Rubrica — Mostre

Millenario San Miniato: domani l'apertura ufficiale

In serata l’inaugurazione dell’opera di Bagnoli, la performance musicale di Di Volo e le meditazioni sul tempo del filosofo Massimo Cacciari e di Madre Maria Ignazia Angelini


Firenze, 26 aprile 2018 – Mille anni di San Miniato. L’anniversario esatto cade il 27 aprile, che è la data riportata sul documento, la «Charta ordinationis», con il quale il vescovo fiorentino Ildebrando nel 1018 stabiliva di costruire una nuova Basilica romanica per dare una collocazione più dignitosa alle reliquie (recuperate fra le rovine della precedente chiesa carolingia) del martire Miniato, un esule armeno ucciso nel 250 dai soldati dell'imperatore Decio.

Venerdì 27 aprile sarà dunque la giornata che darà avvio alle celebrazioni del Millenario che andranno avanti fino al 27 aprile 2019 con un programma di oltre 50 eventi distribuiti in dodici mesi. La festa per il Millenario prenderà avvio alle 11 quando sarà presentato il francobollo emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico nella serie tematica "Il Patrimonio artistico e culturale italiano" dedicato all'Abbazia di San Miniato al Monte nel Millenario della fondazione.

Alle 16.30 arriva a San Miniato al Monte il Gonfalone del Comune di Firenze che accompagnerà la celebrazione liturgica del Millenario e il Corteo storico della Repubblica Fiorentina accoglierà gli ospiti e i fedeli.

Alle 17.30 viene aperta la Porta Santa appena restaurata, insieme alle altre due porte della Basilica grazie ai Club Rotary, per la celebrazione eucaristica presieduta dall'Arcivescovo di Firenze Cardinale Giuseppe Betori.

Alle 21 è in programma la liturgia monastica della compieta alla quale seguirà l’inaugurazione dell'installazione “Janua Coeli” dell’artista Marco Bagnoli, un’opera che si muove fra cinque elementi, che rappresentano terra, acqua, fuoco, aria, etere, e si compone di cinque momenti. Il progetto si snoda sulla diagonale tracciata idealmente a partire dal cimitero delle Porte Sante per proseguire, attraverso l’interno della Basilica, sino all’abside. Momento conclusivo dell'opera sarà la performance musicale inedita dal titolo "Haec est porta coeli", per coro, strumenti, live electronics e luci, interamente composta ed eseguita da Luca Di Volo. Una replica dello spettacolo di Di Volo è in programma anche sabato 28 aprile alle 21 a San Miniato.

Concluderanno la serata dell’apertura ufficiale del Millenario, il 27 aprile, le meditazioni sul tempo del filosofo Massimo Cacciari e di Madre Maria Ignazia Angelini e l’interpretazione della poesia inedita composta e recitata per l’occasione dal poeta Davide Rondoni.

Gli eventi in programma del Millenario dell'Abbazia di San Miniato hanno il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze, il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la co-promozione del Comune di Firenze e la concessione del marchio del Consiglio Regionale della Toscana e sono stati programmati con il sostegno di Eni, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Poste Italiane, Toscana Aeroporti, Guido Guidi, Nextam Partners, Fism e AB Braganti.

Redazione Nove da Firenze