Mostra dell’Artigianato, alla Fortezza tra handmade ed enogastronomia

A partire dalle 19.00, tutti i giorni: ingresso libero


Fino a martedì 1° maggio alla Fortezza da Basso la Mostra dell’Artigianato, con un programma ricco di eventi e tante proposte originali, tutte rigorosamente handmade.

Al piano Attico del padiglione Spadolini continuano gli appuntamenti con la buona tavola e gli artigiani del gusto all’interno dello spazio Le Delizie di Leonardo, curati dal'enogastronomo fiorentino Leonardo Romanelli. I più qualificati chef, produttori della Toscana e pasticceri fiorentini sono protagonisti di cooking show e presentazioni all’insegna della qualità e del gusto.

Fra gli espositori dell’area food, c’è anche Ginevra Gualtieri, rappresentante della quarta generazione della famiglia titolare della storica Pasticceria Gualtieri di Firenze. “Questa per noi è la prima volta in mostra – afferma Ginevra – siamo contenti di poter raccontare ai visitatori la nostra storia, che nasce nel 1933, anno di fondazione della storica pasticceria, nata da un’idea del miei bisnonni Alfredo e Lina. Fra le nostre proposte consigliamo l'Iris Cake, caratteristico dolce dedicato alla città di Firenze, che vede tra gli ingredienti naturali utilizzati anche la polvere del rizoma dell’Iris.

Girando fra gli stand si coglie il valore della tradizione ma anche la ricerca di nuove tipologie di prodotti gastronomici, come Foho Fiorentino, il condimento aromatico artigianale ottenuto dalla fermentazione dei peperoncini freschi in olio extravergine di oliva, presentato in anteprima dalla Società Agricola degli Dei, di Panzano – Greve in Chianti (FI), di proprietà di Tommaso Cavalli, figlio del celebre stilista Roberto. Ci racconta tutto Stefano Bandinelli, responsabile del progetto: “Si tratta di un prodotto unico nato dalla fermentazione del peperoncino fresco all’interno delle tinaie dell’azienda, solitamente usate per il vino. Il peperoncino, in fermentazione con l’olio da noi prodotto, senza alcun tipo di additivo, trascorre 4 mesi tra tinaia e decantazione in cantina, prima di essere imbottigliato. Il risultato è un condimento aromatico totalmente artigianale, naturale al 100%, per niente invasivo, in grado di esaltare i sapori e valorizzare qualsiasi tipo di piatto”.

Sempre nell'area Food la Chiocciola di Bacco, azienda fondata a San Miniato (PI) da Iacopo Galliani, è specializzata nell’allevamento delle lumache e nella produzione di trasformati a base di carne di lumaca. “Le nostre lumache vengono allevate in maniera totalmente naturale, senza l’intervento della chimica – dichiara Iacopo – Si nutrono con le verdure coltivate nella nostra azienda, e questo ci permette di arrivare ad un prodotto autenticamente biologico”. In mostra chiocciole sgusciate in barattolo, in bianco e al sugo, e gustosi ragù, bianco e rosso, oltre ad una grande varietà di prodotti cosmetici a base di bava di lumaca.

Da Vasanello, in provincia di Viterbo,arrivano i giovani Francesco, Virginia e Andrea Iannaioli, tre fratelli proprietari della Tenuta Il Melograno, specializzata in prodotti biologici a base di melagrana. Succhi, composte e sorbetti ottenuti dai frutti coltivati in azienda senza l’utilizzo di diserbanti e pesticidi, ad esclusione delle coccinelle, libere di volare da un albero all’altro della piantagione”.

Tra le proposte della Mostra non può mancare il buon vino. Nel caso dell’azienda agricola Tenuta Fornace di Rovescala (PV), di proprietà di Andrea Rossi, enologo e agronomo, si tratta di vino biologico, biodinamico e biovegan,. “Dai nostri vigneti dell’Oltrepò Pavese e delle Colline Tortonesi ricaviamo dei vini biologici certificati, prodotti nel massimo rispetto dell’ecosostenibilità in tutte le fasi della coltivazione e della lavorazione delle uve – racconta Andrea – I nostri vini, che vanno dal barbera, al pinot nero, dal riesling ai passiti, stanno riscontrando tanto interesse in un pubblico di veri intenditori e amanti del gusto come quello che visita la fiera”.

Ma la mostra è anche Bellezza e Benessere. Tra gli artigiani presenti al padiglione delle Nazioni ci sono tante storie particolari.. Come quella del Monastero di Valserena a Guardistallo (PI), all’interno del quale 40 suore benedettine di clausura da oltre vent’anni producono e commercializzano una linea cosmetica completa, realizzata con prodotti biologici naturali, in maniera interamente artigianale. Olio d’oliva, essenze naturali, piante officinali, tutti prodotti all’interno del monastero, sono gli ingredienti alla base di creme per il corpo, creme per il viso, saponi, profumi e detergenti.

L’Officina dei Saponi di Prato, di proprietà di Valentina Tocci e Ruggiero Iacobelli, propone saponi bio e vegan realizzati con olio extravergine di oliva, essenze naturali e colorati con erbe tintorie. Tutto naturale al 100%. La cosmesi al naturale è alla base della linea di prodotti del Saponificio Anna Maria, azienda di Casignana (RC) fondata daAnna Maria Pasciucco. “Sono presente alla mostra per il quarto anno consecutivo in quanto trovo un pubblico interessato a questa tipologia di prodotti – afferma Anna Maria – Sono tutti realizzati con metodi naturali e con materie prime biologiche, dall’olio d’oliva alle essenze di agrumi calabresi, come ad esempio il bergamotto”. Le risorse del territorio sono protagoniste anche della linea di cosmetici presentata da Debora Pollina, fondatrice di Alia, azienda di Valderice (TP). “L’olio d’oliva che utilizziamo nei nostri cosmetici viene prodotto all’interno della nostra azienda – dichiara Debora – e per le essenze ci rivolgiamo a produttori del luogo. Anche per le confezioni abbiamo cercato di valorizzare la cultura e l’artigianato locale, usando le immagini delle maioliche della ceramica trapanese”.

Benessere vuol dire cura del corpo ma anche della mente. Genioin21giorni, azienda specializzata in corsi di apprendimento rapido, tecniche mnemoniche e metodi di studio, presente al padiglione Nazioni, propone la sua offerta di lezioni personalizzate utili per sviluppare nuove tecniche utili, ad esempio, per imparare velocemente una lingua o per seguire un qualsiasi corso di aggiornamento. Genioin21giorni è presente a Firenze, oltre che in 30 città in Italia.

Anche in questa edizione l’Arte si conferma tra le protagoniste della fiera. All’interno della Sala delle Grotte, nel Quartiere Monumentale, Firenze Scultura è l'esposizione di arte contemporanea curata da Lucia Raveggi per l’Associazione Toscana Cultura in collaborazione con Sicrea. Artisti di assoluto rilievo nel panorama nazionale e internazionale e giovani talenti espongono nei giorni della Mostra le loro opere in marmo, legno, bronzo, acciaio, ferro, cemento fino al plexiglass.


INFO - Orario di apertura, tutti i giorni: 10-22.30. Ultimo giorno: 10-20.

Biglietto d’ingresso, intero feriali: 4 euro (3,50 euro ridotto) – festivi e prefestivi: 7 euro (5 euro ridotto). Feriali, 2 ingressi: 7 euro. A partire dalle 19.00, tutti i giorni: ingresso libero.

www.mostraartigianato.it

Redazione Nove da Firenze