​Firenze e dintorni: un bel viaggio on the road

Molti di noi credono, erroneamente, che si debba andare all'estero per vedere posti meravigliosi e dimenticano che, in realtà, il nostro paese è pieno di splendidi luoghi da visitare e la Toscana fa proprio parte di uno di questi.


Infatti, la nostra regione è ricca di storia e di cultura, anche perché è attraversata da tantissime vie che risalgono all'epoca romana e quella più nota è senza dubbio la Francigena. Questa via appartiene al tempo dei Longobardi e ai giorni nostri è diventata un bellissimo itinerario culturale per osservare la ricca varietà culturale, religiosa e storica di questa meravigliosa regione.

Ma quali città vale più la pena visitare in Toscana? Non si può rispondere con precisione a questa domanda. E pertanto consigliamo di consultare un’agenzia di viaggi.

Tuttavia ecco un itinerario da noi consigliato che parte da Firenze per arrivare a Volterra.

Firenze

Vogliamo consigliarvi un percorso da fare per visitare al meglio la Toscana, dato che ha sicuramente moltissimo da offrire e da mostrare, anche se la si ha già vista infinite volte. Sebbene possa sembrare banale, l'ideale rimane iniziare da Firenze, perché è davvero il cuore della Toscana! Una volta arrivati qui, bisogna assolutamente visitare la Chiesa di Santa Maria Novella e il Duomo di Firenze (Santa Maria del Fiore) con la cupola di Brunelleschi. Di fianco a questi monumenti si trova il campanile di Giotto e di fronte, invece, il Battistero di San Giovanni.

Ma non è finita qui. Se si prosegue, si arriva in Piazza della Signoria dove si trovano il Palazzo Vecchio e la Loggia dei Lanzi. Poi, andando oltre, c’è il Museo degli Uffizi, che racchiude numerosi capolavori del Rinascimento Italiano, che vanno assolutamente visti almeno una volta nella vita. Per concludere il giro, è sempre bello fare una passeggiata sul Lungarno, ammirando il Ponte Vecchio.

Mi raccomando, Firenze va visitata assolutamente, soprattutto perché raccoglie meravigliosi capolavori di storia e architettura, tutti vicini tra loro e quindi comodi da visitare! Sarebbe due il numero di giorni ideale di permanenza in questa città, ma si può stare sicuramente anche di più visto tutto quello che c’è da scoprire!

Infine, non dimenticatevi di provare almeno una volta alcuni piatti tipici toscani, come: la bistecca Fiorentina, l’abomaso, il lampredotto, la ribollita e la trippa.

Ricordatevi, però, che a pochi passi da Firenze, ci sono un sacco di luoghi bellissimi da scoprire e da visitare, tra cui: San Gimignano, Siena e Volterra.

San Gimignano (13 km da Firenze)

San Gimignano è una provincia di Siena, che risale al periodo etrusco e proprio per questo, infatti, è ancora costellato di torri. Si dice addirittura che nel Trecento ci fossero 72 torri, una per ogni famiglia benestante. All’epoca si poteva anche vivere nelle torri, al piano terra c’erano le botteghe, al primo piano le camere e in alto la cucina. Oggi, però, non è più così e si contano solo 13 torri.

San Gimignano, però, ancora al giorno d’oggi rimane una città molto particolare e originale per il suo stile architettonico, che si è mantenuto nelle diverse epoche. Se decidete di visitarla, ricordatevi assolutamente di vedere il Duomo, Piazza delle Erbe e il suo centro storico, che è stato nominato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Siena (25 km da Firenze)

Vale la pena sicuramente anche visitare Siena, che racchiude famosi e spettacolari monumenti, come il Duomo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta e il Battistero, che conservano capolavori del Rinascimento.

Inoltre, di fronte al Duomo, si trova il complesso di Santa Maria della Scala, uno dei più antichi ospedali d’Europa e uno dei centri politici ed economici più importanti della città e che oggi è diventato un famoso museo. Proseguendo la visita, si trova Piazza del Campo, la bellissima piazza dove si svolge ogni anno il Palio di Siena. In ultimo, bisogna assolutamente visitare il Palazzo Comunale, che racchiude alcuni dei più importanti capolavori artistici senesi.

Volterra (30 km da Firenze)

Infine, consigliamo di visitare anche Volterra, città in provincia di Pisa ricca di storia e cultura. Questa città, infatti, ha conservato a tutt'oggi il suo aspetto urbanistico medievale. Se si va a Volterra, bisogna necessariamente vedere il Palazzo dei Priori che è direttamente collegato a Piazza S.Giovanni, dove ci sono tutti gli edifici storici: la cattedrale, il battistero, la casa dell’Opera e l’ospedale di Santa Maria. Inoltre, vale anche la pena visitare La Rocca Nuova, che fu commissionata da Lorenzo de Medici.

Inoltre, se si passa per Volterra, non si può non mangiare qualche piatto tipico del luogo, come: la zuppa alla volterrana, le pappardelle di lepre, il cinghiale in dolce, i formaggi, i salumi e perché no, anche i tartufi.

Quindi, dopo aver scoperto quante meraviglie ci sono in Toscana, cosa aspettate a visitarla?

Redazione Nove da Firenze