il fascino della Sinagoga in notturna in occasione di un'apertura straordinaria collegata alle varie iniziative della Notte Bianca fiorentina. Una serata da non perdere, quella di sabato 30 aprile, un "assaggio" del cartellone estivo che culminerà nella Giornata Europea della Cultura Ebraica (18 settembre) con un titolo che è già un programma, Letture, suoni, colori: i linguaggi della differenza. Le porte della Sinagoga di via Luigi Carlo Farini si apriranno alle 21.45, orario che segna la fine del sabato ebraico e il termine della festività di Pasqua (Pesach), per inaugurare un percorso che proverà a raccontare l'universo ebraico in tutta la sua complessità di linguaggi, con un ricco calendario di eventi che si dipanerà durante tutta la stagione estiva.
Quattro installazioni, quattro tappe di ascolto, fra musica, parole e immagini, accoglieranno il pubblico nel giardino della Sinagoga, per un viaggio tra isole poetiche e letterarie e tra le tante sfaccettature e visioni che caratterizzano la pluralità del mondo ebraico. Ebraismo e universalismo saranno al centro delle letture tratte da Lejzer Zamenhof, il linguista ebreo polacco fondatore dell'esperanto mentre il lessico familiare delle antiche parlate giudaico italiane risuonerà nella lettura della "Sparsciandata", un gustoso sonetto in giudaico romanesco, compendio di gastronomia ebraica italiana. E poi ancora l'utopia di Eliezer Ben Yehuda e la rinascita dell'ebraico accompagneranno la lettura dei versi di Yehuda Amichai, uno dei massimi poeti israeliani. Infine, il fiume delle parole, forti, incisive, provocatorie, vere, scorrerà nella lettura di brani di Allen Ginzberg, il poeta americano, "profeta" della beat generation. Ingresso libero.

Torna ad animarsi il giardino del Torrino Santa Rosa nel cuore del quartiere di San Frediano a Firenze. In occasione della Notte Bianca 2016, in programma sabato 30 aprile, l'associazione culturale Cantiere 59 ha organizzato 'Torrino Rock Garden' una serata all'insegna della musica indipendente in collaborazione con il circolo Rondinella e il collettivo “Fiore sul Vulcano”. Le due band che saliranno sul palco, provenienti dal collettivo "Fiore sul vulcano" che comprende otto band fiorentine, saranno gli Amarcord vincitori del premio De Pascale al rock contest 2015 e i Kelevra, che presenteranno il singolo del loro nuovo album in collaborazione con "I tre allegri ragazzi morti." A seguire il dj set by Russel. “Sarà una bella serata per tornare a vivere uno spazio della città nel cuore di uno storico quartiere dell'Oltrarno come San Frediano – spiegano i promotori di Cantiere 59 – ci piacerebbe far diventare questo luogo protagonista dell'estate fiorentina, dedicato in particolare alla musica indipendente e ai giovani talenti fiorentini.” La serata, ad ingresso gratuito, avrà inizio alle 19 con aperitivo con cartoccio di fritto e birra alla spina.

 "Più corse e più posti, viaggiare in sicurezza aiuterà il divertimento. Il senso del nostro impegno è proprio questo: consentire a tanti giovani, ragazze e ragazzi, di godersi in tutta serenità il programma della Notte Bianca, arrivando e ripartendo in treno". L'assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, sottolinea il valore della scelta compiuta da Regione e Trenitalia di potenziare i collegamenti ferroviari con Firenze in occasione della manifestazione che si terrà nella notte tra il 30 aprile e il 1 maggio. "Iniziative come questa – continua – arricchiscono la vita delle comunità e dei territori. Sono convinto che sia compito delle istituzioni fare ogni sforzo possibile per garantirne il successo, anche favorendo condizioni di migliore e più sicura mobilità collettiva". Il fine settimana della "Prima notte d'estate" coinciderà anche con l'avvio della sperimentazione del servizio notturno potenziato da e per il Mugello. "Abbiamo dato risposta ad una richiesta delle amministrazioni locali – ricorda Ceccarelli – per consentire un collegamento affidabile e sicuro a chi si reca a Firenze il sabato e la domenica. Il servizio funzionerà per cinque fine settimana, sino alla fine di maggio. Poi ne valuteremo la funzionalità e l'efficacia". I due servizi che collegheranno Borgo San Lorenzo e Firenze nelle notti tra sabato e domenica dei week-end del 30 aprile-1° maggio, 7-8 maggio, 14-15 maggio, 21-22 maggio e 28-29 maggio saranno effettuati con un treno Minuetto ed avranno il seguente orario:

- andata con partenza da Borgo San Lorenzo ore 21,32; fermate a San Piero a Sieve (21,37), Vaglia (21,44), Fiesole (21,56), Binario San Marco Vecchio (22,04); arrivo a Firenze Santa Maria Novella alle ore 22,11.

- ritorno con partenza da Firenze Santa Maria Novella alle ore 0,40; fermate a Binario San Marco Vecchio (0,46), Fiesole (0,54), Vaglia (1,06), San Piero a Sieve (1,14); arrivo a Borgo San Lorenzo alle ore 1,20.

Per consentire lo svolgimento degli eventi previsti sarà anticipato l’avvio della ztl estiva notturna alle 20 invece che alle 23 (il termine rimane alle 3 di domenica). Quindi le porte telematiche saranno in funzione, comprese quelle di via dei Bastioni e lungarno Cellini. Inoltre in viale Duca degli Abruzzi, nella corsia di canalizzazione direttrice viale Giovine Italia-via dell’Agnolo) sarà istituita la parziale pre-chiusura prevista per il varco ztl notturno in via dell’Agnolo. Dalle 17 fino al termine della manifestazione in piazza Ghiberti nell’area dove viene allestito il mercato rionale (sotto le tettoie) sarà in vigore un divieto di sosta.

Redazione Nove da Firenze