Charity: il cuore del volontariato si riaccende a settembre

ANT Onlus mercoledì a Firenze. 1.000 a cena in piazza del Duomo. Il 6 settembre l’evento “Italian Chef Charity Night” al Forte Belvedere. Un’asta Hip Hop contro la violenza sulle donne. Kermesse di beneficenza artistico-gastronomica a Campi Bisenzio. 100 piazze per sostenere la lotta alla Sclerodermia. Centinaia le persone alla cena del volontariato sancascianese


FOTOGRAFIE — La rete di solidarietà dei fiorentini non si ferma nemmeno d'estate. Con tanti eventi che fondono sensibilità all'impegno nel volontariato. Quel modo genuino e aperto di stare insieme per aiutare concretamente i più deboli tipico di noi toscani.

Fondazione ANT organizza mercoledì 5 settembre alle ore 19.30 una serata inedita nel panorama fiorentino, Note di Vino: un'elegante ed esclusiva cena con il vino come tema di fondo: ogni piatto infatti sarà a base di un diverso vino. L’evento presentato da David Ciaccheri, amico di ANT, si svolgerà a bordo piscina nella splendida location del Golf Club Ugolino – via Chiantigiana per Strada, 3 - che, cogliendo l’occasione delle serate miti di fine dell’estate, si trasformerà nello scenario ideale per accogliere un evento che vuole coniugare l’aspetto benefico a quello dell’intrattenimento. Durante la cena e nel corso della serata sarà possibile trovare musica dal vivo grazie alla partecipazione della Colombo Swing Band. A seguire si svolgerà un’asta di vini pregiati a cura della Galleria Pananti Casa d’aste donati dall’associazione Le Donne del vino. Inoltre Teatro Fragranze Uniche donerà un omaggio profumato a tutte le signore presenti alla serata. Charity for ANT è possibile grazie alla collaborazione di Engel & Volkers, Banca Passadore & Co., Fani Gioielli, Circolo Golf Ugolino, Fabio Rusconi, Galleria Pananti, Stargate, Ass. Le Donne del Vino, Teatro Fragranze Uniche, Il Sole nel borgo, Ceramica Artistica Solimene, UnipolSai Agenzia Firenze Est. Per partecipare all’iniziativa è richiesta un’offerta minima di 60 euro. Tutti i fondi raccolti saranno devoluti a sostegno delle attività che ANT svolge a Firenze, Prato e Pistoia. La struttura sanitaria della Fondazione ANT nella regione Toscana è composta da 10 medici, 6 infermieri e 4 psicologi. Per informazioni è possibile contattare il numero 055 5000210.

Per il terzo anno consecutivo, dopo due appuntamenti dedicati ad Amatrice e alla ricostruzione post-sisma, la tradizionale serata benefica verrà organizzata sulla terrazza del Forte Belvedere. Quest’anno i fondi raccolti saranno destinati alla lotta al femminicidio e alla violenza di genere. L’appuntamento andrà in scena giovedì 6 settembre e coinvolgerà alcuni dei più rinomati chef fiorentini e toscani, che hanno risposto con grande generosità all’appello lanciato dal comitato “Italian Chef Charity Night” per dare un segnale di continuità con le iniziative degli ultimi due anni. Il programma della serata prevede una cena a buffet aperta al pubblico, con un’offerta minima di 25 euro interamente devoluta al centro antiviolenza Artemisia per mantenere le due case a indirizzo segreto dove vivono protette le donne e i bambini minacciate di morte da ex mariti o stalker. I partecipanti potranno così assaggiare i piatti “signature” di 16 importanti chef del panorama fiorentino e toscano, inclusi i titolari di diversi ristoranti stellati: saranno presenti, tra gli altri, gli stellati Annie Feolde (Enoteca Pinchiorri), Marco Stabile (Ora d’Aria), Peter Brunel (Borgo San Jacopo), Antonello Sardi (La Bottega del Buon Caffè) e Ombretta Giovannini (La Leggenda dei Frati), insieme a Stefano Cavallini (Tosca), il primo italiano ad aver conquistato la stella Michelin fuori dall’Italia. E ancora: non mancheranno Karime Lopez, braccio destro di Massimo Bottura alla Gucci Garden Osteria, e habitué come Simone Cipriani (Essenziale) o Beatrice Segoni (Konnubio) accanto a new entries come Sandro Baldini (Relais Le Jardin), Riccardo Serni (Trattoria Moderna) o Monika Filipinska (Dievole). In omaggio al principio di parità di genere, quest’anno sono stati chiamati 8 chef uomini e 8 donne. I fondi raccolti durante la serata saranno consegnati nelle mani della presidente del centro Artemisia, Teresa Bruno. Alla fine, è previsto un momento musicale con il cantautore fiorentino Fabrizio Venturi, che si esibirà sulla terrazza del Forte per un mini-concerto live.

