Il futuro dell’Europa tra economia, politica e comunicazione

Si parlerà di Croazia, nuovo Stato membro UE, di politica e media, di lotta alle frodi e sicurezza. www.festivaldeuropa.eu


FESTIVAL EUROPA — Entra nel vivo il programma del Festival d'Europa 2013 con una seconda giornata ricca di appuntamenti. Al centro dell'attenzione, naturalmente, la politica e l'economia europea con uno sguardo rivolto al futuro.
Nella seconda giornata del Festival d’Europa presenti tra gli ospiti: Giuliano Amato, Dario Carella, Valdo Spini, Cristina Acidini, Dario Nardella, Cristina Giachi, Damir Grubiša, Zubin Mehta e James Bradburne

Tra gli eventi più attesi il convegno The European Parliament as an International Actor (dalle 9.00 alle 16.30, Palazzo Vecchio, Salone dei Dugento con diretta streaming su www.intoscana.it), organizzato dall'Università di Zaragoza, sulle prospettive politiche dell'Unione a poco più di tre anni dall'entrata in vigore del Trattato di Lisbona. A seguire l’intervento La Croazia nel futuro assetto della UE dell'ambasciatore Damir Grubiša (ore 16.00). Ricordiamo che la Croazia sarà il 28esimo ad entrare nell’UE dal 1° luglio 2013.

Tra gli eventi della giornata anche l'incontro La politica estera e di sicurezza europea e il trattato di Lisbona (ore 17.00, Palazzo Vecchio, Sala d’Arme) presieduto dall’onorevole Valdo Spini, presidente della Fondazione Circolo Rosselli e il dibattito L’Europa in bilico: la scienza politica italiana di fronte alle attuali sfide organizzato dalla Scuola di Scienze Politiche Cesare Alfieri (9.30-18.30, Auditorium del Polo delle Scienze Sociali) a cui parteciperà l'onorevole Giuliano Amato.

Il rapporto tra media e UE sarà il tema del convegno Stati comunicativi d'Europa, organizzato da Europe Direct Firenze del Comune di Firenze, Università degli Studi di Firenze, ordine dei Giornalisti della Toscana e Associazione YouNet. L’incontro si terrà dalle 15.00, nella Sala Vetrate del complesso delle Murate (con diretta streaming su www.intoscana.it) con giornalisti, blogger, esperti di comunicazione e docenti universitari che daranno vita a un interessante confronto su temi come l’euroscetticismo e identità europea, a cui interverrà tra gli altri Dario Carella vice direttore tg regionali Rai TV. Il convegno sarà l'occasione per presentare un'indagine sul sentimento europeo dei cittadini di Firenze direttamente dalle parole dell’assessora Cristina Giachi (ore 15.30).

Cultura e arte torneranno protagonisti della seconda giornata di Festival in varie occasioni: la tavola rotonda Attestati di libera circolazione: i fatidici 40 giorni. Tempi biblici nell’era telematica (ore 10.30, St. Mark English Church) con, tra i relatori, la Sovrintendente del Polo Museale Fiorentino Cristina Acidini e il deputato Dario Nardella, un’occasione per affrontare il problema della libera circolazione dei beni culturali; la conferenza Come nasce la mostra “Springtime of the Renaissance” ospitata dalla Biblioteca Harold Acton (ore 18.00) con protagonista James Bradburne direttore della Fondazione Palazzo Strozzi; la visita guidata al Museo Caruso di Lastra a Signa dal titolo Cittadinanza artistica: il percorso di Enrico Caruso (16.30). Poi il secondo appuntamento del progetto Mecenatismo e modelli per un nuovo Rinascimento nel terzo millennio, a cura dell'International Studies Institute, che sarà dedicato ad un simposio sulla danza (dalle 9.30 alle 17.30 presso Palazzo Rucellai) e che si concluderà con lo spettacolo ARC featuring American Danceworks dell’University of California Dance Company, in scena al Teatro di Rifredi (ore 21.00, ingresso gratuito).

A completare il programma serale il Don Carlo in forma di concerto, diretto dal maestro Zubin Mehta al Teatro Comunale (ore 19.00) e la proiezione di “Just the Wind” al Cinema Teatro Puccini (ore 21.00 ingresso gratuito) per la rassegna Le Giornate del Cinema Europeo.

