78° Mostra Internazionale dell’Artigianato alla Fortezza da Basso dal 24 aprile al 1 maggio

L'assessore alle attività produttive: fra Toscana e artigianato legame inscindibile


FOTOGRAFIE — FIRENZE– 55.000 metriquadri di superficie espositiva, oltre 800 espositori provenienti da ogni angolo d’Italia e da 50 paesi esteri. Questi i dati di partenza della 78° Mostra Internazionale dell’Artigianato, organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con le principali istituzioni, realtà imprenditoriali ed associazioni di categoria.

Per otto giorni consecutivi, con orario no stop dalle 10 alle 23 (ultimo giorno chiusura ore 22), il pubblico sarà accolto in un’atmosfera particolare di festa, intrattenimento, animazione per bambini e business con una girandola di eventi, spettacoli, incontri, dimostrazioni live ad alto tasso creativo e di emozionalità.

Tratto distintivo dell’edizione n.78 sarà l’ampliamento della fiera grazie all’apertura di nuovi settori. A fianco dei comparti tradizionali fra antichi saperi e tecnologie, l’edizione 2014 metterà in scena nuove idee espositive come Bellezza e Benessere, un padiglione che ospiterà centri estetici e termali, trattamenti e prodotti di bellezza, scuole di estetica e parrucchieri, le ultime novità in tema di cosmetica, tecniche di massaggio e make up, erboristerie e farmacie con linee di cosmesi personalizzate. Un’offerta a 360° di prodotti e trattamenti esclusivi del settore wellness & beauty per la donna, che strizza l’occhio anche all’universo maschile.

Garden Art offrirà soluzioni originali per il verde e proposte creative dell'outdoor living: arredi e complementi e tante nuove proposte per vivere al meglio i nostri spazi all’aria aperta. Ci sarà spazio anche per I fiori, espressione della tua vita, una mostra collaterale sul significato e la simbologia dei fiori e per lezioni e consulenze da parte dell’Associazione Agraria.org.

Prodotti, servizi e soluzioni innovative per la persona e la casa sarà l'offerta di Centomestieri, un'officina live di idee e soluzioni innovative in un equilibrato mix fra alta manualità e pratica quotidiana per ogni esigenza di ristrutturazione e manutenzione del proprio habitat.

Non mancheranno proposte sfiziose … dolci e salate al piano attico del padiglione Spadolini dedicato alle eccellenze del Gusto made in Italy ed internazionale con stands e ristoranti tipici.

Novità assoluta la partecipazione dei Musei d’impresa toscani. Sarà possibile ammirare alcuni piccoli e grandi capolavori museali. Dalle classiche porcellane Ginori alle ceramiche di design prodotte a Montelupo e quelle della Fondazione Chini di Borgo San Lorenzo; dai cristalli di Colle Val d’Elsa ai vetri di Empoli passando per la preziosità dei tessuti di Prato, i manufatti in paglia di Signa, le originali creazioni in oro di Arezzo, i celebri coltelli di Scarperia. Un distillato di alta artigianalità e di intramontabile bellezza!

Opere che connotano da sempre i distretti artigianali della nostra regione e documentano secoli di sperimentazioni, cultura artigiana di altissima qualità e straordinari processi innovativi a cavallo fra il pezzo unico e produzione seriale di stampo industriale. In mostra anche l’icona degli scooter, una Vespa 150 GS del 1955 portata in Fortezza dalla Fondazione Piaggio di Pontedera (oggi ricercatissima sul mercato delle Vespe ‘vintage’) ed una macchina da caffè d’epoca Modello “Rondine” del 1953 prodotta artigianalmente da La Marzocco che dal 1927 progetta e realizza a Scarperia macchine attingendo alla tradizione dell’alta artigianalità fiorentina.

Paese Ospite d’onore l’IRAN, che sbarcherà al piano inferiore del padiglione Spadolini con tutto il fascino della sua cultura millenaria risalente all’antica Persia. A fianco dei magnifici tappeti e kilim, si potranno ammirare argenti, bronzi, ceramiche, miniature ma anche originali manufatti in vetro soffiato ed altre curiosità come le Galam kar, originalissime stoffe in cotone grezzo stampate. Non mancheranno anche proposte gustose come datteri, pistacchi e dolci tipici.

Riflettori puntati sul Lazio, Regione Ospite, che invaderà il padiglione delle Ghiaie con le sue straordinarie lavorazioni artistiche in vetro, ceramica, pietra, legno, pietre preziose e pietre dure, metalli pregiati, mettendo in campo processi innovativi fra antichi saperi e nuove tecnologie.

