In Toscana il Natale è più bello: tutti gli eventi in programma

Dall’8 dicembre al 7 gennaio proiezioni e giochi di luce a Firenze. Mercato Nataleperfile a Palazzo Corsini. Il 14 lo spettacolo "La notte dei bambini del Meyer" al Teatro Verdi. Una pista del ghiaccio ai Gigli. Thanksgiving Dinner a Dianella. Un coro di voci bianche a Greve in Chianti. A Barberino maxi tombolate. A San Piero concerti, mostre, e l’arrivo del treno a vapore. Dal 3 a Palazzuolo “Magie dell’Avvento”. A Pistoia e Arezzo installazioni luminose. Al Valdichiana Outlet Village “Lancio delle Lanterne a Led”, la Melevisione di Rai YoYo, Gospel e il trenino delle fiabe. A Livorno la casa di Babbo Natale, alle botteghine di artigianato, gare canore, parate di elfi, pony e asinelli. La Lapponia a Chianciano Terme. Dall’8 al 10 torna l’evento natalizio promosso dal Movimento Turismo Vino


Firenze- Dopo il grande successo delle scorse edizioni, Firenze si prepara ad accendersi con “F-Light”: il Firenze Light Festival per un mese rivestirà di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L’evento, dislocato in oltre 15 luoghi, propone video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative e incontri. Il Festival come di consueto prenderà il via con l’accensione del grande albero di Natale l’8 dicembre in Piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente avvia le festività natalizie, prenderanno vita i principali eventi di F-Light. Quest’anno il fil-rouge della manifestazione sarà la parola “frontiere”: frontiere intese come orizzonte e limite, in senso sia fisico che metafisico. La luce illumina infatti nuovi scenari scientifici, ma anche culturali, sociali o geopolitici, aprendo nuove visioni e restituendoci quanto del passato rimane ancora da scoprire e valorizzare. Il video-mapping su Ponte Vecchio, che nelle edizioni 2015 e 2016 è stato fotografato da decine di migliaia di persone, diventerà la tela su cui la città di Firenze intende generare una riflessione sul tema delle migrazioni: oltre gli slogan urlati e le semplificazioni, l’obiettivo è quello di concentrare l'attenzione sulla crisi globale dei rifugiati, in particolare sulle emergenze importanti e l'impatto che hanno sui paesi ospitanti, che sono principalmente in Africa e Medio Oriente. Tra i luoghi coinvolti da F-Light ci saranno anche Piazza Santo Spirito, la Torre di Arnolfo, Palazzo Medici Riccardi, il palazzo della Camera di Commercio, Piazza Santa Maria Novella, la Torre di San Niccolò, il Museo Novecento, la loggia del Porcellino, la basilica di San Lorenzo, il Mercato Centrale: alcuni dei luoghi-simbolo della città grazie ad artisti, registi, architetti, designer e scuole d’arte si animeranno proponendo a cittadini e visitatori prospettive e stimoli di riflessione. Come da tradizione F-Light sarà anche l’occasione per offrire una nuova illuminazione permanente ad uno dei monumenti della città: dopo aver donato un nuovo sistema di illuminazione alla Loggia del Pesce e alla Basilica di Santa Croce, quest’anno il Festival sarà anche l’occasione di inaugurare il nuovo impianto dell’area di Piazza Ghiberti e del Mercato di Sant’Ambrogio. Le frontiere della luce saranno indagate tramite laboratori artistici e attività culturali, tra cui lo spettacolo “Giorgio Vasari racconta: il Salone dei Cinquecento sotto una nuova luce”, i percorsi a lume di torcia nei musei e tante altre attività a tema. I laboratori scientifici a cura di LENS - Laboratorio Europeo per la Spettroscopia Non-Lineare – saranno invece di casa al Poggio Imperiale.

Dal lontano 1600, negli USA, il quarto giovedì del mese è il “Giorno del Ringraziamento”, festa in cui ogni Americano esprime riconoscenza per famiglia, amici, salute, lavoro e abbondanza con un’opulenta cena. Per tutto il resto del mondo, anche in Italia, il Thanksgiving Day è l’occasione per assaggiare il tradizionale tacchino ripieno. Giovedì 23 novembre, anche in Toscana è tempo di attivare il teletrasporto targato Hard Rock Cafe Firenze: alle ore 13:00 tutti a pranzo in USA passando per i portici di Via Brunelleschi. Meta finale, ilThanksgiving Day, al ritmo di tradizione, melodia e gusto. La ricorrenza si ripete dal 1621, quando i Padri Pellegrini onorarono il Signore per il buon raccolto ottenuto. Dal 1789 festa ufficialmente riconosciuta in tutti gli Stati Uniti grazie al primo Presidente americano, George Washington, anche quest’anno Hard Rock Cafe Firenze - forte dell’esperienza di successo delle scorse edizioni - propone il tacchino sia all’ora di pranzo sia a cena. Dalle 17.00, gli ospiti del Cafe saranno accompagnati in un viaggio musicale nel rock e nel pop made in USA dagli anni 60 con il dj set di Mark Renton. Il menu tradizionale sarà disponibile tutto il giorno: per iniziare, la famosa Corn Chowder, la succulenta zuppa di mais, a seguire il tradizionale tacchino arrosto con ripieno di castagne servito con patate al forno, verdure fresche e salsa di mirtilli. Infine, per chiudere in dolcezza, Hard Rock Cafe Firenze propone come dessert la Pumpkin Pie, gustosa torta di zucca, nel pieno rispetto della tradizione. Per informazioni e prenotazioni: 055/277841 o florence.salesmgr@hardrock.com

