APRE® architettura per il risparmio energetico 2005


Quest’anno la rassegna sarà allestita il giorno 4 giugno in piazza della Repubblica e visitabile gratuitamente all’interno del padiglione montato dallo sponsor Major Le Ville Plus, azienda friulana specializzata nelle costruzioni in bio-edilizia e bio-architettura e sarà un evento nell’evento da non perdere. “In un momento economico difficile come quello che stiamo vivendo – indica Loris Clocchiatti, amministratore unico di Plus srl – è necessario saper innovare per stare sul mercato: noi lo facciamo nel rispetto della tradizione, riscoprendo antiche metodologie costruttive e riproponendole in chiave moderna grazie alle tecnologie più evolute. In quest’ottica Firenze rappresenta un approdo ideale alla nostra filosofia: questa città d’arte, infatti, è simbolo dell’ingegno umano e massima espressione dell’architettura”. “Un progetto bioclimatico - ricorda l’architetto Almir de Leo, ideatore della manifestazione - se comprende lo sfruttamento ottimale delle risorse ambientali rinnovabili porta al risparmio energetico e la collaborazione nata con Plus srl e Loris Clocchiatti va in questa direzione”.

Manifestazioni come APRE® -architettura per il risparmio energetico- contribuiscono in modo significativo a sviluppare un settore necessario, conosciuto dai cittadini, ma ancora poco reperibile sul mercato. L'architettura bioclimatica, la bioarchitettura, il riciclaggio dei materiali: sono i pezzi di un puzzle che lentamente si va componendo nell'opinione pubblica, linee-guida di una politica "dello star bene" che secondo APRE® andrebbe stimolata a tutti i livelli e da qualunque posizione, a partire dalle istituzioni. Ad APRE® si confrontano possibili soluzioni a problemi come, per esempio, il riciclaggio dei materiali anche per la bio-edilizia, il design ecologico. E' anche il luogo ideale dove "toccare" i vari prodotti in esposizione, seguire le dimostrazioni, partecipare e discutere con gli esperti durante i convegni organizzati in collaborazione con enti e Università:

8 giugno alle ore 10,00> SALUTE A SCUOLA
Dedicato agli operatori scolastici dagli insegnanti ai designer, per un ambiente scolastico più armonico.

10 giugno dalle ore 09,00> V° "CONVEGNO NAZIONALE DI BIOARCHITETTURA”
Esempi di costi di interventi di ristrutturazione e nuova edificazione per sfatare il luogo comune dei maggiori costi dell’edilizia ecologica.

10 giugno dalle ore 15,00> ARCHITETTURA BIOCLIMATICA ED ENERGIE RINNOVABILI PER IL RISPARMIO ENERGETICO
Dopo la liberalizzazione del mercato dell’energia una riflessione su efficienza e vendita energetica.


Il pubblico trova indicazioni tecniche, suggerimenti pratici e assistenza per ogni tipo di intervento all'interno e all'esterno della propria abitazione.



RiartEco

All'interno di APRE® architettura per il risparmio energetico, rassegna internazionale su aziende, prodotti e progetti per la realizzazione di spazi abitativi e lavorativi che siano atossici e a impatto zero, presenta per la prima volta la mostra RiartEco su arte, architettura e design ecologici.

L’evento è riservato ad artisti, professionisti e studenti che presentino opere realizzate con il riutilizzo di materie e oggetti oppure manufatti che possano contribuire ad alleggerire la società dai rifiuti.

Ogni opera potrà essere creata sia con materie prime non tossiche, sia con le cosiddette materie seconde, ovvero materiale da smaltire come rifiuto.

Per partecipare, va inviata (entro il 25 maggio ’05) una foto dell’opera accompagnata da un testo descrittivo e dal profilo dell’autore a: info@popcafe.net oppure per posta a POPCAFÉ, piazza S.Spirito 18 A/R 50125 Firenze. Le opere scelte per l’esposizione finale verranno pubblicate sul catalogo ufficiale di APRE®.

Due sono gli indirizzi indicati (ma non vincolanti, qualsiasi riutilizzo artistico è ammesso) dalla mostra RiartEco: imballaggi e edilizia.

E’ gradita la realizzazione di opere che possano contribuire ad alleggerire il problema dello smaltimento degli imballaggi, ovvero di opere che abbiano un’applicazione reale e siano realizzate utilizzando proprio carte e plastiche che attualmente hanno soltanto lo scopo di “contenere” prodotti di qualsiasi genere (alimenti in prima posizione).

Inoltre, sull’esempio di alcune associazioni di artigiani, architetti e costruttori che reimpiegano i mattoni e tutto ciò che è riutilizzabile. APRE® pone l’attenzione sul problema dello smaltimento dei materiali edili, sia tossici, sia atossici, che oggi finiscono semplicemente in discarica: anche in questo caso, un’opera creata con del materiale inerte sarà un plus per la valutazione finale.

APRE® si propone di cambiare radicalmente la politica industriale portandola a considerare redditizio il recupero (e non l'abbattimento) delle costruzioni. Oggi, in ogni campo il consumo sembra diventare sempre più dispersivo e veloce: la vita dei prodotti è sempre più breve nell'uso e sempre più lunga in discarica. Molti materiali sono riciclabili, ma il costo del processo di recupero molte volte non è considerato conveniente.

Per le opere da inviare (il materiale inviato non verrà restituito) si consiglia di non superare i seguenti ingombri:

H=100cm L= 100cm Profondità=20cm



BIMBOFUTURO

Durante APRE®, si svolgerà la seconda edizione della rassegna BIMBOFUTURO, dedicata ai più piccoli.

La nascita di questo importante progetto è dovuta alla collaborazione con "la Bottega di Merlino", libreria per ragazzi, specializzata in laboratori creativi.

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al percorso sensoriale: n.cresti@tiscali.it

Redazione Nove da Firenze