Sabato 8 settembre 2018 alle ore 17.00 presso la Florentia Legno via Zanella 13/r sarà battuta un’asta di beneficenza che avrà ad oggetto i 5 “murales” creati da 5 giovani writers durante la prima edizione del FloWrence Hip Hop Festival. I dipinti, realizzati su pannelli di legno di 3 metri x 2 metri, avranno una base d’asta di 100 euro con rilanci di minimo 20 euro. L’incasso dell’asta andrà devoluto alle attività che Artemisia svolge sul territorio. Il pomeriggio, ad ingresso libero, sarà accompagnato dalle esibizioni di alcuni artisti del FloWrence Hip Hop Project e sarà offerta una classica merenda toscana a base di pane, salame e vino.

Tutto pronto per la grande cena di beneficenza in piazza Duomo. Mille persone unite da un obiettivo: acquistare 100 defibrillatori da donare alle scuole fiorentine e promuovere corsi di formazione per abilitarne all’utilizzo. Sono ancora disponibili pochi posti. Per essere parte di questo grande evento basta acquistare il biglietto (contributo di 50 euro) sul sito www.ilcuoredifirenze.orgUn’ idea ambiziosa realizzata grazie alla straordinaria collaborazione delle Istituzioni Caritatevoli fiorentine e con l’appoggio dei principali enti e di realtà commerciali locali. I defibrillatori sono forniti dalla Iredeem Spa. Il progetto unisce i fini sociali a quelli educativi, salvando vite umane e al contempo trasferendo ai più giovani quel senso di solidarietà e collaborazione che è alla base della convivenza civile. “Il Cuore di Firenze”, questo il nome dell’iniziativa, si terrà il prossimo 10 settembre alle ore 20Piazza Duomo cambierà volto e diventerà lo sfondo per un charity dinner a cui è chiamata a partecipare tutta la città; l’intrattenimento avrà come tema principale la cultura in tutte le sue declinazioni. Nel corso della serata è programmata un’asta i cui premi, offerti da Enoteca Pinchiorri, da Fabio Picchi e da foto Locchi, trasformeranno una normalissima cena in una indimenticabile serata a cui sarà abbinata anche una lotteria, che proseguirà fino al 20 dicembre 2018 con l’estrazione di un premio importante: un'auto Volvo modello XC40, grazie alla collaborazione della concessionaria Peragnoli-ScarPromotori del progetto sono gli enti storici fondativi della carità a Firenze: la Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, Montedomini, la Compagnia del Bigallo, la Fondazione Santa Maria Nuova Onlus, l’Istituto degli Innocenti. Il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze, dell’Arcidiocesi di Firenze, dell’Opera di Santa Maria del Fiore e della Camera di Commercio di Firenze. Partners dell’iniziativa sono: Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Federazione Regionale delle Misericordie della Toscana, Coordinamento Misericordie Area Fiorentina, Anpas Toscana, Croce Rossa Italiana, Fondazione CR Firenze, Iredeem Spa, Toscana Aeroporti, Radio Toscana, Ataf, Cesvot, Confindustria Firenze, Confcommercio Firenze, Confartigianato Firenze, Confesercenti Firenze, Unitalsi Toscana, Museo del Calcio, Rotary International, Lions International, La Compagnia di Babbo Natale, Liberi di Educare, Madonnina del Grappa, Real Media, Media Firenze. Hanno contributo alla realizzazione della serata: azienda Frescobaldi, Enoteca Pinchiorri, Teatro del Sale, Cdo, Peragnoli-Scar, Foto Locchi, Mati 1909, Unicoop.