Anche quest’anno torna Nataleperfile, l’evento di raccolta fondi principale di Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus - tradizionalmente ospitato in Palazzo Corsini, con ingresso gratuito da Lungarno Corsini 8. Per l’edizione 2017 del mercato natalizio, la 15^, apriremo le porte ai nostri sostenitori da venerdì 1 a domenica 3 dicembre dalle ore 10 alle 19. La scelta espositiva, come sempre, sarà selezionata e sempre molto variegata: capi di abbigliamento e accessori per donna, uomo e bambino, libri, articoli di design e biancheria per la casa, gioielli e bijoux, fragranze per ambiente e profumi, oltre che cosmesi ed enogastronomia, e molto altro ancora. Sempre presenti, inoltre, gli spazi espositivi di FILE: il Banco File, che offre prodotti donati da numerose aziende nostre sostenitrici; la Sala Vintage, con abiti e accessori, sia femminili che maschili, donati da privati; il Corner Enogastronomico, con produzioni di qualità donate da aziende del territorio; lo stand dedicato al Fuori Nataleperfile, che raccoglie i voucher donati da molti fra i migliori ristoranti fiorentini.Durante il Mercato sarà sempre possibile trovare il Panettoneperfile e il Pandoroperfile, realizzati da Corsini Biscotti e confezionati a mano dai nostri volontari, nonché partecipare alla prestigiosa Lotteriaperfile, con premi donati da aziende nazionali e internazionali. Oltre allo shopping solidale sarà anche possibile rilassarsi e fare colazione, break e lunch presso il punto ristoro allestito nel Ninfeo del Palazzo e gestito da Desinare. I fondi raccolti – 100 mila euro solo nel 2016, grazie alla numerosa partecipazione di pubblico – contribuiscono ogni anno a sostenere il servizio di assistenza gratuita e qualificata ai malati gravi e alle loro famiglie offerto da FILE sul territorio. Il Mercato Nataleperfile, patrocinato dal Comune di Firenze e organizzato dal Comitato degli Eventi della Fondazione, è reso possibile solo grazie al supporto dei molti sostenitori – aziende e privati – e dei volontari che contribuiscono a vario titolo a rendere questa iniziativa così speciale.

Il 3 DICEMBRE 2017 alle ore 20.45, presso l'Audotorium Flog, si svolgerà il LIVE CONCERT in favore di AIL Firenze. Il concerto sarà un incontro tra musica “jazz” e “rock” e si esibiranno, prima a rotazione e poi per un gran finale di brani ensemble, i Norge e la Re- Wind Band accompagnata dalla voce di Paola GuardagnoNorge, trascinati dall'inconfondibile voce diJack Meille, è il gruppo che ha il merito di far rivivere nella sua cornice ideale, cioè dal vivo, la musica di quella che rimane, ancor oggi, una delle band più elettrizzante, potente ed originale della storia del rock, i Led Zeppelin. La Re Wind band, diretta dal Maestro Leonardo Cremonini dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino invece raggruppa 25 giovani elementi eterogenei tra fiati e sezione ritmica che per l'occasione sarà accompagnata dalla splendida voce della "Cantantessa" Paola Guadagno. L'evento farà da apertura alla Campagna Stelle di Natale AIL Firenze che vedrà protagonisti la simbolica pianta augurale natalizia ed i preziosi volontari AIL Firenze nei giorni 8-9-10- Dicembre nelle principali piazze e centri commerciali. Sarà possibile trovare in anteprima le Stelle di Natale presso l'Auditorium Flog la sera del concerto. L'offerta per l'ingresso sarà di 12 euro.

Il 3 dicembre presso la Galleria della Bottega d’Arte la Zaffera in via Guelfa 45 rosso (accanto al civico 27 nero), avrà luogo la prima edizione di Etsy Made in Italy Firenze. Natale si avvicina ed Etsy, il marketplace globale dedicato alla creatività con milioni di clienti in tutto il mondo, offre a residenti e turisti in visita a Firenze un’opportunità unica per acquistare prodotti unici e fatti a mano offerti da oltre 20 negozi e creativi. L’evento è stato organizzato dalla comunità di venditori Etsy riunita nel team Etsy Italia, che ha scelto la splendida cornice fiorentina per ospitare i prodotti unici di artisti, collezionisti e artigiani selezionati su tutto il territorio di Firenze e dintorni. Durante l'evento di Firenze sarà possibile conoscere più di 20 artigiani, designer e artisti locali che fanno parte della community Etsy e acquistare prodotti handmade direttamente dai venditori locali grazie all’ampia selezione di illustrazioni, grafiche, tessuti, abbigliamento, ceramica, articoli per la casa e gioielli. Durante l'arco della giornata, oltre al mercatino di Natale, i visitatori avranno l’opportunità di partecipare a numerosi workshop creativi. Il mercatino si terrà domenica 3 dicembre dalle ore 11:00 alle 17:00 presso la Galleria della Bottega d’Arte la Zaffera in via Guelfa 45 rosso situata nel centro storico di Firenze, a 5 minuti dal Duomo e 10 dalla Stazione SMN.

Visto il successo e il gradimento degli anni passati, l’Associazione Stampa Toscana, in stretta collaborazione con i gruppi di specializzazione (Ussi, Cronisti, Gus, Pensionati, Arga, Fotografi), organizza per giovedì 14 dicembre, alle ore 20, la cena di Natale dei giornalisti toscani che si svolgerà nel salone dell’Hotel Mediterraneo.

Spettacolo di Natale della Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer, giovedi 14 dicembre, alle ore 20.30 - Teatro Verdi - Via Ghibellina. Sino al 24 dicembre, in tutti i punti di vendita di Conad del Tirreno in Toscana, nella provincia di La Spezia, nel Lazio e in Sardegna, ogni 25 euro di spesa effettuata con la Carta Insieme Conad sia possibile ritirare, con un piccolo contributo, un addobbo solidale piatto o uno tridimensionale luminoso realizzati in porcellana. Potranno essere utilizzati per decorare l’albero di Natale, abbellire la casa o personalizzare un pacchetto di Natale. Per ogni addobbo solidale ritirato Conad del Tirreno destinerà 0,50 euro a sostegno dei progetti dei tre ospedali che rappresentano l’eccellenza clinica nazionale in campo pediatrico. Le iniziative legate a “Con tutto il cuore” cominciano con un primo appuntamento presso l’Ospedale Pediatrico Meyer il 15 Novembre, evento che vedrà la presenza di animatori, freestyler, giocolieri e ballerini che doneranno ai più piccoli “la solidarietà più grande”.

