Buon Compleanno Repubblica, tra tradizione e storia

Il 2 giugno 2016 in Toscana


Ricorre quest’anno il 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana: fu fondata infatti il 2 giugno del 1946, in seguito al referendum istituzionale con cui la maggioranza della popolazione italiana pose fine alla monarchia, scegliendo una forma di governo repubblicano. Ma quest’anno ricorre anche il 70° del voto alle donne, quando, sempre nella data del 2 giugno del ’46, furono chiamate per la prima volta ad esprimersi sul referendum nazionale.

Sono 28 i sindaci e amministratori toscani che il 2 giugno a Roma parteciperanno alle celebrazioni per il 70° Anniversario della Proclamazione della Repubblica Italiana. Per l'occasione ANCI ha infatti organizzato una sfilata dei sindaci dei Comuni Italiani aderenti all’ANCI in apertura della tradizionale rivista militare del 2 giugno alla presenza del Capo dello Stato e delle massime autorità istituzionali.

A Firenze le celebrazioni avranno inizio alle ore 9.30 in piazza dell’Unità d’Italia, con l’Alzabandiera e la deposizione della corona al monumento ai Caduti. Proseguiranno in piazza della Signoria, dove alle ore 10.15 il prefetto Alessio Giuffrida leggerà il messaggio del capo dello Stato Sergio Mattarella. Seguirà la consegna di 98 medaglie della Liberazione agli ex partigiani e della medaglia d’onore alla memoria di Giuseppe Donatini, deportato e internato a Linz durante la seconda guerra mondiale (ritirerà la nipote che abita a Marradi). Verrà conferita inoltre la medaglia d’oro all’agente della Polizia di Stato Marcello Mastroianni (che risiede a Campi Bisenzio), ferito durante un’operazione di peacekeeping dell’Esercito Italiano in Afghanistan nel novembre 2010. Le decorazioni saranno consegnate dal prefetto Alessio Giuffrida e dai sindaci dei comuni di provenienza degli insigniti.

Alle ore 11.00, nella stazione FS di Santa Maria Novella, squilleranno le trombe e rulleranno i tamburi della Banda della Brigata Folgore per celebrare la Festa della Repubblica. Al concerto saranno presenti ilvice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, e l’Ad di Grandi Stazioni, Paolo Gallo. L’evento sarà proposto nella stessa mattina anche a Milano Centrale, con il concerto della Fanfara della 1^Regione Aerea, alla presenza dell’Ad del Gruppo FS, Renato Mazzoncini, e in altre cinque grandi stazioni italiane con i concerti di altre fanfare militari dello Stato, considerate fra le migliori del mondo. A Napoli Centrale si esibirà la Fanfara del 10°Rgt Carabinieri “Campania”; a Palermo Centrale, la Fanfara del 12° Btg. Carabinieri “Sicilia”; a Bari Centrale, la Banda della Brigata Pinerolo; a Roma Termini, la Banda della Scuola Trasporti e Materiali; infine a Trieste, la Fanfara della Brigata Pozzuolo del Friuli. L’iniziativa, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in collaborazione con il Ministero della Difesa e del Gruppo Ferrovie dello Stato, vuole commemorare la Festa della Repubblica proprio in quei luoghi, come i grandi scali ferroviari, che per importanza logistica svolsero un ruolo fondamentale nella gigantesca opera di ricostruzione, all’indomani della Seconda Guerra Mondiale. Nel corso dei concerti, che dureranno circa un’ora, verranno eseguiti l’inno nazionale e alcuni brani tratti dal repertorio bandistico tradizionale. I corpi bandistici militari italiani, tutti formati da musicisti diplomati in conservatorio, hanno in organico una fanfara di circa 100 elementi, costituiti da strumenti a fiato e percussione.

Il Circolo Arci Cistio, nel Comune di Vicchio, ha organizzato una giornata per inaugurare l’ultima fatica artistica dell’associazione “Dalle terre di Giotto e dell’Angelico”. I pittori e scultori dell’associazione Artistico-Culturale mugellana infatti hanno realizzato una serie di lavori ispirati proprio alla storia ed alle tradizioni della campagna vicchiese ed in particolar modo del Parco di Monte Giovi all’interno del quale è immerso appunto la frazione del Cistio. Quadri e sculture dunque incentrati sulla natura del parco, sul lavoro nei campi, sulla significativa esperienza educativa di Don Milani con la scuola di Barbiana e sul ricordo della Resistenza che su Monte Giovi trovò la sua casa ed al sacrificio delle tante vite perse nel tragico biennio1943/1944 con le vittime dei fascisti il 12 Marzo 1944 a Campo Di Marte a Firenze e l’eccidio di Padulivo a Vicchio del 10 luglio 1944. Eventi che l’arte oggi prova a far ricordare alle giovani generazioni affinché ciò non possa ripetersi. Una giornata che si aprirà alle 17:30 con i saluti del Sindaco di Vicchio Roberto Izzo e che seguirà quindi con l’inaugurazione di questa nuova mostra permanente. La serata vedrà l’esibizione anche della Vicchio Folk Band.

