Qualificazioni Mondiali 2014: l’Italia di scena a Malta

L’Italia di Cesare Prandelli, dopo la bella prova offerta contro il Brasile, ritorna a giocare una gara ufficiale per le qualificazioni ai Mondiali 2014 in trasferta contro Malta.


CALCIO — L’Italia di Cesare Prandelli, dopo la bella prova offerta contro il Brasile, ritorna a giocare una gara ufficiale per le qualificazioni ai Mondiali 2014 in trasferta contro Malta. Sulla carta si tratta di una gara piuttosto abbordabile per gli azzurri ma le insidie sono sempre dietro l’angolo. Iniziamo subito col dire che questa partita fa da cornice ad un traguardo davvero importante per Gigi Buffon con la maglia della nazionale italiana visto che per lui si tratterà della 126.a presenza in azzurro, eguagliando così un mito come Paolo Maldini. Passando alle notizie che sono giunte dal ritiro dell’Italia Prandelli dovrà fare a meno degli squalificati De Rossi e Osvaldo che hanno già fatto rientro a Roma. L’idea che stuzzica il tecnico di Orzinuovi è di mandare in campo un 11 composto soltanto da giocatori della Juventus e del Milan. quest’idea potrebbe naufragare nel caso venisse utilizzato Cerci al posto di Emanuele Giaccherini. A centrocampo rientra Claudio Marchisio che affiancherà Pirlo e Montolivo, mentre in attacco spazio alla coppia tutta rossonera formata da El Shaarawy e Super Mario Balotelli.

Probabili formazioni Malta – Italia:
MALTA (4-4-2): Hogg; Muscat, Agius, Dimech, Borg; Sciberras, Briffa, Cohen, Bogdanovic; Miftsud, Schembri. Allenatore: Ghedin.
ITALIA (4-3-3): Buffon; Abate, Barzagli, Bonucci, De Sciglio; Montolivo, Pirlo, Marchisio; Cerci, El Shaarawi, Balotelli. Allenatore: Prandelli.

Il clamoroso passo falso dei Campioni del Mondo e d’Europa in carica subito in casa contro la Finlandia nel match dello scorso venerdì ha complicato non poco il cammino verso la qualificazione ai Mondiali 2014 per le furie rosse. La Francia di Didier Deschamps non si è fatta trovare impreparata e nella gara contro la Georgia ha trovato tre punti fondamentali per portarsi in testa alla classifica in solitaria con un vantaggio di due punti sulla Spagna. Il calendario prevede, ora, il big match tra queste due splendide nazionali. In teoria la nazionale transalpina ha a disposizione ben due risultati su tre ma vincere contro la formazione spagnola darebbe una spinta significativa ai blue, ed allo stesso tempo manderebbe in purgatorio Del Bosque che dovrebbero poi trovare il pass attraverso gli spareggi. Didier Deschamps quasi probabilmente punterà su Evra per la fascia sinistra e Cabaye a centrocampo, al posto di Clichy e di Pogba. In attacco la coppia formata da Karim Benzema, bersagliato in patria da parecchie polemiche perché reo di non cantare l’inno nazionale, e dall’attaccante dell’Arsenal Giroud. Per quanto riguarda gli iberici non ci sarà l’infortunato Jordi Alba e lo squalificato David Silva. Al loro posto, molto probabilmente, ci saranno Monreal e Pedro.

Probabili formazioni Francia – Spagna:
FRANCIA (4-4-2): Lloris; Evra, Varane, Sakho, Jallet; Ribery, Cabayè, Matuidi, Valbuena; Benzema, Giroud. Allenatore: Deschamps.
SPAGNA (4-3-3): Victor Valdes; Arbeloa, Sergio Ramos, Piquè, Monreal; Xavi, Xabi Alonso, Sergio Busquets; Iniesta, Pedro, Villa. Allenatore: Del Bosque.

Prima di andare a vedere tutte le gare in programma abbiamo deciso di cimentarci con i pronostici sulle Qualificazioni ai Mondiali 2014. Analizzando le quote per le scommesse messe a disposizione dai principali bookmaker che operano nel nostro paese come William Hill, Snai e Paddy Power, vi proponiamo le gare che abbiamo scelto e le relative quote. Quella che vi proponiamo è senz’altro una scommessa multipla ragionata, ma allo stesso tempo non possiamo considerarla infallibile.

Cinque le gare che abbiamo scelto:
1. Olanda – Romania 1 (quota 1.24)
2. Belgio – Macedonia 1 (quota 1.16)
3. Germania – Kazakistan OVER 3,5 (quota 1.44)
4. Fancia – Spagna GOAL (1.90)
5. Malta – Italia 2 (quota 1.06)


Calendario gare 25 marzo Qualificazioni Mondiali 2014:
Armenia – Repubblica Ceca (ore 17)
Estonia – Andorra (ore 18)
Azerbaigian – Portogalli (ore 18)
Turchia – Ungheria (ore 19.30)
Ucraina – Moldavia (ore 20)
Danimarca – Bulgaria (ore 20.15)
Olanda – Romania (ore 20.30)
Serbia – Scozia (ore 20.30)
Belgio – Macedonia (ore 20.45)
Galles – Croazia (ore 20.45)
Germania – Kazakistan (ore 20.45)
Irlanda – Austria (ore 20.45)
Irlanda del Nord – Israele (ore 20.45)
Malta – Italia (ore 20.45)
Polonia – San Marino (ore 20.45)
Francia – Spagna (ore 21)
Montenegro – Inghilterra (ore 21)

Redazione Nove da Firenze