Il conto alla rovescia verso il Natale nel centro di Campi è già iniziato con l'apertura del Magico Parco di Natale alla Rocca Strozzi. Il Magico Parco di Natale sarà aperto tutti i sabati e le domeniche dalle 15 alle 19 fino a domenica 17 dicembre, con apertura straordinaria l'8 dicembre. Tra luci, musiche, scenografie ci si potrà immergere nell'atmosfera natalizia negli storici ambienti della Rocca Strozzi. I laboratori per bambini si terranno invece nei locali dell'ex caserma dei carabinieri in Piazza Fra Ristoro appositamente recuperati per l'occasione prima di essere restituiti definitivamente alla comunità. Nel centro cittadino saranno tante le iniziative per la festa più gioiosa dell'anno: dal 19 novembre ogni domenica si potrà soddisfare la voglia di shopping o trovare una bella i dea per i regali ai mercatini natalizi o ai negozi che saranno sempre aperti; l'8 dicembre street band con i Modruga Drum; grande novità domenica 17 dicembre con la RUN FOR CHRISTMAS: tuttidi corsa vestiti da Babbo Natale, da renna o da elfo. In occasione del Natale torna anche l'appuntamento, con l'iniziativa promossa dal Comune di Campi Bisenzio "Svuota la cantina", mostra scambio vendita di cose usate dei campigiani, con 2 edizioni. La prima si terrà domenica 17 dicembre, dalle 10 alle 19 in Piazza Costituzione a San Donnino (saranno disponibili 65 postazioni); la seconda è in programma per sabato 6 gennaio 2018, sempre dalle 10 alle 19 ai Giardini della Misericordia a San Piero a Ponti (saranno disponibili 120 postazioni). Potranno partecipare esclusivamente i residenti nel Comune di Campi Bisenzio che non esercitano attività d'impresa. Le iscrizioni si effettuano, attraverso il portale F.I.D.O., esclusivamente online dal sito istituzionale del Comune di Campi Bisenzio. Altri eventi del periodo natalizio: domenica 3 dicembre, dalle 10.30, al Museo Manzi a Villa Rucellai arriva Strings City - musica diffusa in città, con strumenti a corda a cura del Maggio Musicale Fiorentino; al teatrodante Carlo Monni il 16 novembre debutta il progetto "CIMENA!", il cinema dove i film vengono scelti dai bambini, si parte con "La spada nella roccia" alle ore 17; domenica 26 novembre lo spettacolo per famiglie "Pierino e il lupo"; il 3 e il 10 dicembre, in occasione dei 10 anni del teatro e del Museo Manzi "Il teatro nel museo"; dall'8 al 10 dicembre, spettacolo per famiglie "Favole al telefono" e nel foyer "Incontro di poesia - Poesie delle scuole di una volta". Il 15 dicembre torna protagonista la magia con Mattia Boschi e il suo spettacolo "Incanto": la mattina lo spettacolo sarà organizzato per le scuole del territorio e l'incasso sarà devoluto all'associazione Cure2Children. Domenica 17 dicembre, in collaborazione con le associazioni del territorio, Babbo Natale arriva a San Donnino: dolci e sorprese per tutti. Il 6 gennaio la Befana farà, invece, tappa a San Piero a Ponti.

Taglio del nastro ieri pomeriggio, 18 novembre, per la pista di pattinaggio sul ghiaccio, al Centro Commerciale I GIGLI alla presenza del Vicedirettore de I GIGLI Antonino D'Agostino e dell'assessore del Comune di Campi Bisenzio Eleonora Ciambellotti. Con l'inaugurazione della pista per il pattinaggio sul ghiaccio, nell'area esterna davanti a Corte Tonda, si apre il cartellone degli eventi natalizi 2017. Tutte le domeniche sulla pista ci saranno anche animazione e intrattenimento musicale a partire dalle 15. Per festeggiare non poteva mancare Babbo Natale, con il suo trono. Quest'anno sarà accompagnato dalla mascotte Renna e dagli Alberelli viventi che distribuiranno caramelle e gadget. I piccoli potranno incontrarlo tutti i weekend del mese fino alla Vigilia di Natale, oltre all'8 dicembre, dalle 15 alle 19, in Galleria. Musica, simpatia e voglia di tornare bambini: il 3 dicembre arriva a I GIGLI Cristina D'Avena, celebre cantante delle sigle dei cartoni animati più belli. L'appuntamento è nell'area esterna di Corte Tonda alle 17.

Giovedì 23 novembre nelle cantine storiche di Dianella, una cena davvero speciale che saluta la più celebre ricorrenza americana con un menù perfettamente equilibrato fra il gusto di quel paese e i prodotti tipicamente toscani. Accanto al tacchino, re incontrastato della serata e proposto con salsa chutney, cipolline confit e panini burro e latticello, saranno servite, fra gli altri, castagne salate e zucca pastellata e croccante, brodo in tazza con cappelletti alle prugne, risotto alla zucca e molto altro ancora. Un menù tipicamente novembrino, realizzato come sempre con prodotti locali e di filiera corta, per garantire la piacevolezza di un gusto autentico unita a leggerezza e benessere.

