A Vicchio la 22/ma edizione del Giotto Jazz Festival

Calibro 35

A Vicchio Del Mugello fino al 24 Marzo. Segio Cammariere,Calibro,35, Ida Nielsen e tanti altri appuntamenti


La ventiduesima edizione del Giotto Jazz Festival, dal 21 al 24 marzo distinguerà per quattro giorni il piccolo borgo toscano. Alcuni appuntamenti saranno proposti anche al di fuori della caratteristica cornice del Teatro Giotto di Vicchio: concerti, aperitivi, brunch, feste ed altri eventi… un programma pensato per offrire ai partecipanti un’esperienza più completa e coinvolgente possibile, il tutto promosso dal Comune di Vicchio e dal Jazz Club of Vicchio insieme a Music Pool. Ancora una volta il paese natale di Giotto sarà l’epicentro del jazz e del funky in Toscana.

Venerdì 22 marzo al Teatro Giotto

Ore 19:30 Tommaso Carlà (dj set)

Ore 21:00 White Orcs (frontline)Vincenzo Genovese: tastiere / Donald Renda: batteria / Marco Galiero: basso / Riccardo Onori: chitarra / feat. Nadyne Rush: voce.
White Orcs nasce dall’incontro tra il jazz e la forte influenza del funk, del soul e del gospel. Nel 2018 è uscito su tutti i digital store il nuovo singolo degli White Orcs, "Hiccup in My Head” e nello stesso anno l’orchestra ha registrato, con Tony Momrelle, un disco live che uscirà nella prossima primavera. In questa occasione si esibirà in formazione ridotta con la "Frontline” dell’orchestra, affidando la parte vocale al sound black di Nadyne Rush.

ore 22:15

Ida Nielsen & The Funkbots

Ida Nielsen: basso e voce / Kuku Agami: voce / Mika Vandborg: chitarra e voce / Pat Dorcean: batteria“Time 2 stop worrying (bout the weird stuff)” è il nuovo album di Ida Nielsen. La bassista che ha accompagnato sul palco Prince dal 2010 alla sua prematura scomparsa, torna con un concentrato di Funk, Hiphop e Nusoul in un nuovo e energico album. La sperimentazione sui suoni del basso incontra un messaggio attuale e una sonorità inconfondibile, autentica e intensa, frutto della sua pluri-identità di bassista, compositrice, strumentista e produttrice. Uno spettacolo carico di groove e buone vibrazioni, un entusiasmante tributo al Funk. Una volta entrata a far parte della band di Prince, Ida Nielsen ha partecipato ai tour e ha suonato con lui fino al 2016. Ida descrive questa esperienza come “un grandissimo regalo, il più magico viaggio musicale di tutti i tempi e al contempo un’avventura piena di insegnamenti, oltre ogni immaginazione”. Negli ultimi anni si è concentrata sulla sua carriera da solista. Dall’uscita del suo terzo disco da solista “Turnitup” (autunno 2016) è continuamente in giro per il mondo, in tournée con la sua band “The Funkbots”, con cui si esibisce in uno show funk altamente energico e stracolmo di energia positiva, ritmi potenti e sottili richiami a quello che un tempo fu il suo leader e maestro.

Ore 00:00

Nbs meets Disorder (party)

posto unico in piedi € 15 + d.p.

Sabato 23 marzo Biblioteca Comunale

Ore 17:30

Fabio Morgera trio

Fabio Morgera: tromba e flicorno / Riccardo Galardini: chitarra acustica / Guido Zorn: contrabbasso

Il trombettista e compositore Fabio Morgera da qualche anno è tornato in Italia dopo una formidabile, trentennale carriera nel mondo del Jazz e della Black Music statunitense. Co-fondatore del gruppo Acid Jazz Groove Collective, ha lavorato, fra gli altri, con Roy Hargrove, Mingus Big Band, Vanguard Orchestra, Arturo 'O Farrill. Ha all'attivo molti album da leader dove è accompagnato da grandi musicisti sia americani sia italiani. Morgera sarà accompagnato dagli ottimi musicisti toscani Riccardo Galardini alla chitarra acustica, e Guido Zorn al contrabbasso, per un concerto di Jazz classico e raffinato
ingresso € 1,00