“Un Mondo di Solidarietà”,si chiama così l’evento solidale dedicato a Voa Voa Onlus Amici di Sofia e patrocinato dal Comune di Campi Bisenzio che, da venerdì 7 Settembre fino a domenica 9, trasformerà il Circolo S.M.S di S. Angelo a Lecore nel teatro di una grande kermesse popolare a scopo benefico, promosso e organizzato dalla comunità “Banda Albereta” -noto gruppo di volontari votato al solidale da anni attivissimo nel territorio campigiano. La ricchissima programmazione popolerà i duemila metri quadrati di prato all’aperto del Circolo con attrazioni e spettacoli di associazioni culturali e artisti locali, nazionali e internazionali, rivolti a grandi e piccini; il tutto sarà accompagnato da una gustosissima offerta gastronomica che rappresenterà il vero e proprio perno dell’evento. Per tre giorni infatti, si terrà la “Prima Sagra del Fritto” in cui i visitatori potranno assaggiare le croccanti prelibatezze del fritto classico e locale, innaffiate dalla birra e dai cocktails dell’Open Bar. Alla festa popolare si unirà quella solidale per celebrare domenica 9, con una cena-spettacolo a prenotazione, il V° Anniversario dell’Associazione Voa Voa! Onlus - Amici di Sofia, ente no profit, attivo per il sostegno alle famiglie con figli affetti da patologie rare inguaribili, fondata da Guido De Barros e Caterina Ceccuti, genitori della piccola Sofia,la bambina fiorentina diventata simbolo della lotta alle malattie pediatriche rare, scomparsa alla fine del 2017. Voa Voa! Onlus sarà presente durante i tre giorni con uno stand informativo in cui i presenti potranno informarsi sulle iniziative e sostenere la causa dell’Associazione. Ad aprire l’evento, venerdì 7 alle 18, sarà la Sagra del Fritto accompagnato dall’Open Bar. Dalle 21,30 si ballerà fino a chiusura con la Discoteca del Dj Marco Vivivano. Sabato 8 settembre ore 11, in aderenza ai festeggiamenti, ci troveremo davanti alla palestra della Scuola Garibaldi alla presenza delle autorità comunali, per l’inaugurazione del grande murale #rarinoninvisibili. L’iniziativa fa parte della campagna di sensibilizzazione, #UnmuroperSofia, sulla difficile condizione umana e socio sanitaria di genitori e bambini colpiti da patologie rare, orfane di cura, invisibili alla società e alle istituzioni. La realizzazione del quarto murale della campagna di Voa Voa! Onlus è stata fortemente appoggiata dalla Comunità “Banda Albereta” che si è fatta promotrice presso il sindaco E. Fossi dell’adesione del Comune di Campi. A partire dalle 16 la giornata proseguirà al Circolo S.M.S. con l’esposizione delle vespe d’epoca dell’associazione Vespa Club Fiesole; la realizzazione su telo del murale #rarinoninvisibili (con la partecipazione dei bambini) e le attività ludiche dell’Associazione culturale “En Piste” che intratterrà i bambini e ragazzi con giochi e laboratori di arte circense. La giornata si chiuderà con la Sagra del Fritto, l’Open Bar e la musica del DJ Marco Viviano. Domenica 9 sarà la giornata clou della manifestazione. La Kermesse inizierà alle 16 con i giochi ed i laboratori ludici dell’Associazione culturale, “La Compagnia delle Arti di Romena”, per proseguire alle 19,30 con la musica del duo “Cut and Blade”. Alle 20:00 sarà servita la Cena-Spettacolo su prenotazione per il V° Anniversario di Voa Voa! Onlus. Oltre ad un menù completo a prezzo popolare, la cena sarà allietata dalle performances artistiche di Fatmir Mura, noto sand artist internazionale che emozionerà il pubblico con le sue storie di sabbia, e Gaetano Gennai, amato attore, presentatore, cabarettista toscano, che garantirà ai presenti momenti di esilarante comicità. Al momento del dessert spegneremo le candeline per il quinto anniversario di Voa Voa! Onlus e renderemo un tributo a Sofia con l’ascesa della coloratissima mongolfiera Voa Voa che s’innalzerà nel cielo di Campi Bisenzio grazie alla collaborazione del baloon master Alberto Pierazzi. L’evento si svolgerà presso il Circolo Arci S.M.S. in Via Sant'Angelo, 104, 50013 Ponte all'Asse FI PRENOTAZIONI CENA: Stefano 3922308179 - Guido 3336619512.

