Passaggio al digitale: istruzioni per l'uso, nuovo rinvio per la Lunigiana

In considerazione del perdurare dei gravi disagi causati dall’alluvione, sospeso anche per oggi il passaggio alla televisione digitale nei territori della Lunigiana. A Palazzuolo sul Senio arriva anche il segnale di Mediaset


TELEVISIONE — Grazie alla nuova Tv sarà possibile usufruire di una migliore qualità dell’immagine e del suono e, gratuitamente, di un maggior numero di canali e programmi, e, soprattutto, di innovativi servizi di pubblica utilità. Questa trasformazione consentirà, inoltre, di ridurre l’inquinamento elettromagnetico.

In considerazione del perdurare dei gravi disagi causati dall’alluvione, il Ministero dello sviluppo economico ha sospeso anche per oggi il passaggio alla televisione digitale nei territori della Lunigiana. Le operazioni di transizione sono rinviate a data che sarà comunicata a breve, presumibilmente già nelle prossime ore. E’ quanto comunica la Sala operativa di Regione Toscana e Uncem Toscana.

Si presume che per i 13 comuni della Lunigiana che dovevano già essere passati al digitale le operazioni possano essere effettuate già domani, accorpando tutte le amministrazioni comunali per cui il switch-off era previsto nelle date comprese tra il 4 e l’8 novembre. Aulla resterà ancora “isola analogica” fino al termine dell’emergenza

Anche a Fiesole arriva il digitale terrestre. Dall’11 al 18 novembre avverrà il passaggio al digitale di tutte le reti televisive nazionali e locali. I programmi saranno quindi visibili unicamente attraverso un decoder o un apparecchio televisivo con sintonizzatore digitale integrato.
Per Fiesole lo switch off si verificherà nei giorni 11, 17 e 18 novembre. Il giorno 11 sarà il giorno della postazione denominata Pian del Mugnone. In seguito allo switch–off dell’11 novembre le località di Caldine e Mimmole saranno servite dalla nuova postazione sita in località Caldine e riceveranno il Mux 1 che comprende: Raiuno, Raidue, Raitre Toscana e Rai News. I cittadini non dovranno orientare le antenne perché, attualmente, dalla postazione di Caldine, ricevono i programmi di Mediaset e di LA 7.
Dovranno limitarsi a sintonizzare, come tutti i cittadini toscani, nuovamente i propri televisori o/e i decoder se ancora in possesso dei vecchi televisori a tubo catodico.

I cittadini che invece abitano nelle località di Bersaglio, Pian del Mugnone, Querciola e nelle abitazioni lungo via Bolognese dovranno orientare le loro antenne di banda IV e di banda V verso la postazione di Monte Morello. Questa operazione può essere effettuata anche immediatamente perché queste località sono già servite da Monte Morello e, così, potranno ricevere, fino al 18 novembre, i programmi di Raidue, canale 29 e di Raitre canale 50.

Il giorno 18 novembre, queste località, riceveranno l’intera offerta dei programmi Rai per il digitale terrestre che è suddivisa in quattro bouquet: Mux 1, Mux 2 (Rai Sport 1, Rai Sport 2), Mux 3 (Rai4, Rai Movie, Rai Premium, Rai Gulp e Rai Yo Yo), Mux 4 (Rai Storia, Rai5 e Rai HD).
Le frequenze di trasmissione di questi bouquet sono: Mux 1 canale 27, Mux 2 canale 30, Mux 3 canale 26 e Mux 4 canale 40.
Anche le altre località del comune di Fiesole che adesso ricevono i programmi televisivi dalla Rai dalle postazioni di Monte Morello, Monte Serra, Monte Senario, Pontassieve e Monte Luco potranno sintonizzare i quattro bouquet televisivi.
Inoltre, oltre ai 14 programmi televisivi, all’interno del bouquet, saranno trasmessi 5 programmi radiofonici.

