Zuppa inglese o zuppa fiesolana? Svelato l'arcano

I gelatieri fiorentini alla conferenza inaugurale della International Society of Public Law


FIRENZE - Dal 26 al 28 giugno Firenze ospita la conferenza inaugurale della neonata International Society of Public Law, una Società Accademica costituita per iniziativa della rivista ICON (International Journal of Constitutional Law). La Società, presieduta dal Giudice della Corte Costituzionale Sabino Cassese, si propone di contribuire ad adeguare l’approccio accademico allo studio del diritto pubblico ai cambiamenti in atto nella sfera pubblica globale.

L’evento, organizzato dall’European University Institute, la New York University School of Law e ilDipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università degli Studi di Firenze, con il patrocinio delComune di Firenze, vede la partecipazione di illustri giuristi provenienti da oltre 40 paesi.

I Gelatieri Artigiani Fiorentini hanno l’opportunità e il piacere di presentare nel corso dell’evento i propri gelati, realizzati seguendo la logica “tradizione, qualità, artigianato”. Nell’occasione del 26 giugno in Palazzo Vecchio a Firenze è offerto ai partecipanti il gelato ai gusti “Crema Fiorentina al Caffè” e “Cantuccini di Prato e Vin Santo”, mentre per l’evento del 28 giugno presso la Badia Fiesolana i Gelatieri Artigiani Fiorentini hanno pensato a due nuove proposte: partendo dalla ricetta di un dolce della tradizione fiorentina hanno realizzato il gusto “Zuppa Inglese”, e come omaggio all’European University Institute e ai partecipanti all’evento, propongono il “Gusto Europa”.

ZUPPA INGLESE O "ZUPPA FIESOLANA"?

Ci sono due paternità che vantano la storia della ricetta della Zuppa Inglese. I Gelatieri Artigiani Fiorentini preferiscono pensare a quanto Leo Codacci riporta sul suo libro “Civiltà della tavola contadina”:

La zuppa inglese, di inglese ha solo il nome, poiché fu inventata dalle contadine della zona di Fiesole che andavano in servizio nelle ville delle colline abitate da stranieri di lingua inglese. Nella loro fantasia queste donne del contado fiesolano facevano economie anche in casa altrui e, per poter usare avanzi dei savoiardi e dei biscotti vari, inventarono quel dolce che fu chiamato appunto zuppa inglese. Fare la crema con i torli d’uovo, la farina, lo zucchero vanigliato, latte, buccia di limone, i savoiardi, insaporire con l’Alkermes e sistemare a strati. Servire fresca.

Per realizzare il gusto “Zuppa Inglese”, i Gelatieri Artigiani Fiorentini utilizzano uova, latte fresco intero di alta qualità Mukki Selezione Mugello, zucchero, limone, pan di spagna, Alkermes dell’Officina profumo-farmaceutica di Santa Maria Novella e cioccolato Toscano Black 70%.

Redazione Nove da Firenze