Cortona: dal 25 al 29 luglio tre spettacoli di grande musica e ballo


Cortona 22 luglio 2008- Piazza Signorelli si sta preparando ad essere il cuore delle manifestazioni estive di Cortona con un cartellone intenso che prevede spettacoli il 25 il 28 e 29 luglio.
Si inizia con l’opera lirica di Bizet CARMEN venerdì 25, lunedì 28 grande show di tango con Instinto Tango Y Musical per chiudere martedì 29 luglio con il Balletto di Cuba Havana Rakatan.
Per quanto la Carmen, in programma il 25 luglio alle ore 21,15, si tratta dell’ormai tradizionale appuntamento estivo con la grande lirica promosso dall’Amministrazione Comunale in accordo con l’Accademia degli Arditi.
L’opera di Bizet è senza dubbio una delle più celebrate di tutti i tempi e d è tratta dalla novella omonima di Prosper Mérimée (1845).
fu composta da Bizet tra il 1873 e il 1874 su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Havély.
La prima andò in scena all’Opéra-Comique di Parigi il 3 marzo 1875. Fu un fiasco totale: la vicenda fu ritenuta eccessivamente scabrosa e i personaggi troppo lontani dal canone aulico allora in voga. La consacrazione della Carmen a capolavoro della musica lirica si ebbe solo negli anni seguenti, quando il gusto e la sensibilità del pubblico avevano ormai introiettato la lezione della scuola verista.
Tango, danza popolare e moderna, musica e canto sono gli ingredienti di uno show di grande impatto emotivo,  struggente e allegro in un crescendo impetuoso e  irresistibile  che conduce alla radice delle esistenze: l’instinto. Instinto Tango y Musical – questo il titolo dello spettacolo programmato per lunedì 28 luglio ore 21,15 - ha come motore fondamentale l”Istinto”, quella forza interiore che, presente in ogni essere umano, spesso supera la ragione nelle relazioni con il sesso opposto. La storia, incentrata su di una ragazza di quartiere semplice e allegra che improvvisamente scopre il suo potere di seduzione e arriva a conquistare gli strati più alti della società argentina, è una storia moderna che mette in luce alcuni meccanismi sociali occidentali basati sul consumismo e sul successo e che esalta, al contrario, valori che il progredire della tecnologia e delle comunicazioni vanno reprimendo.
Martedì 29 è la volta di Havana Rakatan del Balletto di Cuba.
Il Ballet de Cuba, vincitore del “Festival Mundial de la Salsa 2005”, torna in Italia, con musiche dal vivo del “Septeto Turquino”, leggendario gruppo di Santiago fondato nei primi anni ’80 da giovani talenti appassionati di musica tradizionale cubana: “Havana Rakatan”.
Composta da 14 ballerini e 8 musicisti di insolito talento e straordinaria versatilità, provenienti dalla “Escuela Nacional de Arte de la Habana”, “Conjunto Folklorico Nacional” e dalla “Escuela de Danza Nacional de La Havana”, il Ballet de Cuba trascina il pubblico nel cuore della cultura cubana attraverso una magistrale fusione tra differenti tipi di danze.

Redazione Nove da Firenze