Doppio appuntamento per parlare delle novità relative all’accensione del segnale digitale terrestre a Pontassieve. Giovedì 10 novembre sono in programma due incontri pubblici aperti alla cittadinanza uno nel pomeriggio alle ore 17,00 nella Sala delle Eroine e una la sera alle 21 al Circolo La Torretta di Molino del Piano. L’incontro, che vedrà la presenza di amministratori locali e dei tecnici dell’emittente Televisiva Teleiride, informerà sulle ultime novità relative al Digitale Terrestre e servirà per rispondere alle domande di cittadini in merito agli impianti di ricezione domestica e a questioni tecniche legate ai ripetitori in vista del passaggio dal segnale analogico al nuovo segnale televisivo in digitale terrestre, che interesserà tutto il territorio di Pontassieve a partire dal 17 novembre.

Per agevolare questo passaggio alla nuova tecnologia, agli abbonati TV di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2011) che abbiano dichiarato nel 2010 (redditi 2009) un reddito pari o inferiore a euro 10.000, verrà riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico un contributo di 50 euro per l'acquisto o il noleggio di un apparato idoneo a consentire la ricezione, in chiaro e senza alcun costo per l'utente e per il fornitore di contenuti, di segnali televisivi in tecnica digitale.

Tale contributo consiste in una riduzione del prezzo complessivo, IVA inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. Tale importo verrà rimborsato al rivenditore.
Per poter usufruire del contributo è necessario essere in regola con il pagamento dell'abbonamento TV per l'anno in corso e non averne già beneficiato.
Per maggiori informazioni è possibile contattare il Call Center Consumatori numero verde 800.022.000 dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20 (escluso i giorni festivi) o visitare il sito:
www.decoder.comunicazioni.it

A Palazzuolo sul Senio, per riuscire a vedere i canali Mediaset ci si è attrezzati con l’ingegno caratteristico degli abitanti delle zone montane costretti ad arrangiarsi con apparati privati prima pagati dai residenti, poi gestiti dalla pro-loco e da 10 anni a questa parte finanziati dalle casse comunali. Ci sono voluti 30 anni, ma anche i palazzuolesi oggi avranno un ripetitore ufficiale Mediaset. Ne ha dato notizia il Sindaco Cristian Menghetti in occasione della assemblea pubblica indetta dall’amministrazione comunale di Palazzuolo sul Senio in questi giorni per il passaggio al Digitale Terrestre. Grazie ad un investimento importante, nei giorni scorsi Mediaset ha installato sulla cima del Monte Tre Croci, un ripetitore di ultima generazione per la trasmissione del segnale Dtt. Il nuovo apparato consentirà, da giovedì 10 novembre 2011, la visione dei canali Mediaset in digitale terrestre. L’arrivo ufficiale di Mediaset, con un apparato affidabile ed all’avanguardia, finalmente consentirà ai palazzuolesi di ricevere un ottimo segnale, inoltre farà risparmiare alle casse del comune i costi di adeguamento e di manutenzione dell’impianto, che saranno completamente a carico dell’emittente televisiva. Anche la RAI ha già provveduto all’adeguamento del proprio ripetitore montato sul monte del “Cufolone”, e da giovedì 10 novembre 2011 trasmetterà in Digitale Terrestre i canali RAI 1, RAI 2, RAI 3, RAINEWS 24 e 4 emittenti radiofoniche. «In questo periodo - spiega il primo cittadino - abbiamo inoltre ottenuto un contributo di 10.000 da fondi europei GAL, che potremo utilizzare in futuro nel caso la copertura del capoluogo non fosse ottimale, in modo da integrare i 2 ripetitori ufficiali di RAI e Mediaset. Importante precisare che gli eventuali apparati comunali, saranno autorizzati a trasmettere dal Ministero delle Telecomunicazioni solamente nei mesi successivi allo switch-off, per tanto sarà necessario attendere questa data per conoscere l’effettiva copertura dei nuovi ripetitori e programmare eventuali interventi di natura locale. Inoltre, sempre a partire dalla data dello switch-off, sarà possibile avanzare una richiesta di contributo alla Regione Toscana, al quale ci auguriamo di accedere per incrementare i canali trasmessi».

Redazione Nove da Firenze