Motocross: gli ''Internazionali d’Italia'' questa domenica al Santa Barbara


Si preannuncia una domenica di fuoco. A Ponte a Egola l’8 marzo si sono infatti dati appuntamento i più grandi nomi del panorama motocrossistico internazionale, piloti che per la prima volta in assoluto parteciperanno a questa competizione, tanto da farla veramente assomigliare ad una pre-tappa del Mondiale. Gli Internazionali d’Italia Motocross, magistralmente gestiti dalla società toscana "Off Road Pro Racing" di Alfredo Lenzoni, acquistano così sempre più valore, conquistando a ragione il titolo di preludio al Mondiale vero e proprio, che prenderà il via su terreno italiano, a Faenza, il 29 marzo prossimo.
Facilmente intuibile la soddisfazione degli organizzatori, che da lunghi mesi si adoperano affinché tutto proceda per il meglio e piloti e team vengano accolti nel migliore dei modi. In quest’ottica FMI, Promotore e "Moto Club Pellicorse" hanno lavorato in stretta collaborazione per garantire la buona riuscita di una manifestazione ai massimi livelli come questa.
Da parte sua il trentennale sodalizio pontaegolese ha apportato numerose modifiche all’impianto, a partire dal rifacimento del manto del paddock e la sua realizzazione ex novo su due livelli, per facilitare l’entrata e uscita dei mezzi, all’ampliamento della sala stampa, alla costruzione di un paddock office adiacente al pre-parco. Il responsabile della pista, nonché vicepresidente, Alessio Barili, si è invece occupato di preparare il tracciato, smuovendo la terra e fresando il circuito nella sua interezza, così come piace ai big. Sistemate inoltre le rampe e migliorati i salti "sottobosco" e "il ciliegio". E di big come dicevamo ce ne saranno veramente tanti. Oltre 220 infatti gli iscritti, a far registrare un record in quantità ma soprattutto qualità. Nomi prestigiosi, che non deluderanno le aspettative di appassionati che arriveranno a San Miniato da tutta Italia.
Nella MX1 confermate le presenze del Campione del Mondo 2008 David Philippaerts e il suo compagno di squadra Joshua Coppins (Yamaha Monster), Tony Cairoli e Tanel Leok (Yamaha Red Bull De Carli), Strijbos e De Reuver (Honda Martin Racing) al loro esordio internazionale 2009 ed i team ufficiali Husqvarna Tecno B con Salvini e Martin, Aprilia Racing con Bill e Priem, TM Racing con Thain e Michek. A sorpresa, arriverà anche la Suzuki Teka Europe, con Ken De Dycker e Steve Ramon Mancheranno solamente Barragan e Pourcel per dirsi un vero Mondiale.
. Nomi di tutto rispetto anche tra gli iscritti MX2. In primis i quattro alfieri Yamaha: il russo Bobryshev (Van Beers), leader in classifica generale, Guarneri (Ricci Racing), Monni (3C Racing) e Lupino (Red Bull De Carli). Spazio poi all’indimenticabile iridato pilota di casa Chicco Chiodi e Izoird per Suzuki Valenti Motocross, Vongsana e Avis con Honda SRS Racing, i due francesi di Ricci Racing Aubin e Larrieu e l'altro toscano Marco Maddii (Delta Racing).
Nella Under 18 oltre cento iscrizioni lasciano pensare ad una bella qualifica agguerrita, per i più piccoli che non si lasceranno sfuggire l’occasione di correre a fianco dei loro beniamini. Tra loro i più promettenti sono il dominatore di Cingoli D’Angelo (Aldini Racing), Redondi, Dal Vecchio (Yamaha Massignani), Pellegrini (Suzuki Castellari), Valente (Team MBL Honda) e Mancuso (Team Motors Honda). Senza dimenticare i locali Albertoni, Meoni e i fratelli Galluzzi.

Redazione Nove da Firenze