Televisione, Switch Off in Toscana, come segnalare i problemi

I cittadini possono rivolgersi in qualsiasi momento al numero verde: 800-022000 oppure al Punto Digitale più vicino nel proprio comune di residenza.


SEGNALE DIGITALE — Tanti i cittadini toscani alle prese questa mattina con il Menu del proprio telecomando, alla ricerca delle Impostazioni per la sintonizzazione Automatica dei canali sul segnale digitale terrestre.
Non poche le difficoltà per gli utenti. Coloro che si sono premuniti dell'apparecchiatura adatta hanno ricevuto le giuste indicazioni dal proprio televisore, ad esempio per quanto riguarda le frequenze in conflitto, su alcune reti locali e sui canali Mediaset ad esempio nell'area fiorentina. In tanti si sono rivolti ai propri tecnici di fiducia per procedere alla sintonizzazione manuale.

Operazioni di spegnimento del segnale analogico: ieri tantissimi i territori coinvolti, nelle province di Lucca, Massa Carrara, Siena e Arezzo, per un totale di circa 500 mila cittadini.
Moltissime le telefonate che continuano ad arrivare alla Sala Operativa di UNCEM e Regione Toscana, per segnalare criticità o per chiedere informazioni.

Attraverso l’uso del Social Network Twitter è possibile dialogare con la Sala Operativa e fare segnalazioni in tempo reale all’account di UNCEM Toscana o andando nella homepage del sito
(http://uncemtoscana.it) inserendo l’hashtag #switchoff.

"E' incomprensibile come il Ministero non concepisca ancora quanto siano grave i disagi sia ad Aulla, sia nelle altre zone della Lunigiana colpite dall'alluvione, e si permetta di fissare la data per lo Switch off sabato 19 Novembre in tutta la Lunigiana con serio rischio black out delle tv". A dichiararlo il Presidente di UNCEM Toscana Oreste Giurlani dalla Sala Operativa Switch off di UNCEM e Regione Toscana, preoccupato per le popolazioni che ancora oggi stanno vivendo i grossi disagi dell'alluvione, e da sabato tali disagi potrebbero aumentare.

"Non si possono fare interventi di adeguamento delle antenne, non si possono acquistare decoder perché mancano le forniture e gli specialisti. In questo modo potrebbe venire a mancare l'accesso all'informazione ed il conforto della televisione per gran parte delle popolazioni alluvionate, ed è per questo che la Sala Operativa si è rivolta al Dipartimento di Protezione Civile per analizzare insieme la situazione e trovare soluzioni adeguate - ha aggiunto Giurlani".

Il Ministero intanto ha comunicato quanto segue: "Nella giornata del 19 novembre è calendarizzata la transizione al digitale, originariamente prevista per il 7 novembre, della Lunigiana nei seguenti comuni: Aulla, Bagnone, Casola in Lunigiana, Comano, Filattiera, Fivizzano, Licciana Nardi, Minucciano, Mulazzo, Podenzana, Pontremoli, Tresana, Vagli Sotto, Villafranca in Lunigiana. Nei comuni maggiormente interessati dall'alluvione dei giorni scorsi nella provincia di La Spezia il segnale televisivo continuerà invece ad essere trasmesso in via analogica, sino a quando sarà superata l'attuale fase di emergenza".

Sono state già risolte le problematiche tecniche delle emittenti Rai che ieri avevano interessato la zona a Sud della Toscana, dove non si vedevano i canali Rai serviti dai ripetitori di Monte Luco e Monte Nerone.

Al momento risultano aperte alcune problematiche segnalate nei giorni scorsi, per quanto riguarda alcune località nei comuni di:
- San Marcello Pistoiese (le frazioni di Gavinana, Pontepetri e
Maresca);
- Piteglio (in località Popiglio);
- Cutigliano;
- Bagni di Lucca (in località Pieve di Controne);
- Cantagallo;
- Vernio (in località Le Confina);
- Barberino di Mugello (Cirignano);
- San Godenzo;
- Marradi;
- Marciana (nelle frazioni di Chiessi e Pomonte)

I problemi di ricezione stanno interessando una porzione ridotta della popolazione all’interno di questi Comuni, che i tecnici si stanno adoperando a risolvere in tempi rapidi.

La Sala Operativa attiva presso la sede di UNCEM Toscana in Via Cavour 15 Firenze, può essere contattata dagli amministratori degli Enti Locali della Toscana.

Si può scrivere anche a: ufficiostampa@uncemtoscana.it;
oppure a: digitale@uncemtoscana.it

I cittadini possono rivolgersi in qualsiasi momento al numero verde: 800-022000 oppure al Punto Digitale più vicino nel proprio comune di residenza.

Redazione Nove da Firenze