FESTIVAL D’EUROPA

Firenze, 7-12 maggio 2013

www.festivaldeuropa.eu


MERCOLEDI' 8 MAGGIO – programma

Mostre e iniziative in città

7-12 maggio: Ridere in Europa tra Otto e Novecento – Biblioteca Marucelliana

7-12 maggio: Info Point del Parlamento Europeo. Nice to meet EU Parliament – Palazzo Vecchio, Cortile della Dogana

7-12 maggio: La visione di un'Europa Unita: la Dichiarazione Schuman (9 maggio 1950) – Palazzo Vecchio, Cortile del Michelozzo

7-12 maggio: Europa per immagini. Dalla fototeca dei Georgofili – Accademia dei Geogofili

7- 12 maggio: Le vetrine di via Maggio e via dei Fossi ambasciatrici di cultura europea – via Maggio e via dei Fossi

7-12 maggio: Le carte del design in mostra – San Firenze

7-12 maggio: L'imbroglio etnico: una riflessione conf oto e parole sulla guerra in Bosnia vent'anni dopo – IED Firenze

Rassegna Europe Performances

18.00-18.30: Sounds of Europe concerto dei No Time Jazz Band - Athenaeum Musicale Fiorentino - Via Martelli

19.00-19.30: Europe3 performance teatrale – Piazza San Giovanni

20.00-00.00: Europe as Sculture video installazione – Loggia dei Lanzi

Incontri, workshop ed eventi

09.00: convegno The European Parliament as an International Actor – Palazzo Vecchio, Salone dei Duegento (diretta streaming su www.intoscana.it)

09:00 – incontro L’Europa in bilico: la scienza politica italiana di fronte alle attuali sfide – Auditorium Polo Scienze Sociali

09.00: workshop L’Unione Europea per l’innovazione. Cittadino innovatore?! Imprese e Cittadini come community di innovatori – Palazzo Medici Riccardi, Sala Pistelli

09.30: simposio Mecenatismo e modelli per un nuovo Rinascimento nel terzo millennio. Sessione 2: Danza – Palazzo Rucellai

10.30: tavola rotonda Attestati di libera circolazione: i fatidici 40 giorni. Tempi biblici nell’era telematica – St. Mark English Church

15.00: incontro Costruire il futuro: acqua, salute, cibo, energia – Palazzo Medici Riccardi, Sala Pistelli

15.00: incontro Un bilancio europeo per un piano di sviluppo sostenibile: il ruolo dell’ICE – Palazzo Vecchio, Sala d’Arme

15.00: convegno Stati comunicativi d’Europa – Le Murate, Sala Vetrate (diretta streaming su www.intoscana.it)

15.00: seminario Diritti e coesione sociale. I diversi modelli di giustizia sociale nell’Unione Europea – Palazzo Medici Riccardi, Sala Fabiani

15.30: rassegna Via Maggio si racconta attraverso i suoi illustri protagonisti: conferenza su Pietro Annigoni – Palazzo Ridolfi

16.00: incontro La Croazia nel futuro assetto della UE – Palazzo Vecchio, Salone dei Duegento

16.30: visita guidata Cittadinanza artistica: il percorso di Enrico Caruso – Museo Caruso, Lastra a Signa

17.00: incontro La politica estera e di sicurezza europea e il trattato di Lisbona – Palazzo Vecchio, Sala d’Arme

17.30: incontro Preistoria contemporanea – Cassa di Risparmio di Firenze

18.00: conferenza Come nasce la mostra Springtime of the Renaissance – Biblioteca Harold Acton

19.00: concerto Don Carlo - Teatro Comunale

21.00: rassegna Le Giornate del Cinema Europeo “Just the Wind” - Cinema Teatro Puccini (ingresso gratuito)

21.00: spettacolo ARC featuring American Danceworks di University of California Dance Company – Teatro di Rifredi (ingresso gratuito)


Tutti il programma è consultabile su www.festivaldeuropa.eu


Il Festival d’Europa 2013 vede coinvolti in prima linea le maggiori Istituzioni europee, nazionali e locali quali: il Ministero degli Affari Esteri, l’European University Institute, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, l’Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo in Italia, il Dipartimento per le Politiche Europee – Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Toscana, il Comune di Firenze, la Provincia di Firenze, l’Agenzia LLP Italia/INDIRE, l’Università degli Studi di Firenze, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, la Camera di Commercio di Firenze, il Movimento Federalista Europeo, il Consiglio Italiano del Movimento Europeo, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Il coordinamento è affidato a Fondazione Sistema Toscana.

Redazione Nove da Firenze