Rubrica — Giocare in Toscana

In maschera: comincia il Carnevale in Versilia

Tradizioni: a Pietrasanta il Carnavale per famiglie e bambini, tre corsi mascherati

Sabato 9 febbraio la prima sfilata dei carri a Viareggio. Satira e nostalgia a Pietrasanta, da Kate Haring allo sbarco sulla Luna


Weekend in maschera. Già, perché prende il via il Carnevale 2019. Tutto pronto in Versilia per l’apertura che avverrà sabato 9 febbraio. Questo significa oltre un mese di sfilate, feste e veglioni mascherati per questo evento internazionale che ogni anno richiama il grande pubblico ad ammirare i carri allegorici più grandi e famosi del mondo.

A Viareggio si apre con la cerimonia di inaugurazione all’insegna della donna, a cui la manifestazione è dedicata. Ed è la grande étoile Carla Fracci l’ospite d’onore della giornata di apertura, con il primo Corso Mascherato e lo spettacolo pirotecnico di apertura. I Viali a Mare si animeranno già dalla mattina. Dalle ore 11, mentre i carri allegorici si posizioneranno in attesa del Corso Mascherato, lungo il circuito sfileranno i carri in miniatura creati dagli appassionati dell’Associazione Carri in Miniatura. Torna la sfilata delle maschere in via Mazzini. Alle ore 14,30 la Filarmonica La Versilia, gli sbandieratori del Palio di Querceta, con Burlamacco e Ondina porteranno musica e colore partendo da piazza Dante per raggiungere il Belvedere delle Maschere, luogo dei rituali carnevaleschi. Sul palco di piazza Mazzini, dalle ore 14,30 dj set con Andrea Paci. Alle ore 15 si entrerà nel vivo della manifestazione con “Un tuffo tra i coriandoli” brano, scritto da Lorenzo Ghiselli, Andrea Ciaramitaro e Luca Del Carlo ed interpretato dallo stesso Ghiselli, vincitore del Festival di Burlamacco e canzone ufficiale del Carnevale 2019. A seguire, sul maxischermo, verrà proiettato un video omaggio all’artista Renato Luigi Verlanti scomparso recentemente. Subito dopo inizierà il cerimoniale di inaugurazione. Sul palcoscenico di piazza Mazzini si esibirà la scuola ginnastica Raffaello Motto di Viareggio con le atlete campionesse nazionali ed europee, che proporranno un omaggio alla grande stella della danza Carla Fracci. A seguire entrerà in piazza Mazzini la Fanfara della Polizia di Stato a cavallo che suonerà due brani musicali e uno speciale arrangiamento della famosa canzone “Donne” di Zucchero Fornaciari. Con l’arrivo in piazza Mazzini di Burlamacco e Ondina, insieme alla banda e agli sbandieratori la cerimonia entrerà nel momento più atteso. Dopo i saluti istituzionali Daniele Maffei speaker del Carnevale, scandirà il rituale dell’alzabandiera.

IL CORSO MASCHERATO SERALE

Alle ore 16 il triplice colpo di cannone darà il via al primo Corso Mascherato. Sui Viali a Mare si potranno ammirare le opere degli artisti del Carnevale di Viareggio: 9 carri di prima categoria, 5 di seconda, 9 mascherate in gruppo, 8 maschere isolate, 3 maschere fuori concorso, le pedane aggregative. La sfilata è dedicata ad AIDO l’Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule. Il Corso Mascherato si protrarrà fino alla sera e le costruzioni si presenteranno anche illuminate dalle luci artificiali, regalando al pubblico uno spettacolo suggestivo. Al termine della sfilata l’atteso spettacolo pirotecnico firmato dalla ditta Mazzone di Orbetello.