Nella Vienna del Chianti esplode la bellezza della musica. E’ la grande classica ad incorniciare il Natale delle colline fiorentine con una colonna sonora che si diffonde in tutto il territorio di Greve in Chianti, tra i borghi, le piazze, le chiese, le biblioteche, i palazzi e gli spazi pubblici, per rievocare in chiave festosa alcune delle pagine più celebri della musica internazionale. Luci, presepi, giochi, mercatini, letture, libri, opere, idee e manufatti che attestano la vitalità artistica e artigianale della campagna toscana, si accalcano tra i doni sotto l’albero nelle piazze di Greve, Strada, San Polo, Lucolena e Poggio alla Croce. Ma a guidare il lungo cammino di Babbo Natale, esploratore curioso e itinerante, quest’anno sarà l’armonia dei suoni. Il primo grande evento con il quale prende avvio il cartellone delle iniziative, promosso dal Comune di Greve, in collaborazione con la Città Metropolitana, l’Orchestra da Camera Fiorentina, la Scuola di Musica di Greve, le associazioni del territorio, il Centro Commerciale naturale Le Botteghe di Greve impreziosisce la festa dell’Immacolata, l’8 dicembre. In piazza Matteotti alle ore 18 l’Orchestra da Camera di Greve in Chianti e i virtuosi del Connecticut, diretti da Adrian Sylveen con Luca Rinaldi al violino, si esibiranno in un concerto con musiche di Mozart, Grieg e Bach. A Panzano lo stesso giorno per la Festa di Santa Cecilia alle ore 10.30 seguirà la celebrazione della Santa Messa il concerto della Filarmonica Giuseppe Verdi diretta dal maestro Lorenzo Anichini. È nato lo scorso anno ed ha già all'attivo 16 voci di età compresa tra i 4 e i 7 anni il Coro dei bambini della Scuola di Musica di Greve in Chianti. “Un'occasione e un'attività di formazione che avvicina i più piccoli al canto e alla musica” la definiscono gli assessori Lorenzo Lotti e Maria Grazia Esposito. Tanti i brani intonati in occasione di iniziative e feste reinterpretando i testi di Gianni Rodari e alcune canzoni della tradizione popolare toscana e italiana. Il coro è finanziato dal Comune di Greve in Chianti con un contributo che sostiene la Scuola di Musica diretta dal maestro Luca Rinaldi. La prossima occasione per ascoltare il coro dei bambini è il concerto di Natale in programma al Cinema Teatro Boito il prossimo 15 dicembre. I bambini canteranno insieme ad altre formazioni musicali e artistiche della scuola di musica.

Con dicembre torna la magia del Natale a Barberino, con una serie di eventi che, anche quest’anno, per il settimo consecutivo, andranno a comporre il programma di “Natale in Corso”. Un avvicinamento al Natale fatto di luci, addobbi ma, soprattutto, di tante iniziative nei tre appuntamenti dell’8 dicembre e delle domeniche 10 e 17. Un dicembre tutto da vivere, dunque, quello che il Comitato Commercianti “ViviBarberino” e la Pro Loco per Barberino hanno preparato grazie anche alla collaborazione con Consulta dei Genitori di Barberino, Bottega delle Arti Varie e Comitato Cantamaggio ed all’importante collaborazione del Comune di Barberino di Mugello. La costante dei tre appuntamenti previsti sarà Il Mercatino di Natale, che vivacizzerà in particolare Piazza Cavour e Corso Corsini, e che vedranno spettacoli a tema realizzati da artisti locali e non solo, che vivacizzeranno lo shopping nel centro storico barberinese, magari da effettuare con tutta la famiglia, vista la grande attenzione nelle proposte dei tre appuntamenti, riservato ai più piccoli. Tra queste animazioni varie con statue viventi, madonnari, artisti di strada. Con “Natale in corso” tornerà anche la “Maxi Tombolata” con ricchissimi premi che avrà, con l’avvicinarsi al Natale, valore crescente. Le iniziative delle festività natalizie a Barberino si chiuderanno, poi, con una assoluta novità: un capodanno in Piazza Cavour, all’insegna della musica e del divertimento, ad ingresso gratuito, modo ideale per brindare al nuovo anno. La sera del 31 dicembre, saranno tanto le sorprese nell’iniziativa organizzata dal Comitato Commercianti “ViviBarberino”.

Un ricchissimo programma che da inizio dicembre arriverà sino all’Epifania, per far vivere a sampierini e visitatori, la magia delle festività natalizie. E’ quello promosso dalla Pro Loco di San Piero a Sieve, e nel quale, oltre ai tradizionali appuntamenti mensili di Mercanzie in Piazza, che per l’occasione diverranno “Mercanzie di Natale”, spiccano mostre, spettacoli teatrali e musicali e la consueta conclusione con il Treno della Befana.Si inizia domenica 3 dicembre alle 17,30 nell’Oratorio della Compagnia con l’inaugurazione della mostra fotografica di Francesco Noferini “Bosco ai Frati inedito” che sarà aperta dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 il sabato, domenica e festivi. Venerdì 8 dicembre alle 17,30 si avrà l’accensione delle luci natalizie che darà nuova luce al centro di San Piero ed in contemporanea, sempre presso l’Oratorio della Compagnia un appassionante concerto della Corale di Santa Cecilia di Borgo San Lorenzo diretta da Andrea Sardi con l'accompagnamento della Camerata de’Bardi e che vedrà come solisti Roberta Landi Malavolti al violino, Sabrina Landi Malavolti al clarinetto e lo stesso Andrea Sardi al pianoforte. Domenica 10 dicembre artigiani, antiquari e semplici appassionati in piazza per l’edizione natalizia di “Mercanzie in Piazza” che per l’intera giornata vedrà il centro storico di San Piero colorarsi di luci, animarsi di voci e delle merci più disparate, con un ricco mercatino natalizio, il mercatino delle scuole di San Piero, animazione per bambini e stand gastronomici con polenta, bruciate e vin brulè. Il week end successivo vedrà l’Oratorio della Compagnia ospitare sabato, alle 15,30, la premiazione del concorso Lo Scrittoio, per la sezione “Caro figlio, ti regalo una storia” alla quale parteciperanno gli alunni delle scuole primarie del Mugello. Il giorno seguente, alla stessa ora, la premiazione delle sezioni “tema libero”, “pensieri di viaggio” e “giornalismo sportivo”. Il venerdì che precede il Natale, il 22, alle 21,15, l’Oratorio sarà il teatro nel quale sarà rappresentato “Il sogno di Giotto” di e con Marco Paoli. Che proporrà un’altra sua opera, “Dante, l’esilio…” venerdì 5 gennaio alle 21,15. A conclusione del periodo festivo, secondo l’antico adagio che “l’Epifania, tutte le feste le porta via…” sabato 6 gennaio, oltre all’appuntamento di “Mercanzie con la Befana” lungo la via Provinciale, è previsto il consueto arrivo del suggestivo “Treno a vapore della Befana”, con rinfresco e giochi per tutti i bambini nel centro stoico e la tombola della Befana, alle 15, a Villa Adami.

