La Toscana celebra i 500 anni del Vasari

Nel quinto centenario della nascita di Giorgio Vasari, la Regione rende omaggio all'artista. Ecco il programma degli eventi


CULTURA — Firenze - La Regione Toscana, nel quinto centenario della nascita di Giorgio Vasari ( il 30 luglio del 1511 ad Arezzo), vuole rendere onore a questo grande artista conosciuto in tutto il mondo, non solo per le sue opere architettoniche ed artistiche, sparse in tutta la Toscana essendo stato l’artista favorito del Granduca Cosimo I di Toscana. Ma anche per il suo ruolo di primo storico dell’arte, che con il libro le “Vite de’ più eccellenti architetti, pittori e scultori italiani da Cimabue insino a’ tempi nostri” ha contribuito in maniera fondamentale alla fama dell’arte toscana ed italiana nel mondo. Il programma degli eventi previsti per festeggiare il quinto centenario della nascita di Giorgio Vasari è stato presentato stamani nel corso di una conferenza stampa. Erano presenti, con l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti, Maddalena Ragni, direttore regionale per i beni culturali e paesaggio della Toscana, Giuliano Da Empoli, assessore alla cultura del Comune di Firenze, Cristina Acidini, soprintendente del Polo museale fiorentino, e Camillo Brezzi, assessore alla cu ltura del Comune di Arezzo. La Regione, ha sottolineato l’assessore Scaletti, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, ha predisposto una serie di iniziative celebrative, tra cui in particolare sedici pubbliche “letture” riguardanti le “Vite”, aperte ad un ampio pubblico. Ogni lettura sarà effettuata congiuntamente da un esperto studioso di Giorgio Vasari e da un attore della compagnia Sandro Lombardi che leggerà una delle biografie contenute nelle “Vite”. La natura di questo testo ha una tradizione storiografica legata all’interesse popolare. Infatti nel corso dell’Ottocento il popolo era molto attento a queste storie che raccontavano la vita di artisti in maniera popolare e non intellettuale, storie ricche di aneddoti sul mondo degli artisti ed anche uno specchio della vita al tempo del Rinascimento. “Il pubblico di oggi è cambiato – ha aggiunto l’assess ore -, è sicuramente più esigente e proprio da questa constatazione è stato dato un taglio di duplice interesse: da una parte ci sarà l’interpretazione di un attore che leggerà la vita di un artista e servirà a riaffermare la centralità del testo delle “Vite”; dall’altra si esporrà un’analisi e un punto di vista dello storico dell’arte di oggi”. Le letture si svolgeranno con cadenza settimanale nelle città in cui il Vasari ha maggiormente operato con opere artistiche ed architettoniche: Arezzo, Firenze e Pisa.


Il calendario degli eventi per il cinquecentenario della nascita di GIORGIO VASARI

(Arezzo, 30 luglio 1511 – Firenze, 27 giugno 1574)
LE GRANDI MOSTRE: Polo Museale Fiorentino
Vasari, gli uffizi ed il Duca,Galleria degli Uffizi (14/06- 30/10)
L’Acqua, La Pietra, il Fuoco – Bartolomeo Ammannati Scultore, Museo del Bargello (11/05 – 18/09);


Apertura del museo casa Vasari contenente l’Allegoria delle Arti al numero 8 di Borgo Santa Croce a cura della Fondazione Horne;
Altri eventi museali/espositivi:
iniziative collegate alla mostra del Polo Museale Fiorentino, a cura dei Musei Civici Fiorentini;
mostra Archeopitture, della classe di Pittura dell’Accademia delle Arti del Disegno presso la “Galleria Pio Fedi” nel maggio 2011;
CONVEGNI:
ciclo di conferenze dell’Accademia delle Arti del Disegno assieme al Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut, con il coinvolgimento di Lina Bolzoni, Scuola Normale Superiore di Pisa, Vasari e la poesia, Amedeo Quondam, Università La Sapienza Roma, Vasari e il Cortigiano, Peter Greenaway, pittore regista e sceneggiatore, Vasari e lo spettacolo, Michel Plaisance, professore emerito della Sorbona, Vasari e la lingua, Sara Mammone, Università di Firenze, Vasari e gli apparati effimeri, Massimo Firpo, Università di Torino, Vasari e il mondo religioso, Luigi Zangheri, Università di Firenze, Vasari e l’Accademia del Disegno, Carlo Ginzburg, Scuola Normale Superiore di Pisa, Vasari e le Vite (13 settembre – 13 dicembre 2011);
convegno Giorgio Vasari and the Birth of the Museum scuola Lorenzo de’ Medici: (14 – 15 Ottobre, ex chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini).
Progetti di ricerca e di attività didattiche:
Regione Toscana: progetto relativo allo sviluppo di una banca dati delle edizioni delle “Vite”
Regione Toscana: progetto per borse di ricerca, attività seminariali e pubblicazioni a cura dell’istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento di Firenze (riferimento Prof. Ciliberto);
Regione Toscana: messa in scena di letture delle “Vite” nelle città di Arezzo, Firenze e Pisa con la collaborazione della compagnia “Sandro Lombardi”: Pisa dal 1° marzo –Scuola Normale; Firenze dal 3 marzo – Museo del Bargello; Arezzo dal 15 aprile – Palazzo della Provincia .