L’ORDINE DI SFILATA

Sarà il Jova Beach Opening Track ad aprire il Corso in piazza Mazzini, lato tribune. E’ la costruzione fuori concorso a bordo della quale si esibiranno i più famosi deejay italiani e al Corso Mascherato di Apertura ci sarà DJ Aladyn. Lo precederanno le 3 maschere isolate fuori concorso. Poi le sei pedane aggregative fuori concorso, alternate con le otto maschere isolate in gara e le tre fuori concorso. Il primo carro che si presenterà al pubblico in piazza Mazzini sarà la prima categoria “La teoria del Kaos” di Umberto, Stefano e Michele Cinquini. Seguiranno: la costruzione di seconda categoria “Moon dream” di Luca Bertozzi, il carro di prima “Medea” di Alessandro Avanzini, “Adelante” prima categoria di Lebigre e Roger, “The winner is…” carro di seconda categoria di Edoardo Ceragioli. La prima mascherata in gruppo sarà “Wanyama” di Michele Canova. “Alta marea” di Roberto Vannucci proseguirà la sfilata. Seguiranno: la mascherata in gruppo di Marzia Etna “Diamoci un taglio”, il carro di prima categoria “L’inganno della sirena” di Bonetti, “M’ama non m’ama” mascherata di Giampiero Ghiselli e Maria Chiara Franceschini, “Il Pa-Drone” carro di prima categoria di Fabrizio Galli, “L’uomo ha inventato la bomba atomica, ma nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi” mascherata di Silvano Bianchi, “Freedom” seconda categoria di Priscilla Borri e Antonino Croci, “Semplicemente donna” mascherata di Roberto De Leo e Vania Fornaciari, “Branco” carro di prima categoria di Massimo Breschi, “Prendi la maschera, vieni a Viareggio” mascherata di Giacomo Marsili, “”Per chi suona la campana” carro di prima categoria di Carlo Lombardi, “A ciascuno il suo” mascherata di Emilio Cinquini, “Prigioni” carro di seconda categoria di Luciano Tomei, la mascherata di Libero Maggini “Un cane andaluso”, “L’ultima Biancaneve” prima categoria di Jacopo Allegrucci, “Signori si nasce, poveri si diventa” mascherata di Adolfo Milazzo ed infine il carro di seconda categoria “La zattera” di Franco Malfatti.

Carnevale di Pietrasanta

Satira e nostalgia sui carri del Carnevale di Pietrasanta. Contrade al lavoro negli hangar per gli ultimi decisivi ritocchi ai dodici carri di cartapesta, ed altrettante mascherate, protagonisti delle tre sfilate nel centro storico di Pietrasanta. Primo appuntamento domenica 10 febbraio. Le altre due sfilate sono invece in calendario domenica 17 e domenica 24 febbraio. Sfilata di recupero, in caso di pioggia, il 3 marzo. Il Carnevale, edizione 2019, rende omaggio ai grandi personaggi che hanno fatto la storia: da Neil Armstrong a Kate Haring passando per Fernando Botero ed il Re del Pop. Almeno è questo quello che si intravede dai bozzetti presentati dalle contrade.

“I bozzetti – spiega l’assessore alle Tradizioni Popolari, Andrea Cosci – bene anticipano i temi, lo spirito ed i colori con cui hanno le contrade affronteranno le sfilate ed il concorso. C’è tanta curiosità e non vediamo l’ora di vedere il risultato del lavoro delle contrade che sono sicuro sarà, come ogni anno, all’altezza delle aspettative. Il nostro è un Carnevale pensato, dedicato e su misura per famiglie e bambini. Se il tempo ci assisterà ci sono tutte le condizioni per puntare ad un nuovo record di presenze”.

Ma vediamo i carri che vedremo sfilare tra le vie del centro, lungo il circuito disegnato tra la Via Provinciale Vallecchia, Via San Francesco, Viale Moriconi e Piazza Matteotti. La contrada Marina scenderà in pista con il carro “Amarcord” che celebra i cinquant’anni dello sbarco dell'Apollo 11 sulla Luna. Neil Armstrong non sarà il solo a “mettere piede” per la prima volta al Carnevale di Pietrasanta. Sui carri trovano posto anche Keith Haring (Antichi Feudi), Micheal Jackson (La Collina), il Moulin Rouge di Toulouse Lautrec (La Lanterna), il pietrasantino d'adozione Botero in veste “Rocks” (Strettoia). Ed ancora le farfalle (Brancagliana), il circo nel evidente richiamo al magico Cirque du Soleil (Pontestrada), i pirati all’arrembaggio (Valdicastello). Ci sono anche i colori del Brasile (La Corte) e dell’Africa (Africa-Macelli). Non manca, ovviamente, l’attualità in chiave satirica ma anche di denuncia come nel caso della contrada Pollino-Traversagna con il tema dell'inquinamento dei mari e delle acque. E’ un Carnevale dolcissimo invece quello de Il Tiglio/La BecaI corsi mascherati sono alle porte: domenica 10 , 17 e 24 febbraio, dalle 15.00 alle 17.30. Il Carnevale dei Bambini è in programma il giorno di martedì grasso, il 5 marzo dalle ore 15.00 alle ore 17.30 in Piazza Matteotti. Conclude le iniziative legate al periodo di carnevale il Torneo di calcio delle Contrade del Carnevale, da mercoledì 15 maggio a venerdì 21 giugno, allo Stadio comunale “XIX Settembre” alle ore 21.00. Ecco i carri allegorici: Africa-Macelli “Carnevale africano”; Antichi Feudi “Ho sognato Keith Haring che dipingeva Pietrasanta”, Brancagliana “Il carnevale delle farfalle”; Il Tiglio/La Beca “Beca dolce Beca”; La Collina “Se si legge e si danza, il carnevale avanza! (Omaggio al Re del Pop)”; La Corte “La Corte du Brasil”; La Lanterna “Lanterne Rouge”; Marina “Amarcord”; Pollino-Traversagna “Male nostrum Pollution Day”; Pontestrada “Le Pont du Soleil”; Strettoia “Boterocks (un circo prorompente)”; Valdicastello “Valdicastello all'arrembaggio”. I biglietti possono essere acquistati presso l'Ufficio Sport, Tradizioni Popolari e Turismo in Piazza Matteotti, 29 (informazioni e prenotazioni anche al 0584.795246, 0584.795281 o cellulare 335.346623) o il giorno del corso mascherato, dalle 13.00 in poi, presso le biglietterie allestite all’esterno del circuito di sfilata. Biglietti disponibili alle biglietterie: ingresso 6,50 euro; gratuito per gli under 10 e over 70.

