Rubrica — In cucina

“Pic-nic del Vignaiolo”: il 2 e 3 giugno la degustazione è tra i filari della Toscana

La sezione toscana della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti apre le porte di sedici aziende produttrici con appuntamenti enogastronomici in tutta la regione


Un pic-nic in famiglia o tra amici, immersi nel verde dei paesaggi toscani, degustando all’aria aperta alcuni tra i migliori vini della produzione Toscana. È il Pic-nic del Vignaiolo, l’appuntamento che, per il primo anno, FIVI Toscana ha organizzato coinvolgendo alcuni tra i soci Vignaioli.

Sabato 2 e domenica 3 giugno, un weekend di relax per assaggiare i vini più caratteristici della Toscana e incontrare alcuni Vignaioli a casa loro, proprio lì dove i grappoli vengono raccolti e dove tradizione e territorio si incontrano nella storia e nei prodotti che ogni cantina ha da raccontare.

Da Firenze a Grosseto, attraversando le colline toscane, si potrà trascorrere una giornata tra i filari, portando con sé il proprio cestino, per un pranzo al sacco in compagnia. Diverse a seconda dell’azienda le formule a disposizione del visitatore: per chi volesse vivere appieno il viaggio alla scoperta delle cantine del territorio, sarà possibile ritagliarsi un momento lontano dalla città, pernottando in strutture circondate dalle vigne. Per chi desiderasse rendere la degustazione un’esperienza di gusto ancora più completa, non mancheranno le cantine che proporranno in aggiunta alcuni prodotti tipici da abbinare ai vini in degustazione.

Il vino al calice sarà naturalmente protagonista indiscusso, con il rosso a farla da padrone grazie alle tante interpretazioni del vitigno principe della regione, il Sangiovese, insieme a tanti altri uvaggi caratteristici. Ma niente paura per gli amanti del bianco: sarà possibile degustare vini da vitigni autoctoni come Vernaccia, Vermentino e Trebbiano. Non mancheranno infine rosati e originali bollicine da fermentazione spontanea.

Sono in tutto 16 le aziende coinvolte nell’iniziativa distribuite: nella provincia di Arezzo La Salceta, nei dintorni di Firenze Fattoria Casa Sola, Fattoria di Poggiopiano, il Peraccio, il Sassone, la Querce, Tenuta del Palagio, vicino a Grosseto Casavyc, Diegale, Fattoria la Maliosa, Poggio l’Apparita, Poggio al Gello, Poggio la Luna, senza tralasciare la Fattoria di Statiano in provincia di Pisa e infine Cappellasantandrea e Palazzo di Piero sulle colline senesi.

Tante dunque le possibilità offerte dal “Pic-nic del Vignaiolo” per rispondere alle diverse esigenze dei partecipanti.

Redazione Nove da Firenze