Scuole: domani un convegno sulla sicurezza


Domani (sabato 14 febbraio) alle ore 9.00 si svolgerà nella sala Luca Giordano di Palazzo Medici, un’iniziativa organizzata dalla Rete di scuole e agenzie per la sicurezza della Provincia di Firenze della quale fanno parte oltre 80 istituti scolastici, l’Azienda sanitaria di Firenze e di Empoli, l’Inail, l’Arpat, l’Inps, l’Anmil e i Vigili del Fuoco.
Il convegno è rivolto al personale della scuola, con particolare riferimento ai Dirigenti scolastici, ai Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, agli Addetti e Responsabili dei Servizi di prevenzione e ha come obiettivo la presentazione di una autorevole riflessione condotta dal Beniamino Deidda (procuratore generale presso la Corte d'Appello di Firenze) e da Giuseppe Petrioli (direttore del Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria di Firenze), sulle novità normative in materia di scurezza, con particolare riferimento al contesto scolastico.
“Quella della sicurezza oggi rappresenta la più importante battaglia di civiltà che il nostro Paese deve affrontare con priorità, rigore e senso di responsabilità che oltrepassi gli interessi di parte - afferma l’Assessore alla Pubblica Istruzione della Provincia di Firenze, Elisa Simoni - Sono molto contenta che la Provincia di Firenze ospiti un momento di riflessione così alto e qualificato perché lavorare per la messa a norma delle scuole mi sembra il migliore investimento sul futuro”. “Tale investimento – prosegue l’assessore Simoni - deve riguardare anche la didattica con la messa in atto di progetti che abbiano come principale finalità la diffusione di una cultura della sicurezza a tutto tondo. Nonostante gli sforzi ingenti fatti dalla Provincia di Firenze in questo senso, mi duole constatare invece un atteggiamento molto deludente da parte del Governo centrale. Mi auguro che la cultura della sicurezza diventi una priorità generalizzata e che iniziative come quella di sabato, che mettono in rete soggetti altamente qualificati in materia, possano rappresentare un importante stimolo per tutti”.

Redazione Nove da Firenze