Da quattordici anni ormai, nei giorni festivi che precedono il Natale, quest’anno le domeniche 3, 10 e 17 dicembre e l’8 dicembre in occasione della Festa dell’Immacolata, tutta la magia delle Feste può essere vissuta, a Palazzuolo sul Senio, perla dell’Appennino Toscoemiliano. Grazie ai Mercatini di Natale “Magie dell’Avvento”, un appuntamento tra i più conosciuti della Toscana che ogni anno richiama migliaia di visitatori da gran parte d’Italia, proponendo i decori più originali e le più belle idee regalo, avvolgendo grandi e piccini in un’atmosfera ricca di fascino. I turisti potranno percorrere le vie del centro storico al ritmo di canti natalizi, ammirando i tradizionali e innovativi presepi del percorso “100 Presepi per Palazzuolo“, tra le tante rappresentazioni della natività sparse in ogni anfratto, piazza, vetrina, giardino e angoletto caratteristico. Che potranno essere votate dai visitatori tramite le schede apposite che si trovano presso i luoghi pubblici e che il 6 gennaio vedrà premiare i presepi più belli. Ed il 26 dicembre, al calar del sole, la magia del Presepe Vivente. Con Babbo Natale che non perderà occasione per soffermarsi con i bambini che vorranno parlare con lui ed affidargli le loro letterine. O Tinto, che con i suoi asinelli, sarà attrazione per i più piccoli, ma non solo. Non mancheranno, inoltre, le specialità gastronomiche, oltre agli espositori di prodotti tipici provenienti da molte zone di Italia. La grande novità di quest’anno sarà, la domenica 17 dicembre, uno spettacolo nuovo e di grande impatto, che con luci, musiche, getti d’acqua ed effetti speciali sarà il modo nuovo da parte di Palazzuolo e della sua Pro Loco di fare gli auguri per le feste. Al calare della sera, dopo la ricca giornata tra presepi mercatini, si potrà assistere. Un tocco di coinvolgimento, passione e romanticismo in più. Movimenti sinuosi di giochi d’acqua e lingue di fuoco che danzano sulle composizioni classiche più famose. Una palette di colori fashion, un mix creativo di luci e nuvole di vapori sprigionano atmosfere da sogno. Uno scenario cool-classic, che sceglie il romanticismo come punta di diamante per far brillare i momenti più belli, incorniciandoli sempre in eventi da standing ovation. Ed a chiudere i quattro appuntamenti, il 17 dicembre un succulento pranzo, con cappelletti rigorosamente fatti a mano e tante altre specialità locali, dolce e salate, sarà il modo di entrare nella settimana del Natale e scambiarsi gli auguri davanti ad un gustoso piatto fumante.

E’ un “verde Natale” quello realizzato dall’amministrazione comunale insieme al Centro Commerciale Naturale Pistoia, Associazione Vivaisti italiani, Commercio Pistoia e Centro Commerciale Naturale viale Adua, grazie al contributo della Fondazione Caript e Conad del Tirreno. Il periodo natalizio, che prenderà il via ufficialmente il primo dicembre con l’accensione dell’albero di Natale in piazza Duomo in concomitanza alla visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella Capitale italiana della Cultura, quest’anno vede uniti commercianti e vivaisti per un unico grande progetto – Natale in città - che comprende arredamenti a verde, luminarie, eventi e installazioni artistiche nel centro storico pistoiese e non solo. Il verde farà il suo ingresso in piazza Duomo, piazza Giovanni XXIII, piazza Gavinana, via Carratica, piazza Leonardo Da Vinci, viale Fedi e Corso Gramsci. Con il progetto elaborato dallo studio “B Scape Architettura del paesaggio” è stato ricreato un percorso botanico con piante di diverse tipologie e dimensioni, donate dai vivaisti del territorio, che saranno posizionate nel cuore della città e nelle vie limitrofe in una maniera inedita, studiata nei minimi dettagli. Le piante, adornate con installazioni luminose, non saranno più un semplice decoro, ma diventeranno protagoniste della città nel periodo natalizio. Il verde sarà il motivo conduttore del Natale pistoiese. Immancabile, naturalmente, l’albero di Natale in piazza Duomo, donato dall’Associazione vivaisti italiani, che quest’anno sarà adornato con addobbi bianchi e rossi, i colori di Pistoia, oltre che con le luci di Natale. L’accensione è prevista alle 17 di venerdì primo dicembre in concomitanza alla visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Pistoia. Il coro dei “Grilli Canterini” accompagnerà l’evento. Per la conclusione dell’anno di Pistoia Capitale italiana della Cultura, l’amministrazione comunale e i promotori di “Natale in città” hanno voluto dar vita ad un progetto di illuminazione e addobbi natalizi unitario sul territorio, sia in centro che sul viale Adua, fino alla zona di Capostrada. In continuità con la tipologia di luci che saranno utilizzate per illuminare le piante, il progetto prevede l’installazione di luminarie natalizie in quattro zone: nel centro storico, in viale Adua, in Porta al Borgo/via Dalmazia, e nell’area di ingresso alla città di via Carratica. Artisti di strada con spettacoli itineranti per grandi e piccini, street band e cori gospel scandiranno i giorni di festa in città fino a Natale. L’8 dicembre trampolieri, giocolieri e trucca-bimbi saranno presenti in centro per dare il via all’animazione a misura di bambino curata da Vegastar che quest’anno, grazie alle associazioni di categoria, affianca il programma di eventi dell’amministrazione comunale. Il calendario “Pistoia è Natale”, realizzato dal Comune, prevede 130 iniziative di vario tipo, dagli appuntamenti culturali all’intrattenimento, 128 eventi in biblioteca, 14 mostre, 13 appuntamenti sul territorio e 20 iniziative teatrali. Dal primo dicembre al 7 gennaio ci sarà inoltre un trenino che percorrerà tutti i giorni le vie del centro con partenza dalla “stazione” di piazza San Francesco. Sempre nell’ambito delle attrazioni in città, il Comune negli scorsi giorni ha aperto un avviso pubblico – ancora in corso - per assegnare uno spazio in piazza San Francesco destinato all’allestimento di una pista di pattinaggio sul ghiaccio nel periodo natalizio. In quattro aree cittadine – atrio del tribunale, piazza San Bartolomeo, piazza Duomo e Largo San Filippo – saranno collocate cinque opere dell’artista internazionale Giuliano Tomaino, che esporrà le sue creazioni in alcuni dei luoghi più suggestivi della città per l’intero periodo natalizio. Pistoia, nel suo anno da Capitale italiana della Cultura, si trasforma ancora una volta in un museo a cielo aperto.

