Rubrica — In cucina

Ricette e salute: la tradizione regionale e la Piramide Alimentare Toscana

Martedì 17 aprile, ore 18, presentazione del volume a cura della Regione Toscana con l’assessore Stefania Saccardi alla Fondazione Scienza e Tecnica


Uscito in libreria a dicembre, "Ricette e salute", edito da Giunti e ‘timbrato’ Regione Toscana, coniuga l'interesse mediatico sulle tradizioni alimentari toscane con un'attenzione crescente ai valori di salute dei comportamenti alimentari. Il volume verrà presentato alla Fondazione Scienza e Tecnica martedì 17 aprile, alle ore 18, da Stefania Saccardi, assessore al Welfare della Regione Toscana, Francesco Sofi, professore di Scienze tecniche dietetiche applicate dell’Università di Firenze, e Fabio Voller, Responsabile Settore Sociale dell’Osservatorio di Epidemiologia Agenzia Regionale di Sanità della Toscana (ARS); modera il giornalista enogastronomico Aldo Fiordelli.


Studi epidemiologici di tutto il mondo concordano infatti ormai sul fatto che le abitudini di vita condizionano durata e qualità della vita. E a tavola ci giochiamo gran parte delle chance di salute, se puntiamo su una combinazione vincente: più legumi, più verdura e frutta fresca, meno zuccheri e meno prodotti animali. Altri fattori, come l'inquinamento ambientale, il tipo di lavoro svolto, l'accesso a efficienti servizi sanitari – su cui ciascuno di noi può decidere in maniera minore – non pesano invece, secondo gli studi più recenti, più del 20 per cento sulla speranza di vita.

L'idea di questo progetto editoriale, promosso e coordinato dall'Agenzia regionale di sanità - con la collaborazione dei settori Sanità, Agricoltura, Turismo e Commercio della Regione Toscana, del Consorzio degli istituti professionali associati toscani e su mandato della Presidenza della Regione - nasce dalla volontà di ARS di proporsi come ente pubblico garante di informazioni affidabili e accreditate sulle ricette toscane della tradizione e sulle loro proprietà salutistiche, elaborate con criteri trasparenti e condivisi, senza conflitti di interesse. Da anni, i toscani e gli italiani in genere occupano posizioni di vertice nella classifica mondiale per aspettativa di vita: nell'immaginario collettivo ciò deriva da un suggestivo mix di eccellenze mediterranee enogastronomiche, naturale bellezza e cultura diffusa, che non a caso fa dei nostri territori una meta ambita del buon vivere. Il volume "Ricette e salute" è il frutto di una rigorosa selezione fra quanto è stato pubblicato finora sul tema, e un rinnovato grazie va agli autori ed editori che hanno dato il loro benestare a riprodurre, con le necessarie varianti, le ricette che compongono l'opera.

L'aspetto più innovativo del progetto sta nel fatto che per la redazione del ricettario ARS ha mutuato il metodo con cui si lavora nelle commissioni scientifiche sanitarie: partendo dai dati pubblicati, cioè dalle ricette della regione; successivamente, una regia organizzata ha guidato nutrizionisti ed esperti toscani di enogastronomia a "dire la loro" per individuare le ricette della tradizione dei territori toscani, il loro valore nutrizionale e l'utilità per la prevenzione delle malattie, anche alla luce delle raccomandazioni della Piramide Alimentare Toscana® – PAT. Il tutto è arricchito con note di storia locale dell'alimentazione, con fotografie di piatti, prodotti e territori, oltre che con un ricco glossario che include i prodotti agro-alimentari e le preparazioni di base, i prodotti toscani Denominazione di Origine Protetta, Indicazione Geografica Protetta e Prodotti Agroalimentari Tradizionali, che ne contraddistinguono la qualità, la provenienza e la tipicità.

Redazione Nove da Firenze