Celebrare con il “Bel canto” la festa per i 70 anni dalla nascita della Repubblica Italiana. Lo farà il comune di Dicomano sabato prossimo 4 giugno alle 18,30 nella Sala Consiliare. Il pomeriggio prima del concerto ci sarà alle 16, nel palazzo comunale, il tradizionale appuntamento con Aperitivo al Museo organizzato dal Museo Archeologico Comprensoriale di Dicomano con il supporto del GAD e il patrocinio del Comune di Dicomano. Argomento centrale della discussione “La tomba etrusca casa Radicondoli presso Spugnole: lo scavo ed il restauro”. Interverranno il Dottor Fedeli della Sovrintendenza archeologica della Toscana, la Dottoressa Brini ed il dottor Casu dell’opificio della Pietre Dure. Subito dopo il “Concerto per la Repubblica” è questo il titolo dell’evento che vedrà impegnata la “Compagnia di canto dell’ Associazione Nazionale Studio Lirico” della quale fa parte l’artista “di casa” Mattia Nebbiai. Saranno presentate arie del repertorio dell’opera lirica italiana. L’ingresso al concerto e all’aperitivo è libero.

Il Comune di San Godenzo celebra la Festa per il 70° anniversario della Repubblica con due interessanti iniziative. Il primo appuntamento è per giovedì 2 giugno alle 16,30 nella Sala Conferenze in piazza Don Bosco: sarà presentato in anteprima il video “Prato a Borgo, le case sul prato vicino al torrente” nell’ambito del Progetto Le Valli di Andrea Papi. Prima della proiezione, gli interventi introduttivi del Sindaco Alessandro Manni e, naturalmente, dell’autore del video Andrea Papi. La proiezione sarà ripetuta domenica 5 giugno alle 17,30. Sempre giovedì 2 giugno alle 21 nella suggestiva cornice dell’Abbazia di San Gaudenzio ci sarà il Concerto Lirico “Tra terra e cielo” organizzato dal Comune di San Godenzo in collaborazione con Studio Lirico. Protagonista sarà la “Compagnia di Canto dell’ Associazione Nazionale Studio Lirico”. Saranno presentate arie del repertorio dell’opera lirica italiana e brani di musica sacra.

Questa mattina nel salone consiliare di Prato sono stati ricevuti alcuni studenti delle scuole del territorio che hanno partecipato al progetto "Buon Compleanno Repubblica" realizzato da ANPI in collaborazione con il Comune. Nell'anno scolastico 2015/2016 sono state coinvolte 14 scuole, 20 classi delle primarie e 15 delle secondarie di primo grado, per un totale di circa 800 ragazzi. I ragazzi hanno prodotto degli elaborati che saranno esposti in una mostra visitabile nei locali della Provincia in via Cairoli fino a domenica 5 giugno. Nel progetto sono state coinvolte insegnanti, ex insegnanti, 4 volontari e anche Giorgio Macrì, come testimone, per dare voce e rendere viva la memoria. "Se oggi siamo qui - ha affermato il sindaco Matteo Biffoni - è anche grazie al coraggio di molti ragazzi che hanno dedicato la loro gioventù e speso la loro vita per concederci la libertà di cui oggi tutti godiamo e che non deve essere data per scontata. E' bellissimo per me oggi vedere così tanti bambini qua in salone consiliare, che è la casa di tutti, il luogo dove vengono prese importanti decisioni, ed è altrettanto bello il percorso che questi ragazzi hanno fatto, grazie ai propri insegnanti e a tutte le persone che si sono impegnate in questo importante progetto". Parole di apprezzamento per il lavoro svolto da tutti e per il risultato ottenuto sono state espresse anche dall'assessore alla Pubblica istruzione Mariagrazia Ciambellotti e dalla presidente del consiglio comunale Ilaria Santi. "Ricordare è un dovere di tutti, perchè solo ricordando è possibile vivere il presente. In questo periodo in cui si torna a parlare di muri è importante costruire ponti che colleghino le persone e non mettere barriere che le dividano". Così la presidente Santi. Durante la mattina è stata ricordata anche la figura di Maria Luisa Faggi, uccisa a nove anni dai tedeschi nel 1944 fuori dal rifugio di Pizzidimonte. La piccola Maria Luisa è stata ricordata attraverso le parole dell'attrice Giulia Calamai.

La Provincia di Prato in collaborazione con la Consulta degli studenti rende omaggio all'anniversario della Repubblica con un pomeriggio di festa da trascorrere nel Giardino Buonamici. Carta costituzionale, giovani e musica sono gli ingredienti del pomeriggio che a partire dalle 17 vede impegnate le ragazze e i ragazzi della Consulta nella lettura di articoli della Costituzione accompagnati dalla musica eseguita dal vivo dal Concerto Cittadino Edoardo Chiti.

A Siena l’Istituto superiore di studi musicali Rinaldo Franci partecipa alle celebrazioni della Festa della Repubblica promosse da Prefettura, Comune e Provincia di Siena con il concerto ospitato all’interno del complesso museale del Santa Maria della Scala. L’appuntamento musicale, intitolato “Note italiane per la Repubblica”, è in programma dalle ore 17.30 con ingresso gratuito e vedrà l’esibizione degli allievi dell’Istituto superiore di studi musicali Rinaldo Franci.

In occasione dell’anniversario, il Comune di Livorno, insieme alla Prefettura e alla Provincia, ha organizzato, per giovedì 2 giugno, una serie di iniziative tese a dare significato alla ricorrenza e a consentire la più ampia partecipazione della cittadinanza alla manifestazione commemorativa.

Redazione Nove da Firenze