Rubrica — Spettacolo

Jazz: in Toscana tanti appuntamenti dal sound inconfondibile sabato e domenica

Il bassista Stanley Clarke ospite al 32° Valdarno Jazz Summer Festival. A Jazz & Wine in Montalcino le atmosfere newyorkesi degli“In Motion Beat”. Il Jazz On The Corner Festival: tre serate di concerti ad Arezzo. A Seravezza Dan Nash, Nick Becattini e Zac Harmon


Musicista, compositore e performer: sarà il leggendario bassista statunitense Stanley Clarke, accompagnato dalla band composta da Beka Gochiashvili al pianoforte, Cameron Graves alle tastiere, Shariq Tucker alla batteria e Salar Nader alla tabla, l’ospite speciale del concerto di domenica 22 luglio alle 21.30 a San Giovanni Valdarno (piazza Masaccio) in occasione del 32° Valdarno Jazz Summer Festival. La rassegna, diretta dai musicisti Daniele Malvisi e Gianmarco Scaglia, in collaborazione con Music Pool, porta nei comuni del Valdarno, fino al 19 agosto le stelle del jazz italiano e internazionale con otto appuntamenti diffusi tra i comuni di Loro Ciuffenna, Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini (ingresso unico 22/18 euro). Considerato una leggenda del jazz contemporaneo e vincitore di ben quattro Grammy, Stanley Clarke dimostra di essere ancora ineguagliabile, quarantacinque anni dopo il suo album di debutto. Durante la serata presenterà al pubblico il suo attesissimo nuovo album, “The Message” dalle sfumature funky e contemporanee. Questo nuovo disco è ricco di influenze provenienti da generi diversi, caratterizzato da un’abbondante intensità e una sorprendente coesione. Il festival proseguirà domenica 29 luglio alle 21.30 alla Fattoria di Montelungo fraz. Cicogna (a Terranuova Bracciolini, Ar) con Federica Michisanti e il suo Trio composto da Francesco Lento alla tromba e Matt Renzi al sax (inserito nel circuito “Palazzi…Ville…Giardini”, con degustazione, ingresso 5€). Inizio concerti ore 21.30. Prevendite su circuito Boxoffice,

A Jazz & Wine in Montalcino è il giorno delle atmosfere newyorkesi degli “In Motion Beat”. DOMANI sabato 21 luglio, il palcoscenico della Fortezza medievale, ospita la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot della Grande Mela, città dove vivono e lavorano da anni. Un gruppo dal sound inconfondibile che racconta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Eleni Arapoglou (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums). Ritmo, melodia ed armonia vengono approcciati in un modo nuovo, non convenzionale, ma organico, con uno spirito compositivo e improvvisativo che va oltre le barriere di stili e generi. Un’esperienza tutta da vivere. Gran finale del festival domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride's New JawnMcBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere. Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums). Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45. La rassegna è realizzata grazie alla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfila famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, e il Comune di Montalcino.

Tre serate di concerti in pieno centro storico ad Arezzo per il Jazz On The Corner Festival 2018. Il festival, giunto alla sesta edizione, tornerà in piazza Sant’Agostino da lunedì 23 a mercoledì 25 luglio e permetterà di scoprire tanti progetti musicali diversificati che proporranno un viaggio jazzistico tra brani originali contemporanei e tributi a grandi artisti del passato. Il filo conduttore della rassegna sarà la “toscanità”, con un alternarsi sul palcoscenico di artisti provenienti da tutta la regione che presenteranno i loro ultimi lavori in concerti ad ingresso gratuito con inizio alle 22.00. L’apertura del Jazz On The Corner Festival sarà con il “Francesco Zampini Trio”, poi sarà la volta del “Klauss Lessmann 4et” con il progetto “Scott Joplin Now!” e, infine, la conclusione sarà tutta di stampo aretino con il “Francesco Giustini Organ Trio” che presenterà per la prima volta in città il suo più recente disco “Phonema”.

Il Seravezza Blues Festival si fa in tre. Tre come le serate su cui si svolgerà la quarta edizione: venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 luglio. La kermesse di musica internazionale ad ingresso gratuito progredisce ancora, conservando comunque la sua fortissima identità musicale e territoriale. Un evento capace di imporsi da subito come uno degli appuntamenti di maggior rilievo non solo in Toscana, ma in tutta Italia. Una formula estesa ulteriormente per coinvolgere un pubblico sempre più vasto e variegato. Non cambierà, invece, la location: sul palco allestito nel giardino di Palazzo Mediceo (di fronte all’entrata principale dell’edificio patrimonio dell’Unesco), si alterneranno star internazionali e giovani gruppi locali per un omaggio al blues e alle sue svariate declinazioni. Una line-up, anche quest’anno, di assoluto livello.

Redazione Nove da Firenze