Luce che rivela bellezza: è questo il filo conduttore di Arezzo Città del Natale, l’atteso calendario di eventi che dal 25 novembre al 7 gennaio offre emozioni a non finire. Tra tradizione e innovazione, nella città toscana il Natale 2017 sarà caratterizzato da un originale percorso di installazioni luminose che farà brillare di magia le piazze e le strade principali mettendo in evidenza, in modo inedito, monumenti e architetture. Cuore del progetto sarà Corso Italia dove particolari proiezioni artistiche architetturali, si affiancheranno alle più tradizionali luminarie. Autori di queste particolarissime installazioni sono 10 giovani aretini, studenti del corso di grafica presso il liceo artistico cittadino “Piero della Francesca” che in collaborazione con Officine della Cultura, hanno costruito una sorprendente galleria d'arte a cielo aperto che partirà dalla Chiesa di Santa Maria della Pieve e raggiungerà via dei Peleati. Luce protagonista anche con Christmas Lights: dal 2 dicembre al 7 gennaio verranno proiettate luci natalizie sulle mura della città e mentre in alcuni scorci cittadini troveranno sede installazioni artistiche a led. La luce delle stelle del Natale sarà una delle tante proposte della Fortezza dei Bambini, che torna ad essere una vera e propria “casa dei più piccoli”. Qui verrà allestito un Planetario astronomico e verranno anche organizzate osservazioni astronomiche all'aperto. I locali della Fortezza ospiteranno inoltre tanti laboratori didattici che spazieranno dagli antichi mestieri artigiani, alla costruzione di giocattoli di legno, dai laboratori teatrali fino alla costruzioni di oggetti astronomici. Non mancheranno elfi e spettacoli di burattini. La Fortezza dei Bambini sarà aperta con orario 14-18 ogni fine settimana dal 25 novembre al 7 gennaio. Ingresso gratuito. Ma l’intero periodo delle festività sarà reso indimenticabile da tantissimi spettacoli itineranti, messi in scena dalle associazioni culturali aretine. Musica, teatro, mimo, danza: da Piazza della Badia a Pizza Sant’Agostino ogni angolo della città sarà animato da performance che avranno come tema il Natale. Tra gli eventi da non perdere Christmas Ice in programma il 25 e il 26 novembre sin dalla mattina, negli spazi del Prato, quattro artisti (tra cui il due volte campione del mondo della specialità) realizzeranno sculture artistiche di ghiaccio. L’appuntamento con Christmas Ice si rinnoverà anche il 26 novembre e il 26 dicembre. Il ponte dell’Immacolata sarà invece caratterizzato dal Festival dei Madonnari: dal 8 al 10 dicembre dalle ore 10 alle 19, sette artisti della scuola napoletana dei madonnari realizzeranno immagini (alcune classiche ed alcune in 3D) nelle strade e nelle piazze della città. Un motivo in più per passeggiare nel centro storico. E in attesa del 25 novembre Arezzo Città del Natale avrà una gustosa appendice: sabato 18 novembre si alza il sipario sul Villaggio Tirolese realizzato da Ascom Confcommercio in collaborazione con il Comune di Arezzo. Nella meravigliosa Piazza Grande torna il singolare allestimento caratterizzato da 32 casette di legno, una baita con terrazza e un albero di Natale illuminato 1800 luci a led. L’atmosfera natalizia sarà arricchita da cori gospel, lancio di lanterne, spettacoli e cene a tema. Il palazzo della Fraternita dei Laici ospiterà la casa di Babbo Natale dove i bambini potranno consegnare la letterina dei desideri e fare una foto con il personaggio che più rappresenta la tradizione natalizia. Il Villaggio tirolese resterà aperto fino al 1 gennaio. Particolare e tutto legato al Natale nella storia e nell’arte anche il calendario delle visite che il Centro Guide di Arezzo offre gratuitamente per tutto il periodo delle festività. Dalle immagini Mariane devozionali in terra d'Arezzo, alla vera storia di Babbo Natale ciascuno potrà scegliere l’itinerario che più preferisce. Nato due anni fa il cartellone Arezzo Città del Natale ha richiamato più di un milione di visitatori nel corso delle precedenti edizioni. Il progetto voluto e ideato dal Comune di Arezzo è realizzato con la collaborazione di molte associazioni culturali e di categoria, aziende locali e artisti.