Il programma:

FIRENZE

Museo del Bargello
via del Proconsolo 4
sala di Donatello
Giovedì 3 marzo, ore 17, 15: Jacopo della Quercia
Silvio Castiglioni legge la ‘vita’ di Jacopo dalla Quercia scultore sanese
La illustra Massimo Ferretti (Scuola Normale Superiore di Pisa)
Giovedì 10 marzo, ore 17, 15: Arnolfo
Lorenzo Gleijeses legge la ‘vita’ di Arnolfo di Cambio
architetto fiorentino
La illustra Enrico Parlato (Università della Tuscia, Viterbo)
Giovedì 17 marzo, ore 17, 15: Giotto
Fulvio Cauteruccio legge la ‘vita’ di Giotto pittore scultore et architetto fiorentino
La illustra Maria Monica Donato (Scuola Normale Superiore di Pisa)
Giovedì 24 marzo, ore 17, 15: Pollaiolo
Arturo Cirillo legge la ‘vita’ di Antonio e Piero Pollaiuoli, pittori e scultori fiorentini
La illustra Aldo Galli (Università di Trento)
Giovedì 31 marzo, ore 17, 15: Correggio
Francesco Colella legge la ‘vita’ di Antonio da Correggio pittore
La illustra Giovanni Romano (Università di Torino)
Giovedì 7 aprile, ore 17, 15: Mantegna
Massimo Grigò legge la ‘vita’ di Andrea Mantegna
pittore mantovano
La illustra Giovanni Agosti (Università “Statale” di Milano)
Giovedì 14 aprile, ore 17, 15: Giorgione
Sandro Lombardi legge la ‘vita’ di Giorgione pittor viniziano
La illustra Alessandro Ballarin (Università di Padova)
Giovedì 28 aprile, ore 17, 15: Jacopo Sansovino
David Riondino legge la Descrizione delle opere
di Jacopo Sansavino
La illustra Manuela Morresi (IUAV, Venezia)

AREZZO

Palazzo della Provincia
piazza della Libertà 3
sala dei Grandi
Venerdì 15 aprile, ore 17, 15: Giorgio Vasari
Elia S chilton legge la Descrizione delle opere di Giorgio Vasari
La illustra Laura Corti (IUAV, Venezia)
Venerdì 29 aprile, ore 17, 15: Leonardo
Riccardo Bini legge la ‘vita’ di Lionardo da Vinci pittore
e scultore fiorentino
La illustra Alessandro Nova
(direttore del Kunsthistorisches Institut, Firenze)
Venerdì 6 maggio, ore 17, 15: Donatello
Umberto Orsini legge la ‘vita’ di Donato scultore fiorentino
La illustra Francesco Caglioti (Università ‘Federico II’ di Napoli)
Venerdì 13 maggio, ore 17, 15: Francesco di Giorgio
David Riondino legge la ‘vita’ di Francesco di Giorgio
scultore e architetto” (e Lorenzo Vecchietta scultore e pittore sanesi)
La illustra Roberto Paolo Fiore (Università ‘La Sapienza’, Roma)

PISA

Scuola Normale Superiore
piazza dei Cavalieri 7
sala degli Stemmi
Martedì 1 marzo, ore 17, 15: Buffalmacco
Giovanni Guerrieri legge la ‘vita’ di Buonamico Buffalmacco
pittore fiorentino
La illustra Eliana Carrara (Università del Molise)
Saluto di Fabio Beltram, Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa
Presentazione di Cristina Scaletti
Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Toscana,
e di Silvia Panichi
Assessore alla Cultura del Comune di Pisa
Martedì 15 marzo, ore 17, 15: Sodoma
Roberto Latini legge la ‘vita’ di Giovanni Antonio
detto Soddoma da Verzelli”
La illustra Roberto Bartalini (Università di Siena)
Martedì 22 marzo, ore 17, 15: Bronzino
Massimo Verdastro legge pagine da: Degli accademici del disegno
pittori scultori architetti e delle opere loro…”
Le illustra Carlo Falciani (Accademia di Belle Arti di Bologna)
Martedì 29 marzo, ore 17, 15: Michelangelo
Alessand ro Benvenuti legge la ‘vita’ di Michelangelo Buonarroti
fiorentino, pittore sculture e architetto
La illustra Marco Collareta (Università di Pisa)
Fondazione Palazzo Strozzi: realizzazione di una “cartina vasariana” con circa venti siti della città Firenze legati alla vita e all’opera di Vasari e Ammannati;
Amici della Pergola: letture delle vite di Vasari a cura della Compagnia delle Seggiole (2 v. al mese, con 6 tappe nel Corridoio Vasariano e 6 all’aperto);
Comune di Firenze, Musei Civici fiorentini e Museo dei Ragazzi di Firenze:
percorsi teatralizzati sui luog hi vasariani in Palazzo Vecchio e in città, in collaborazione con gli altri soggetti coinvolti.
azioni di valorizzazione culturale dell’opera vasariana (utilizzando i diversi linguaggi del teatro, dell’interazione, della multimedialità, dell’editoria) concepite per essere proposte a Firenze nel 2011 ed esportate a Daejeon nel 2012, subordinate alla sponsorizzazione coreana.
Comune di Arezzo
Mostra “Vasari, 500 anni. Da Monte San Savino ad Arezzo. Da New York a Washington. Una finestra sul restauro”.
Mostra presso la Galleria di Arte Contemporanea di Arezzo;
Convegno tra studiosi e responsab ili di alcuni musei internazionali per presentare il percorso vasariano in città.

Redazione Nove da Firenze