San Valentino in agriturismo

Tante le offerte nelle imprese agricole associate a Terranostra: prodotti tipici, ma anche menù per celiachi e fiori per tutte le coppie.


"Cuori di formaggi con confetture, Crostini di Cupido, Coppia di salumi, Sformatino del cuore. A Seguire Risotto romantico al formaggio e pere e Fagottino alla fiorentina, prima di procedere con la Tagliata con serenata di grana e rucola e il Tacchino baciato dai funghi, accompagnati da Verdi speranze di primavera e Insalatina allegra, fino a concludere con il Tortino al cuore tenero, innaffiato dallo spumante".

E’ il menù di Aspettando San Valentino, proposto dall’Agriturismo Il Calesse a Quarrata e rigorosamente servito a lume di candela.
Per gli ospiti la festa continua il 14, con la colazione degli innamorati consumata nella romantica e antica cantina. La particolarità? E’ che i menù si possono scegliere in versione tradizionale o senza glutine: idea maturata in accordo con l’Aic, l’associazione italiana celiachia, per consentire un brindisi a due anche a chi soffre di questa intolleranza alimentare, sempre più diffusa.

E’ una delle mille proposte offerte dalle strutture agrituristiche associate a Terranostra, l’associazione di Coldiretti per il 14 febbraio.

Si cena a lume di candela con sconto speciale al “Pradaccio” in Garfagnana, a poca distanza da Castelnuovo. Ci sono fiori rossi in camera e candele in cera d’api fatte a mano ad attendere gli ospiti all’agriturismo “Al Benefizio”. Ancora cena a lume di candela ma con la possibilità di trascorrere la notte in Monastero all’Agriturismo “Montagna Verde”, di Apicella in Lunigiana. Poi c’è il pacchetto “Fuga Romantica nel Borgo” dell’agriturismo “Borgo Giusto”, struttura immersa nei castagni a Borgo a Mozzano. Dopo la cena ad attendere gli innamorati, una camera profumata di fiori freschissimi e candele di cera d’api e massaggio di coppia all’olio, al vino o alla castagna.
In provincia di Siena, c’è la proposta wellness di Podere Casa Picchiata, da cui si gode una splendida veduta sulla Valdorcia. A disposizione delle coppie la piscina con idromassaggio e nuoto concorrente, la possibilità di rilassarsi sui lettini ad acqua, l’occasione di sottoporsi a massaggi e di godere un po’ di tranquillità nella zona relax ricavata nell’antico fienile.

Contro la crisi, Coldiretti lancia infine l’idea di sostituire il tradizionale mazzo di rose con un bouquet di ranuncoli rossi: prodotto a chilometro zero e fiore all’occhiello della Versilia, che consente a ogni innamorato di far felice la sua compagna senza spendere un occhio della testa.
L’organizzazione agricola ci crede a tal punto che promuoverà il mazzolino dell’amore durante il corso del Carnevale di Viareggio in programma domenica 14 febbraio in Piazza Mazzini, distribuendo centinaia di mazzolini alle coppie che si presenteranno allo stand Coldiretti e dimostreranno, con un bacio, il loro amore. Un bacio vale, appunto, il mazzolino dell’amore.

Redazione Nove da Firenze