Sarà scintillante il Natale del Valdichiana Outlet Village, caratterizzato da tanti appuntamenti e intrattenimenti. Domenica 3 dicembre alle 16, poi, in collaborazione con Raio YoYo, il canale tematico dedicato ai bambini, direttamente dalla Melevisione, in Piazza Maggiore arriva Fatalina con la narrazione delle più belle fiabe del “Fantabosco”. Venerdì 8 dicembre dalle ore 16 spazio alle note, con le più belle canzoni natalizie interpretate dal coro gospel “The Pilgrims”, mentre domenica 10 alle 15:30 è in programma lo spettacolo del Centro Cinofilo Valdichiana, con gli amici a quattro zampe che danzeranno su temi natalizi. Non mancherà la presenza di un simpatico Babbo Natale e il “Magico trenino delle Fiabe” che circolerà nelle strade e piazze del Village.

Per il secondo anno consecutivo il parco di Villa Mimbelli a Livorno torna ad ospitare il magico Villaggio di Natale. Tra parate di elfi, cantori, letture di fiabe e l’immancabile casa di Babbo Natale ci si potrà calare nell’atmosfera natalizia per un lungo periodo fino a Befana, 6 gennaio. Promosso dalla Pro Loco Livorno in compartecipazione con il Comune di Livorno, il Villaggio riserverà quest’anno tantissime novità, a partire dalla durata di apertura (visto il successo dello scorso anno) ad un grande spazio dedicato agli amici a 4 zampe, pony e asinelli. “Via per la magia del Natale”, “via degli Elfi”, “Traversa Casa di Babbo Natale” “via delle Botteghine” sono solo alcuni degli indirizzi di questo villaggio incantato inserito all’interno di un altrettanto incantevole luogo della città, il parco di Villa Mimbelli, a due passi dal mare. Gli appuntamenti in programma che animeranno il Villaggio sono tantissimi: dalle parate degli elfi, alle gare canore, dagli spettacoli di marionette, alle letture di fiabe e poi giochi a squadre, caccia al tesoro, lotterie e danze. Il Teatrino all’aperto della Villa aprirà il sipario con una programmazione spettacolare per grandi e piccini e poi ci saranno aree gioco, una piazza della golosità per la ristorazione, piccoli chalet in legno per l’area mercatale. Il Villaggio di Natale è nato grazie al lavoro del gruppo “Livorno Creattiva” composto da soci e volontari della Pro Loco Livorno che hanno messo a disposizione la loro creatività per le scenografie, i costumi, i laboratori; il tutto realizzato con l’arte del riuso e del riciclo. Una iniziativa dunque che rientra pienamente nello spirito della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti , che va dal 18 al 26 novembre e che vede come focus specifico di quest’anno il “riuso creativo” . Uno degli obiettivi del progetto Villaggio di Natale è proprio questo: far capire, specie ai bambini, che niente si butta e che la fantasia, il cuore ed un pizzico di manualità possono ridare vita alle cose che spesso si gettano senza neanche pensarci.

Anche a Chianciano Terme è arrivato il freddo e l'atmosfera natalizia inizia a farsi sentire. Le luminarie notturne brillano in tutto il paesino, gli alberi di Natale campeggiano in piazza Italia con le loro luci sfavillanti, due presepi sono già stati allestiti nel centro storico e nel Parco dell'Acqua Santa. È un paesino incantato quello in provincia di Siena che accoglie i visitatori al Paese di Babbo Natale, il parco a tema che sarà aperto nei weekend fino al 26 dicembre e sta già regalando tante emozioni a grandi e piccini. Le attrazioni più gettonate, finora, sono state la Pista del Ghiaccio, coperta e a aperta tutti i giorni, e Il Mondo delle Fiabe che ospita La casa di Masha e Orso più quattro brevi spettacoli teatrali dedicati a Il Gatto con gli stivali, La Bella e la Bestia, Frozen e La storia della simpatica giraffa Theia Milla. Gli orari degli spettacoli sono: 10.30, 11.30, 15.30, 17 (soggetti a variazioni in base al numero dei visitatori) e l'ingresso è a numero chiuso. Il magico itinerario inizia proprio nel meraviglioso Parco Acqua Santa dove tre grandi strutture coperte ospitano Elfolandia, la Baita di Babbo Natale e il Mondo delle Fiabe. All'esterno troviamo invece la pista del ghiaccio, la pista di quad per bambini e i Mercatini di Natale con le loro casette di legno con lo streetfood e idee regalo natalizie di tutti i tipi. Grandi e piccini possono sognare a occhi aperti con i simpatici elfi che accolgono i bambini con il truccabimbi, il teatrino, la baby dance, i laboratori di disegno, la fabbrica dei giocattoli e qualche piccolo giocattolo in regalo. Il momento più atteso è l'incontro con Babbo Natale nella sua bella casa, dotata di camera da letto, cucina e ufficio postale dove ogni bambino può scrivere la letterina di Natale e imbucarla personalmente o consegnarla al destinatario in persona. Nessun bambino esce da quest'area senza esser salito sulla grande slitta per far la foto in braccio a Babbo Natale. Dopo la visita al parco, ci si può riposare un po' a bordo del trenino coperto “La Freccia di Natale” per scoprire questo borgo suggestivo e le sue tante attrazioni, come il gigantesco Calendario dell'Avvento sulla facciata del Grand Hotel dal primo dicembre, le giostrine e l'animazione per bambini in Piazza Italia. Il caratteristico Centro Storico custodisce invece un meraviglioso Presepe d'Autore ed è il nascondiglio del Grinch che sorprende i visitatori con simpatici scherzi tra i vicoletti del borgo.Tutti i sabato sera (e a dicembre anche il venerdì e nel Ponte dell'Immacolata), ci sarà la cena con Babbo Natale nella tensostruttura di Piazza Italia con l'animazione del Paese di Babbo Natale. Serata speciale per la vigilia di Natale: il 24 dicembre, a tavola con babbo Natale ci saranno anche Masha e Orso. Gran finale con la consegna dei regali da parte Babbo Natale a tutti i bambini. In occasione della visita al Paese di Babbo Natale, ci si può concedere anche qualche ora di relax alle terme grazie all'offerta completa proposta dalle strutture di Chianciano Terme: le family friendly Piscine Termali Theia, dotate di un'area termale specifica per i più piccoli con piscina, giochi e trattamenti, e le Terme Sensoriali per un pubblico adulto che non vuole rinunciare a trattamenti rigeneranti. Da non perdere, anche la mostra Don’t play-mobile but Playmobil a Villa Simoneschi (in Viale Dante, di fronte al Museo etrusco), a ingresso libero, visitabile fino al 14 gennaio sabato, domenica e festivi dalle 15.30 alle 19.30. Ideata da Alfonso Lionelli, uno dei più grandi collezionisti europei di Playmobil, la mostra riproduce i principali monumenti di Chianciano Terme, dal Medioevo fino ai giorni nostri.