CARNEVALE E ALLA CAPANNINA: ARRIVA IL CIRCO NERO
Anche alla Capannina di Franceschi , locale simbolo delle notti in Versilia, si stanno ultimando i preparativi per i 4 veglioni di carnevale in programma da Sabato 9 Febbraio a Sabato 2 Marzo. Questa settimana il locale guidato dalla famiglia Guidi ospiterà uno dei party in maschera più famosi d’Italia, il Circo Nero. 20 performers si alterneranno sul celebre palco della Capannina mettendo in scena uno spettacolo esilarante. Ispirato al mondo Circense, l’idea del “Circo Nero” nasce dall’amore e dal fascino che sui bambini di tutto il mondo esercita il Circo... Quello dei tendoni piccoli e scalcinati col puzzo di fieno, di venditrici improbabili di coloratissimo zucchero filato, quell’esercito di personaggi “strani” che arrivavano in città sotto Natale in una Firenze dalle strade illuminate a festa...con la “scoperta” dello stupendo film “Freaks” di Tod Browning del 1932, inno all’amore e alla tolleranza. La storia si sviluppa in un circo, quando il circo era mettere in mostra i diversi, i “mostri”, i freaks appunto. I freaks dei nostri tempi, chi è diverso e chi si sente diverso anche solo per una sera, e si sente parte di una famiglia che magari non conosce tutta ma che sa che esiste e che ritrova ogni tanto da qualche parte a festeggiare...Una strana armata che fa della tolleranza e dell’allegria una delle sue bandiere preferite...un vero e proprio “carrozzone” che arriva e scappa, e che nel percorso si diverte. Non resta che andare a vivere questa notte di sogni a La Capannina , per tornare un po’ bambini e rivivere quel senso di spensieratezza che ci è rimasto dentro. Sabato 16 Febbraio sarà la volta del primo vero party in maschera della stagione. Sfogo alla creatività e un prestigioso premio alla maschera più bella. La maschera non sarà obbligatoria ma per facilitare l’accesso sarà dedicato un ingresso prioritario ed ovviamente le donne in maschera saranno ospiti della Capannina tutta la notte. Sabato 23 Febbraio tornerà il deejay Federico Scavo e per l’occasione festeggerà il suo 45° compleanno. Tanti gli ospiti del. mondo della musica legati al dj toscano. Sabato 2 Marzo ultimo party del Carnevale 2019 con il Veglione di chiusura. A breve tutte le altre info. A curare la selezione musicale in queste 4 serate ci saranno i deejays Charlie Dee e Stefano Natali, rispettivamente alle consolle della sala centrale e del piano bar . Spazio anche alla musica dal vivo con le più rinomate band toscane ed al pianoforte del piano Bar l’immancabile Stefano Busà. Come ogni sabato sera all’interno del locale sarà attivo il ristorante guidato dallo chef Davide Romagnoli . Il servizio accurato e il sottofondo musicale sottolineano con delicatezza la vera protagonista del pre-discoteca. E dopocena, per tutti gli ospiti del ristorante, l’ingresso alla discoteca è incluso nel prezzo. Per qualsiasi informazione il servizio clienti della Capannina è disponibile tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 19 ai numeri 0584.80169 o 371.3799456 o anche via mail all’indirizzo info@lacapanninadifranceschi.com.

Redazione Nove da Firenze