Music Pool, il programma di maggio

Alessandro Fabbri

Sono quattro gli appuntamenti in programma dal dal 5 al 28 maggio in collaborazione con Pisa Jazz, Fabbrica Europa e Girone Jazz Festival.


La primavera di Pisa Jazz chiude il programma domenica 5 maggio alle 21:30 al Teatro Sant’Andrea, con una produzione originale. Dinamitri Open Combo “Mappe per l’Eden” è un progetto di ricerca musicale che unisce due dei gruppi più significativi della scena jazz italiana degli ultimi vent’anni. Si tratta infatti di una fusione tra Dinamitri Jazz Folklore e Open Combo, due gruppi che, oltre a condividere alcuni dei propri musicisti, condividono lo stesso approccio alla ricerca privilegiando la natura sociale della pratica musicale. “Eden” ricostruisce e rielabora il percorso dell’evoluzione musicale dalle origini dell’uomo, svelando quel filo rosso che collega musiche di popoli e di epoche apparentemente distanti tra loro. Da un punto di vista musicale il centro è la ricerca di quegli elementi comuni a molte se non tutte le musiche del mondo, usandoli come cellule da sviluppare con la sensibilità e la modernità del contemporaneo. Ne è scaturita una musica intensa ed empatica, rituale e catartica, dispensatrice di quella condivisone solidale che dovrebbe stare alla base di ogni società che voglia definirsi evoluta. Il concerto è preceduto alle ore 18:00 da un incontro ad ingresso gratuito con Stefano Zenni.

Mercoledì 8 maggio, il duo Tesi/Vaillant, che negli anni novanta sorprese le platee internazionali della world music grazie ad una proposta coraggiosa e innovativa, torna sulle scene insieme ad un compagno di scorribande musicali che non solo ha fatto la storia del jazz in italia ma è un musicista che di avventure se ne intende : Gianluigi Trovesi. I suoi clarinetti hanno già in passato dialogato con il mandolino di Vaillant e l’organetto di Tesi nell’album Colline, premio dell’Academie Charles Cros nel 1994. I tre hanno deciso che era ora di riprendere il viaggio tra le sponde del mediterraneo per dare un nuovo volto e nuovi suoni alla loro etnia immaginaria.

Due concerti in programma per il 2019 all’interno del Girone Jazz. Una nuova edizione del festival che ha la sua sede al Circolo Arci Il Girone (Fiesole). Il primo, martedì 14 maggio, presenta il nuovo progetto di Alessandro Galati, For Haden’s Sake.Nel 2014 ci lasciava Charlie Haden, uno dei più importanti musicisti della storia del Jazz. Storico accompagnatore di Ornette Coleman, Keith Jarrett, Brad Mehldau, Pat Metheny e compositore di grande livello, la cui musica era ispirata da melodie popolari, ribellione, pacifismo e l’armonia Bachiana, questo lavoro, che sarà presto registrato in un disco, la volontà di sintetizzare e reinterpretare tutte queste componenti aggiungendo testi originali sui brani di Haden, dando così nuovo risalto alle sue stupende melodie. Al fianco del pianista e compositore Alessandro Galati, il sax di Nico Gori, il contrabbasso di Ares Tavolazzi, la batteria di Walter Paoli e la straordinaria voce di Stefania Scarinzi. Il secondo appuntamento, martedì 28 maggio, è dedicato a Massimo Urbani che era e resta un musicista inimitabile. Fra le sue grandi passioni musicali, quella per il jazz, per Parker, per il lirismo di Puccini e di Albert Ayler, una tendenza onnivora nei confronti dell’arte e della vita, coniugata ad una vivace curiosità tipica delle menti brillanti. Il batterista Alessandro Fabbri, Pietro Tonolo, improvvisatore instancabile e voce fra le più pure del jazz europeo, Simone Santini e Guido Zorn, affermati musicisti la cui professionalità non è seconda alla loro curiosità, cercheranno di rendere questa affermazione sempre attuale, come Massimo avrebbe voluto.

PROGRAMMA:

Pisa Jazz

Domenica 05 maggio, ore 21:30
Teatro Sant’Andrea, Pisa
DINAMITRI OPEN COMBO
“Mappe per l’Eden”

Cristiano Arcelli: flauto, sax soprano, sax alto

Piero BittoloBon: flauto, sax alto, clarinetto alto

Dimitri Grechi Espinoza : sax tenore

Beppe Scardino : sax baritono

Rossano Emili: sax baritono

Tony Cattano: Trombone

Gabrio Baldacci: chitarra

Pee Wee Durante: clavinet

Silvia Bolognesi: contrabbasso

Pasquale Mirra: vibrafono, percussioni

Simone Padovani: percussioni

Andrea Melani batteria: percussioni
Posto unico € 12 intero / € 10 ridotto studenti e soci exwide

Ore 18:00, Teatro Sant’Andrea, Pisa
Incontro con Stefano Zenni
“Musica dal profondo. Viaggio alle origini della musica”
ingresso gratuito

Fabbrica Europa

Mercoledì 8 maggio, 21:30
Sala Vanni, Firenze

RICCARDO TESI, PATRICK VAILLANT, GIANLUIGI TROVESI

Riccardo Tesi: organetto

Patrick Vaillant: mandolino

Gianluigi Trovesi: sax, clarinetto

Posto unico € 15/13 + d.p.

Girone Jazz

Martedì 14 maggio, ore 21:15

Circolo Arci il Girone

ALESSANDRO GALATI “for Hadens’ sake”

Alessandro Galati, piano

Stefania Scarinzi, voce

Nico Gori, sax

Ares Tavolazzi, contrabbasso

Walter Paoli, batteria
Posto unico € 12/10 +d.p.

Girone Jazz

Martedì 28 maggio, ore 21:15

Circolo Arci il Girone

ALESSANDRO FABBRI

Dedication to Max

Pietro Tonolo: sax tenore, sax soprano

Simone Santini: sax alto, Ewi

Guido Zorn: contrabbasso

Alessandro Fabbri: batteria

Posto unico € 12/10 +d.p.

Redazione Nove da Firenze