Festa del libro e delle culture italiane

A Parigi la kermesse ideata e organizzata dalla libreria Leggere per di Firenze.


Dal 5 all'7 febbraio un angolo d'Italia nel cuore di Parigi. A l'Espace d'animation des Blancs Manteaux, suggestivo edificio medievale trasformato in uno spazio polivalente nello storico quartiere del Marais, si svolgerà la terza edizione della Festa del libro e delle culture italiane, un'iniziativa diventata in pochi anni un appuntamento fisso del febbraio parigino.

Ideata e organizzata dalla libreria Leggere per di Firenze e dalla comunità della Repubblica di lettori, la Festa ha il sostegno della città di Parigi e, in solo due edizioni, ha raggiunto importanti risultati. Nel 2009 i visitatori sono stati 15.000 - francesi appassionati di cultura italiana, italiani residenti a Parigi, giovani di ogni nazionalità incuriositi dalle cultura 'altre' e uniti dalla passione per la lettura - 5000 i libri italiani venduti, e decine le iniziative in programma. A partire dal libro, luogo di emozioni, ricordi, idee e sogni, la Festa si propone di dare voce alle tante 'culture italiane', evidenziandone la varietà e la ricchezza. Filo conduttore di questo viaggio alla scoperta del Belpaese, il rapporto tra memoria e futuro, che è anche il tema scelto per l'edizione 2010 della manifestazione.

Tra gli ospiti più attesi Gad Lerner con il suo ultimo libro Scintille (Feltrinelli), Gianrico Carofiglio, alla vigilia della pubblicazione in francese del suo Ragionevoli dubbi (Seuil), Melania Mazzucco, autrice molto apprezzata Oltralpe dopo l'uscita del romanzo Un jour parfait (Flammarion) e Ascanio Celestini che, acclamato come una star nei teatri parigini, presenterà l'edizione francese della Pecora nera (Editions du Sonneur). Ma tanti gli appuntamenti interessanti e divertenti in programma, come l'atelier sui gesti degli italiani proposto dall'Associazione Polimnia. A Parigi ci saranno anche i testi vincitori del concorso 1 carattere in 500 caratteri, un'iniziativa che ha visto protagonisti oltre 140 lettori fiorentini impegnati a recensire per i cugini francesi il libro più rappresentativo, a loro avviso, del carattere italiano (la traduzione delle 8 recensioni vincitrici sono a cura di un gruppo di ricercatori dell'Università d'Avignon e Paris La Sorbonne).

Nei 1000 metri quadrati dell'Espace d'animation des Blancs Manteaux, oltre alla libreria dei lettori (con oltre 100 editori italiani) e allo spazio incontri, ci sarà anche l'angolo del Buon gusto italiano, un'oasi di convivialità e golosità a disposizione dei visitatori.

Anteprima della Festa giovedì 4 febbraio all'Istituto italiano di cultura di Parigi con Gianrico Carofiglio e il giornalista Fabio Gambero.

L’ingresso alla manifestazione è libero (orario 10-22).

Redazione Nove da Firenze