Estate PD in Toscana, Rossi inaugura, Giurlani commenta il modello Bersani

A Certaldo inizia la festa regionale Pd della Cultura. Nel borgo alto dal 1 al 26 agosto tantissimi eventi


POLITICA — "Il Pd è pronto ad ogni evenienza e ci vogliamo dare il nostro passo e tenere il nostro passo". È con questa sottolineatura che il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha presentato ieri la "Carta d'intenti per il patto dei democratici e dei progressisti". Bersani ha parlato di crisi economica, della legge elettorale, dei diritti civili e della posizione del partito rispetto all'attuale governo.
"Condivido appieno l'analisi del segretario che ha confermato il sostegno al governo Monti, perché questo significa dare una mano al Paese e condurlo alla fine della legislatura, ma siamo anche pronti a un appuntamento anticipato con le urne – è il commento di Oreste Giurlani, esponente del Pd e presidente di Uncem Toscana – Dice bene Bersani quanto afferma che faremo le riforme liberali che la destra non può fare, contro le posizioni dominanti e i conflitti di interessi e, ancora, che per noi il lavoro è al centro del programma e il primo passo da compiere è un ridisegno profondo del sistema fiscale che alleggerisca il peso sul lavoro e sull'impresa, attingendo alla rendita dei grandi patrimoni mobiliari e immobiliari, mentre siamo contrari al liberismo finanziario che ci ha portato a questa crisi. Quanto alle alleanze, infine, - conclude Giurlani - condivido la scelta di trovare intese, su un programma condiviso, sia con la sinistra progressista sia con il centro moderato e riformista. Per un futuro governo che superi l'attuale fase di emergenza, con una chiara impronta politica e un'autorevole guida espressa dalla forza politica principale, il Partito democratico".

A dare il via alla Festa democratica di Certaldo, che per questa quinta edizione vanta un riconoscimento da parte del partito toscano è infatti la festa regionale Pd della Cultura,
ci sarà questo pomeriggio alle 18 il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, intervistato da Michele Taddei, dell’agenzia stampa Waypress.

E una fortunata coincidenza ha voluto che proprio ieri il Governo abbia assegnato al Comune di Certaldo 100mila euro per le celebrazioni del settimo anniversario della nascita di Giovanni Boccaccio: «Abbiamo provato una grande soddisfazione per la notizia, ringraziamo tutti coloro che si sono attivati, in particolar modo l’onorevole Alberto Fluvi che tanto si è speso per raggiungere questo obiettivo. E' una notizia di buon auspicio anche per la nostra Festa regionale della cultura che ci apprestiamo adesso ad avviare con maggiore ottimismo» così il segretario cittadino Yuri Furiesi ha commentato la notizia.

Fino a domenica 26 agosto nel borgo alto, fa piazza Vittore Branca e la chiesa sconsacrata di SS.Tommaso e Prospero, saranno ospitati eventi politici, intrattenimento, e buona cucina.

Stasera alle 21.30 in piazza Branca concerto di musica classica dell’orchestrina Polis di Certaldo.
Giovedì 2 agosto alle 19 in piazza Branca aperitivo letterario con Flavia Piccinni, che presenta il suo libro Lo Sbaglio (Rizzoli editore), intervistata da Enrico Pace, del Nuovo Corriere Firenze. Alle 21,30 “La cultura per ricostruire l’Italia” con Roberto Cecchi, sottosegretario ai Beni e alle Attività culturali e Andrea Marcucci, senatore Pd e responsabile cultura Pd Toscana. Intervisterà gli ospiti Marzio Fatucchi, Corriere Fiorentino.
Venerdì 3 agosto alle 19 in piazza Branca aperitivo letterario con Marco Ferrari, autore del libro “Le nuvole di Timor” (Ed. Cavallo di Ferro) presentato da Enrico pace. Alle 21.30 “Il sistema turistico culturale locale “ dibattito con Rita Borioni, vice coordinatrice nazionale cultura Pd; Giacomo Cucini, assessore Cultura Comune di Certaldo; Paola Rossetti, sindaco di Montaione delegato al Turismo per il Circondario e Giulio Mangani, sindaco di Montespertoli e delegato alla Cultura per il Circondario. Coordina Giuseppe Lombardo, presidente commissione Cultura e turismo comune di Certaldo.

Sabato 4 agosto alle 21.30 “Stati generali della cultura, le proposte del Pd” con Matteo Orfini, responsabile nazionale Cultura Pd.

Si parlerà del passaggio di consegne tra le celebrazioni dei grandi della Toscana, ovvero tra il primo centenario di Pascoli ed il settimo di Boccaccio il 7 agosto alle 21.30; l'assessore regionale Cristina Scaletti, il presidente della commissione cultura del consiglio regionale Nicola Danti e gli operatori del settore saranno ospiti della Festa il 23 agosto; mentre la responsabile nazionale scuola Francesca Puglisi ed i rappresentanti degli studenti medi ed universitari si incontreranno il 24 agosto.
Il 25 agosto l'ultimo dibattito sul tema della cultura della legalità con Franco La Torre (figlio di Pio), il sindaco di Certaldo Andrea Campinoti, presidente dell'associazione Avviso Pubblico ed Andrea Bigalli, coordinatore di Libera in Toscana.

Tutte le sere in funzione stand ristorante, pizzeria, libreria.

Redazione Nove da Firenze