Teatro Giotto

Ore 19:00 Aperitivo

Ore 22:00 Calibro 35

Un’unica data esclusiva per la primavera 2019. A seguito dell’uscita dell’album “Decade” e del singolo “Travelers, Explorers” in una nuova versione che vede alla voce Elisa Zoot, cantante e musicista italo-inglese, frontwoman della rock band londinese Black Casino and the Ghost. “Travelers, Explorers” è un viaggio epico nel mondo dei Calibro 35 in cui la voce sussurrata ed evocativa di Elisa Zoot si sposa perfettamente con l’arrangiamento sontuoso a base di archi, ottoni, vibrafono e sintetizzatori. Per i Calibro 35 l’astronave è adesso persa nello spazio più profondo, alla ricerca di un nuovo pianeta sul quale attraccare. Questo è la chiusura di un viaggio, ma niente paura: i Calibro 35 torneranno prima del previsto. C’è voluto Quentin Tarantino per accorgersene: nella colonna sonora del suo ultimo film figurano infatti ben sei brani dei migliori Maestri Italiani tra cui Morricone, Micalizzi, Cipriani e I fratelli DeAngelis. E non c’è nessuno che le sappia suonare meglio di Calibro35, un progetto nato dalla passione per questo dimenticato repertorio italiano, con l’intento di riproporne suoni e atmosfere.

ore 00:00 Matteo Banchi (Garlics Gang dj set)posto unico in piedi € 15 + d.p.

Domenica 24 marzo

ore 11:00 Centro storico, Vicchio. Apertura mostra/mercato vintage con vinili, libri, vestiti, artigianato e ceramiche.

ore 12:30 Locanda L’Antica Porta di Levante, Vicchio Jazz& Brunch

ore 13:30 Locanda L’Antica Porta di Levante, Vicchio Dario Cecchini “soul check”

Dario Cecchini, sax / Vincenzo Genovese: tastiere / Luca Scorziello: percussioni / feat. Nadyne Rush: voce
Soul Check nasce intorno alla musica di Dario Cecchini. Il compositore e leader dei Funk Off questa volta mette su un progetto dalle dimensioni ridotte ma con uno spessore musicale sempre altissimo. Molti brani cantati e una musica sempre a cavallo tra jazz, soul, funk ci mostrano un nuovo volto delle composizioni di Cecchini, più intimo, più meditativo, più da club, ma senza perdere l’energia e quella vena di umorismo che da sempre permeano la sua musica.
brunch e concerto e 35,00

ore 16:00 Chiesa di san Giovanni Battista, Vicchio (FI)

July Gospel Singers direttore Luca Luglio

Luca Luglio: piano / Leonardo Baggiani: basso / Stefano Negri: sax / Leonardo D’apote: batteria
I July Gospel Singers, diretti dal maestro Luca Luglio, sono un ensemble di cantanti e musicisti di estrazione musicale eterogenea: unicità artistica nel panorama nazionale. L’ originalità del gruppo viene esaltata dal movimento e gli originali arrangiamenti, lasciano trasparire una miscela di blues, soul, funk e jazz tenendo al centro e come caratteristica l’esaltazione della vocalità e proponendo armonizzazioni originali talvolta richiamanti al classico.
ingresso libero

ore 18:00 Aperitivo in Piazza con Piggy aka Jddj dj

ore 21:15 Teatro Giotto, Vicchio (FI)
Sergio Cammeriere trio. Sergio Cammariere: voce, pianoforte / Luca Bulgarelli: contrabbasso / Amedeo Ariano: batteria
Un concerto che raccoglie tutto il mondo musicale di Sergio Cammariere, quello di cantautore e pianista, inciso nell’album intitolato “Io”. Lo spettacolo rispecchia l'animo e l'approccio musicale unico dell'artista, una perfetta combinazione tra intensi momenti di poesia, intrisi di suadenti atmosfere jazz e coinvolgenti ritmi latini che accendono il live con calde atmosfere bossanova. Cammariere recupera dal baule dei ricordi i suoi successi più acclamati, come “Tempo perduto”, “Via da questo mare”, “Tutto quello che un uomo”, “Dalla pace del mare lontano”, “L’amore non si spiega”, dipingendoli di nuove sfumature. Equilibrio armonico, intensità emotiva, ritmi incalzanti e venature latine caratterizzano questo concerto insieme agli immancabili tributi e gli omaggi ai memorabili cantautori che lo hanno ispirato durante la sua carriera.
Posto numerato € 20/18 + d.p.

Redazione Nove da Firenze