Il Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia, rinnova il suo appuntamento annuale e, da venerdì 28 a domenica 30 settembre, scende in più di 100 piazze italiane per la XXIV Giornata del Ciclamino. Tre giorni dedicati alla solidarietà in cui volontari, ospedali e medici coloreranno l'Italia con il ciclamino, fiore simbolo dell'Associazione, offerto al pubblico per sostenere la ricerca scientifica sulla Sclerosi Sistemica conosciuta anche come Sclerodermia e far fiorire l'informazione sull’importanza di una diagnosi precoce. Da oltre 20 anni il GILS è impegnato a sostenere i malati e le loro famiglie con attività d’informazione e formazione focalizzate sull’importanza della diagnosi precoce di questa malattia: autoimmune, cronica, multiorgano, invalidante e con rischio di mortalità. Finalmente riconosciuta come malattia rara dallo stato italiano, la sclerodermia colpisce in prevalenza le donne di cui il 90% tra i 40 e i 50 anni. Come ogni anno, durante la Giornata del Ciclamino gli ospedali che partecipano al progetto "Ospedali Aperti" effettueranno controlli gratuiti in tutta Italia, secondo la loro programmazione.

Duecento persone, venerdì sera, hanno affollato il tendone del Parco del Poggione per dare il via ufficiale alla Festa del Volontariato sancascianese che fino a domenica 9 settembre animerà l'area estiva con incontri, spettacoli comici, musicali e teatrali, serate di intrattenimento e di approfondimento. Una manifestazione che scalda il cuore per gli obiettivi e le finalità solidali che ogni anno si pone. I bambini del mondo, i loro diritti e i loro bisogni, sono i beneficiari della dodicesima edizione della festa che destinerà l'intero ricavato delle dieci serate a due associazioni che operano nel campo della sanità e della cooperazione internazionale. Si tratta di Cure2Children che ha fatto partire un progetto in Ghana per aiutare i bambini africani malati oncologici, e ASCS onlus, presente in Colombia, Ecuador, Filippine, Haiti, India, Italia, Messico, Mozambico e Sudafrica con programmi, progetti e volontari a supporto delle posizioni missionarie della Congregazione Scalabriniana, in favore di migranti, rifugiati e comunità locali. A rappresentare le due associazioni ieri c’erano Claudio Gnesotto di ASCS ONLUS e Valentina, volontaria ad Haiti, e Marco Pratesi, del Volontariato Fondazione Cure2children. Tra i copromotori dell'iniziativa erano presenti per l'amministrazione comunale di San Casciano, il sindaco Massimiliano Pescini, l'assessore Roberto Ciappi, volontario cuoco in cucina, le assessore Chiara Molducci ed Elisabetta Masti. A rendere omaggio alla serata anche numerosi partner della manifestazione tra cui per ChiantiBanca il presidente Cristiano Iacopozzi, il direttore generale Mauro Focardi Olmi, il dirigente dell’Agenzia di San Casciano Stefano Mugnai, per la sezione soci Coop il presidente Franco Agnoletti, per il Rotary Club San Casciano - Chianti la presidente Sandra Ricci, per Zeloweb, l'impresa che ha realizzato gratuitamente il nuovo sito della Festa del Volontariato, uno dei due soci Niccolò Bartalini, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Marco Poli, il direttore del Gazzettino del Chianti – We Chianti – Sport Chianti Matteo Pucci. L’iniziativa inaugurale della Festa del Volontariato non è stata solo gourmet della tradizione toscana e buona cucina, preparata ad arte dai cinghialai di Mercatale, dalle cuoche e dai cuochi, colonne portanti dei fornelli della festa. E’ stato un momento importante per sentirsi vicini, uniti ed esprimere stima e affetto a chi ha investito dieci anni della propria vita per tenere unita e coesa la comunità. Le 23 associazioni di San Casciano che costituiscono l'organizzazione della festa hanno espresso pubblicamente il loro profondo legame, sociale e umano, con l’amministrazione comunale ed in particolare con sindaco Massimiliano Pescini. All’ultimo anno di mandato, il primo cittadino di San Casciano ha ricevuto dalle mani del presidente della Festa Francesco Guarducci un premio, un riconoscimento "per la sua attenzione, la sua sensibilità, la sua costante presenza e vicinanza al mondo del volontariato". Una targa a forma di maglietta blu, quella indossata da tutti i volontari della festa. Per dire ancora una volta: "Massimiliano sei stato e sei il sindaco di tutti noi!".

Redazione Nove da Firenze