Bright-Night 2020: la manifestazione è a portata di clic

Bright 2020: il futuro è (in) remoto

Appuntamento con la Scienza domani, venerdì 27, e sabato 28 novembre. Alle 17,30 la torre di Pisa si illumina di blu


Entra finalmente nel vivo Bright-Night, la Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori in Toscana che domani, venerdì 27, e sabato 28 novembre, grazie a un’edizione completamente in digitale, metterà a portata di clic la scienza in modo divulgativo.

Venerdì 27 il programma dell’Università di Firenze partirà, alle ore 15, con “La ricerca per tutti”, cinque mini conferenze in diretta online tenute dai ricercatori fiorentini e dedicate a “Un mondo migliore per tutti”, “Per una comunità sostenibile”, “Ricerca… in salute!”, “Futuri-amo”e “Sosteniamo il pianeta”. Le conversazioni informali coinvolgeranno i ricercatori dell’Ateneo e di enti come il Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare (Lens), il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri e l’Azienda ospedaliero-universitaria Meyer. Alle ore 16, si parlerà di didattica a distanza e didattica in presenza, nella tavola rotonda a cura del Polo universitario penitenziario toscanoSabato 28, alle ore 11, spazio ai giovani, con le premiazioni del concorso “La ricerca in tre minuti”, bandito dall’Ateneo fiorentino e dedicato a innovatività e impatto sociale dei progetti degli assegnisti e dottorandi Unifi, che vede in giuria gli studenti delle scuole medie superiori.

La due giorni offrirà anche l’opportunità di un incontro virtuale con le collezioni scientifiche e i laboratori universitari: online sarà possibile seguire i video su temi che vanno dalla paleontologia all’antropologia, a cura del Sistema Museale di Ateneo (vai al canale Youtube) ed esperimenti, dimostrazioni e laboratori ideati dai ricercatori fiorentini (‘Eureka: un training per prevenire il gioco d’azzardo’ e ‘I colori’) e da Open Lab, la struttura per la diffusione della cultura scientifica Unifi. (vai ai video esperimenti e microseminari di Chimica, Biologia, Biotecnologia, Fisica e Matematica)

Durante la manifestazione saranno inoltre disponibili podcast e giochi scientifici e, grazie alla piattaforma digitale del Cinema La Compagnia di Firenze, il 27 e il 28 sarà possibile vedere gratuitamente on demand i pluripremiati documentari sulla sostenibilità “Antropocene” e “Un mondo in pericolo”.

Alle 17,30 la torre di Pisa si illuminerà di blu in occasione della nuova edizione di “Bright, la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori”. Contemporaneamente si accenderanno anche i luoghi simbolo della ricerca in città, il rettorato a Palazzo alla Giornata per l’Università di Pisa, il Palazzo della Carovana per la Scuola Normale e la sede della Scuola Sant’Anna in piazza Martiri della Libertà. Una presenza tangibile che contrassegna un’edizione speciale per Bright tutta in digitale. Ecco quindi un vademecum per seguirla al meglio.
Si parte con l’inaugurazione alle 16 su Youtube (https://www.youtube.com/watch?v=Sv0T3j-Bmjo) con una intervista in diretta del rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella e quindi i video di presentazione di Alessandra Nardini, Assessora all’Università e Ricerca della Regione Toscana, del Sindaco di Pisa Michele Conti e dei rappresentanti degli enti di ricerca del territorio: Scuola Normale Superiore, Scuola Superiore Sant’Anna, CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Ego-Virgo Cascina. Seguirà sempre su YouTube alle 16.30 il talk “Bright 2020: il futuro è (in) remoto” condotto dalla giornalista Silvia Bencivelli con quattro tavole rotonde con docenti e ricercatori dell’Ateneo. Alle 16.30 “La ricerca contro la pandemia” con Francesco Menichetti, Gaetano Privitera, Davide Bacciu, Eleonora Da Pozzo e Annalaura Carducci. Alle 17.10 “Gli effetti del cambiamento climatico", dai ghiacciai al Mediterraneo” con Carlo Baroni, Riccardo Cerrato, Fabio Bulleri. Alle 17.30 “La fisica contemporanea, dalle nanoparticelle allo spazio” con Massimiliano Razzano e Sergio Giudici. Alle 17.50 “Insieme si vince: la multidisciplinarità per affrontare le sfide di un mondo complesso”
 con Arti Ahluwalia, Marco Mazzoncini, Gianluca Dini, Enza Pellecchia, Silvia Bruti, Simone Capaccioli, Elena Bonaccorsi.

Redazione Nove da Firenze