Saimir Pirgu all’Opera di Firenze

Un concerto per presentare l’album “Il mio canto”, registrato con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino


Le più belle arie da tenore: martedì 1 marzo alle ore 20:00 Saimir Pirgu sarà all’Opera di Firenze con un concerto il cui programma va da Gaetano Donizetti a Giacomo Puccini, passando per Giuseppe Verdi e Charles Gounod.

Il tenore albanese ritorna in Italia dopo il grande successo de La Traviata della Royal Opera House, trasmessa in diretta nei cinema di tutto il mondo. L’occasione è la presentazione dell’album “Il mio canto”, registrato all’Opera di Firenze con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Speranza Scappucci.

«L’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino è tra le migliori al mondo» ha dichiarato Saimir Pirgu «e pensando a chi avrebbe potuto dirigerla ho pensato: Speranza Scappucci. Lei conosce la mia voce, il modo in cui canto. Il mio canto, appunto».

Saimir Pirgu, allievo di Luciano Pavarotti, ha iniziato la sua carriera a 22 anni, nel 2004, quando Claudio Abbado lo ha scelto per interpretare il ruolo di Ferrando nel Così fan tutte; da allora ha continuato un percorso in ascesa, interpretando i ruoli del Duca di Mantova in Rigoletto alla Royal Opera House di Londra e all'Arena di Verona, Alfredo Germont in Traviata al Metropolitan Opera di New York, Nemorino ne L’Elisir d’Amore alla Staatsoper di Vienna, Tamino ne Il Flauto Magico al Teatro Alla Scala di Milano, e Rodolfo nella Bohème al Gran Teatre del Liceu di Barcellona.

Il concerto all’Opera di Firenze è parte di un tour che include date a New York, Tokio, Parigi, Tirana, Mosca, Vienna e Berlino.

Redazione Nove da Firenze