Alla Fortezza da Basso la Mostra Internazionale Felina

In programma dal 4 al 5 febbraio al Padiglione Rastriglia


EVENTI — Dopo il successo dell’edizione 2010, torna a grande richiesta alla Fortezza da Basso l’Esposizione Internazionale Felina, in programma al Padiglione Rastriglia sabato 4 e domenica 5 febbraio. Un intero weekend all’insegna dell’irresistibile fascino e potere ammaliante dell’amico ‘gatto’, signore indiscusso dei nostri salotti, enigmatico e spesso indecifrabile compagno a quattro zampe di grandi e piccini, elegante nel suo incedere felpato e flessuoso, protagonista di miti e leggende, venerato ora come simbolo divino, ora come creatura del diavolo e incarnazione delle streghe.

Le testimonianze di un incondizionato amore per questi felini si moltiplicano nella storia accomunando regine, illuminati capi di stato, scrittori e grandi artisti. Così se Edgar Allan Poe amava portar in spalla all’interno delle mura domestiche il suo amato gatto Cattarina immortalandolo poi in Il Gatto nero (1842), George Sand era talmente affezionata alla sua gattina di nome Minou da condividere con lei nientemeno che la tazza della colazione. E se White Heather, il persiano della regina Vittoria, venne trattato a corte come un vero principino tanto da entrare nell’asse ereditario del figlio Edoardo VII, al numero 10 di Dowing Strett a Londra risiedeva con tutti gli onori, Jock, l’inseparabile compagno ‘a quattro zampe’ di Winston Churchill.

L’evento, giunto alla 4^ edizione, organizzato sotto l’egida dell’A.N.F.I. (Associazione Nazionale Felina Italiana - unica associazione autorizzata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali all’emissione di Certificati Genealogici per i gatti di razza) riunisce tutti gli operatori ed appassionati gattofili. 2.600 metriquadri espositivi a disposizione dove il visitatore potrà trovar tutto quello che serve per il benessere del suo animale fino ad un’ampia gamma di oggettistica ispirata al protagonista di amati ‘cartoon’: da Felix a Garfield, da Silvestro fino agli Aristogatti e alla mitica Kitty che ha contagiato i teeneger di tutto il mondo. “Ci sarà anche una truccatrice - dichiara l’organizzatrice Elena Bongi, Presidente della Sezione Toscana e Segretario Nazionale dell’ANFI – che offrirà ai più piccoli la possibilità di acquisire, come per magia, le sembianze del loro amico ‘gatto’ E prosegue: “Abbiamo adesioni non solo dall’Italia ma da tutta Europa con la partecipazione di allevatori provenienti da Francia, Svizzera, Olanda e Germania. Contiamo di superare la soglia di 8.000 visitatori, registrati nell’edizione 2010”.

Protagonisti assoluti, saliranno sul palco ogni giorno trecento gatti: certosini, siamese, persiano ma anche abissino, bengal, sacro di Birmania, exotic, sphynx, siberiano, maine coon, norvegese delle foreste. E si tratterà di una vera e propria festa con gare e concorsi di bellezza capitanati da una giuria internazionale. Oltre alla normale esposizione Sabato 4 febbraio è in programma un Concorso speciale per sacri di Birmaniae domenica 5 febbraio, un Concorso speciale per persiani e exotic shorthair.

Fra le iniziative collaterali, PORTA IL TUO GATTO sarà un’ occasione ghiotta per tutti quei privati che decideranno di portare il proprio gatto per una sua valutazione da parte degli esperti presenti in fiera, dalle ore 11,00 alle ore 16,00 di entrambe le giornate.

Orario di apertura al pubblico: dalle 10,00 alle 19,00
Biglietto d’ingresso: Intero:7,50 euro – Ridotto: 5,50 euro (bambini da 6 a 12 anni, Studenti Università , over 70 e accompagnatori disabili) – Gratuito: (Bambini fino a 6 anni – Soci ANFI – Disabili)

Redazione Nove da Firenze