SUPERCRAFT è l’evento allestito al Padiglione Cavaniglia per gli artigiani hi-tech, dedicato alle nuove frontiere dell’artigianato digitale, che mette in luce un nuovo aspetto del saper fare manifatturiero capace di diventare impresa con gli strumenti della rete, creando nuove potenzialità di business e appeal agli occhi dei giovani.  


Sono 671 le imprese artigiane toscane che hanno beneficiato nell'ultimo quadriennio di agevolazioni per circa 80 milioni grazie al fondo rotativo regionale. Altri interventi sono stati inoltre messi in campo dalla Regione per favorire la crescita dimensionale delle piccole imprese, aumentandone la competitività e la capacità di fare rete e di proporsi sui mercati internazionali. Lo ha ricordato l'assessore regionale a lavoro e attività produttive, intervenuto stamani alla conferenza stampa di presentazione della 78° edizione della Mostra dell'artigianato, che verrà inaugurata domani a Firenze. La Toscana è quella che è, ha sottolineato l'assessore, grazie al lavoro degli artigiani e oggi l'artigianato di qualità e artistico è uno degli elementi di forza dell'export toscano. Per questo la Regione intende proseguire nella strada del sostegno al manifatturiero, puntando in particolare su quello legato al binomio qualità e innovazione. In questo senso, ha ricordato l'assessore, la Regione ha messo a disposizione, grazie a diversi bandi, incentivi che puntano all'innovazione, alla ricerca e alla formazione di lavoratori e imprenditori: tutti fattori essenziali per consentire anche alle piccole imprese artigiane di coniugare qualità e modernità. A questa nuova edizione della Mostra, ha concluso l'assessore, affidiamo ancora una volta il compito di testimoniare il legame inscindibile che esiste fra la Toscana e l'artigianato. E' una vetrina dei talenti e della creatività che parla da sempre al mondo intero e che costituisce anche una importante occasione di attrazione turistica per Firenze e la Toscana.

Gelato Festival 2014 si presenta in anteprima alla Fortezza da Basso (pianoterra Costruzioni Lorenesi, di fronte al padiglione della Ghiaia), in occasione della Mostra Internazionale dell’Artigianato, dal 24 aprile al primo maggio. Un primo dolce assaggio in vista dell’esordio del tour a Firenze, dal primo al 4 maggio nei giardini del Palazzo dei Congressi, davanti alla Stazione di Santa Maria Novella. Il capoluogo toscano, com’è ormai tradizione, sarà la prima di dieci tappe in Italia e cinque in Europa. Il festival diventa da quest’anno una vera mostra itinerante dedicata alla storia, alla cultura e all’innovazione del gelato artigianale e grazie al Buontalenti, il laboratorio mobile di gelato artigianale più grande del mondo mai costruito, farà tappa a Lecce, Napoli, Verona, Riccione, Viareggio, Senigallia, Nizza, Barcellona, Parigi, Monaco e Amsterdam. In Fortezza da Basso Gelato Festival proporrà un’originale selezione di gelati: Yogurt, Cioccolato fondente, Fragola e Croccante all’amarena, Zucchero Filato, gusto che sarà apprezzato in particolare dai bambini e il gelato di Pane Toscano. Algida, Main sponsor di Firenze Gelato Festival, presenterà un’ampia selezione dei suoi gelati e tante novità tra cui la Coppa Kimbo e l’attesissimo Winner Taco, rimesso in produzione da poche settimane dopo l’appello lanciato su Facebook per il suo ritorno. Ferrero sarà presente, in qualità di Gold sponsor in Italia, con Nutella. Per coloro che acquisteranno la Gelato Card alla Mostra dell’Artigianato una promozione importante: se sei maggiorenne la card costerà 10 euro anziché 12, 8 euro invece di 10 euro, se sei minorenne. Firenze Gelato Festival apre in via eccezionale dalle 20 alle 24 del 30 aprile in occasione della Notte Bianca a Firenze. L’appuntamento è ai Giardini del Palazzo dei Congressi. Saranno proposti corsi di arte gelatiera nell’Aula didattica FB Village aperti gratuitamente. L’evento Gelato Festival è nato nel 2010 a Firenze, nella città dove il poliedrico artista Bernardo Buontalenti, al servizio dei Medici, si improvvisò primo “gelatiere” della storia per produrre la sua crema ghiacciata. Una manifestazione ideata con lo scopo di celebrare la fiorentinità del gelato e farne conoscere le origini in tutto il mondo, sull’esempio di Caterina dei Medici quando nel Rinascimento andò in sposa in Francia ad Enrico II di Valois. Così come farà quest’anno Gelato Festival nelle sue tappe in Italia e in Europa. Gelato Festival è ambasciatore del gelato italiano, in questo percorso ha al proprio fianco Expo 2015 e ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Nicola Novelli