Rubrica — In cucina

​Si fa presto a dire Taste!

E' sempre più difficile raccontare la moltitudine di prelibatezze in arrivo al Salone del Gusto in programma alla Stazione Leopolda di Firenze da sabato 9 a lunedì 11 marzo


  Un contenitore enogastronomico che è diventato un appuntamento irrinunciabile per i foodlovers di tutta Italia, per scoprire i prodotti eccellenti del nostro Paese, le novità e i trend del settore, per incontrare dal vivo i guru della cucina e non solo. Quasi 400 le aziende presenti alla Leopolda: l'evento sarà aperto al pubblico sabato e domenica pomeriggio dalle 14.30 alle 19.30 e lunedì dalle 9:30 alle 16:30 mentre sabato e domenica mattina sarà riservato a giornalisti e operatori specializzati. Ma il cuore della manifestazione saranno gli oltre cento eventi del Fuori di taste: degustazioni e corsi, cene e aperitivi, presentazioni e cooking show con i maggiori chef stellati che si svolgeranno in giro per prestigiose location del centro storico fiorentino, ristoranti e locali di grido, già a partire da giovedì.
Impossibile citarli tutti, molti già esauriti (l'intero programma è consultabile online).

Quest'anno il tema ti Taste sarà il “Pianeta Pane”– come ha spiegato Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine –. Seguendo il suo profumo inconfondibile, arriveremo nei laboratori dei maestri panificatori, sulle tavole di chef stellati, nelle bakery di tendenza. Ci saranno fornai all’opera, con laboratori e pane fresco sfornato più volte durante i giorni di Taste; e ancora presentazioni e conversazioni con gli abitanti del pianeta pane. Perché il pane è nutrimento e tradizione, puro piacere e innovazione, esercizio di stile e rivendicazione democratica. Un alimento che incarna un po’ tutte le caratteristiche di Taste!”.

A Taste si potranno assaggiare e acquistare le migliori leccornie dell'enogastronomia contemporanea, dai salumi ai formaggi, dai vini alle birre artigianali, dai biscotti al cioccolato, dalla pizza al panettone. E perché no, anche caffè e tè. Come la nuovissima collezione ideata da La Via del Tè chiamata appunto collezione Firenze: sei miscele profumate di tè a foglia intera che omaggiano i tesori fiorentini: Leggenda di Boboli, Il Segreto dei Medici, Santa Maria del Fiore, Appuntamento sul Ponte Vecchio, Il mistero della Venere e il Sogno di Michelangelo.

Per scoprire invece il caffè in versione cocktail, Dinicaffè, che quest'anno festeggia 90 anni, propone Coffee Cheers: Dinicaffè Turns 80, un aperitivo in torrefazione, domenica alle 18. La guest star della mixology Lucia Montanelli abbinerà questi deliziosi drink a un assortimento di finger food con il caffè. E poi ancora i laboratori di panificazione per grandi e piccini, il tartufo di Savini tartufi, le sfide a colpi di pizza da Santarpia, la cinta senese da Burde, il Fish and chips all'Hotel Savoy, il baccalà che incontra i vini Frescobaldi o il gin tonic che sposa la porchetta. Benvenuti alla festa del palato, che vinca il più ghiotto!

Silvia Mastrorilli 

Redazione Nove da Firenze