Dopo lo straordinario successo delle precedenti edizioni, ritorna Il Villaggio di Natale di Montepulciano, con tantissime novità e sorprese per tutta la famiglia. Un'esperienza unica per grandi e piccini, un modo nuovo e divertente per trascorrere in armonia e tranquillità i giorni dell’Avvento e delle festività natalizie, immersi in un’ambientazione da favola, in uno dei luoghi più belli del mondo. All’interno del villaggio vi aspetta un grande mercatino caratteristico, con più di sessanta casette in legno, in cui trovare tantissime idee regalo per sé e per i propri cari, per poi tuffarsi nell’emozionante visita del Castello di Babbo Natale, ricco di sorprese e attrazioni, non solo per i più piccoli.

Ad Abbadia San Salvatore sul Monte Amiata il Natale profuma ancora di tradizione, di magia, di riti ancestrali. La Città delle Fiaccole prepara la sua stagione più calda: l’intero paese si mette a lavoro per rinnovare una delle più antiche feste del fuoco italiane, tradizione millenaria intimamente sentita e molto partecipata. Agli inizi di dicembre prende ufficialmente il via la costruzione delle Fiaccole, tipiche cataste di legna a forma piramidale alte fino a sette metri che si levano al cielo in attesa del 24, quando poi verranno incendiate. Una lavorazione impegnativa i cui segreti si tramandano di generazione in generazione, per celebrare un rito del fuoco che coinvolge l’intera comunità badenga, sposando simbolici significati pagani e religiosi. Sono “figli del fuoco” infatti gli abitanti dell’Amiata, una montagna vulcanica che nelle sue viscere nascondeva lava incandescente, una terra che da sempre offre cibo e benessere per la collettività. Si estraeva cinabro da cui si ricavava mercurio nella grande miniera che oggi è diventata Museo. Una storia complessa che qui vede legati indissolubilmente uomo e natura, in un dialogo talvolta difficile ma sempre pieno d’amore. E’ infatti quella montagna amata e sentita come madre, come presenza sacra che i badenghi celebrano , in qualche modo, anche attraverso la tradizione delle Fiaccole. Per più di un mese squadre di uomini vanno a cercare i tronchi più adatti alla fiaccola da costruire in ogni rione del piccolo borgo medioevale. Un lavoro che coinvolge generazioni diverse, impegnandole nella realizzazione di questi singolari monumenti rurali, in un tempo che resta sospeso fino al 24 dicembre. Durante questo periodo le Fiaccole vengono innalzate giorno dopo giorno, accompagnate da eventi, spettacoli, intrattenimenti, mercatini e moltissime altre iniziative che trasformano Abbadia in un autentico villaggio natalizio. Poi arriva il giorno tanto atteso: il 24 dicembre, alle ore 18, inizia la "Cerimonia di accensione" che riunisce centinaia di persone. La banda suona canti natalizi e la fiaccola davanti al Municipio viene accesa con il fuoco sacro. Questo il segnale convenuto: da qui i capi fiaccola con le loro torce andranno a dare fuoco alle altre fiaccole disseminate nel centro storico (sono oltre trenta). Quindi tra canti di antiche melodie (le cosiddette “pastorelle”) e musiche popolari, le Fiaccole inizieranno a bruciare riempiendo di luce e magia il Natale ad Abbadia San Salvatore. L’intero paese si ritrova nelle strade, mentre le cataste di legna bruciano fino all'alba e piccoli chioschi, organizzati accanto ai fuochi, offrono dolci tipici e vin brulé. Un modo unico per vivere il Natale che si arricchisce di un ricco programma collaterale grazie al quale Abbadia San Salvatore offrirà la riscoperta di antiche tradizioni, arte, sapori e saperi di altri tempi. Sarà la cerimonia di accensione delle luminarie, in programma l’8 dicembre, a segnare l’inizio ufficiale della costruzione delle Fiaccole e a dare il via al calendario degli appuntamenti ma le feste continueranno ben oltre la notte della vigilia, con spettacoli, ciaspolate, trekking nel bosco e visite guidate nel meraviglioso centro storico che per tutto il periodo natalizio ospiterà una singolare mostra itinerante di presepi.

Torna in tutta la Toscana per il ponte dell’Immacolata, dall’8 al 10 dicembre, il tradizionale appuntamento con “Cantine Aperte a Natale”, l’evento promosso dal Movimento Turismo del Vino Toscana che darà occasione agli appassionati di vino di poter passare un fine settimana alternativo alla scoperta dei grandi vini toscani con la possibilità di cominciare a fare regali, passando qualche ora in compagnia dei produttori con eventi organizzati dalle cantine per adulti e per bambini. Uno dei pensieri ricorrenti nell’addobbare le tavole di pranzi e cene del periodo di Natale è quello del segnaposto. Le cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana hanno deciso di offrire uno spunto a tutti gli appassionati che parteciperanno a Cantine Aperte a Natale: saranno infatti donati alcuni tappi da utilizzare come segnaposto, oltre alla possibilità di realizzare i propri in cantina o imparare a realizzarli. Un modo molto originale per accogliere amici e parenti a Natale.

Redazione Nove da Firenze