Rubrica — In cucina

Autunno in Toscana: la degustazione dell'olio nuovo

Sabato 29 e domenica 30 ottobre espositori, intrattenimento, laboratori per bambini, giochi, degustazioni, stornelli in vernacolo e la cena a favore dei terremotati. A Reggello la 43^ edizione della rassegna


Un intero weekend dedicato al prodotto simbolo della dieta mediterranea anche per i tanti turisti italiani e stranieri che colgono l’occasione del lungo ponte di Ognissanti per fare un po’ di vacanza alla scoperta del patrimonio enogastronomico locale. Arriva in Italia l’olio nuovo e per aiutare i consumatori a fare scelte di acquisto consapevoli la Coldiretti promuove infatti nei mercati di Campagna Amica iniziative di conoscenza con spremiture dal vivo, degustazioni guidate e consigli per riconoscere il vero Made in Italy dalle etichette ma anche per fare le giuste scelte di abbinamento con i piatti serviti a tavola. In Toscana tante iniziative a cominciare dai bambini che sabato 29 mattina, con rastrello e panierino, raccoglieranno le olive al Mercato di Campagna Amica di Pistoia in via dell’Annona con inizio alle 10.00. Per l’occasione il Mercato ospiterà alcuni membri di Medici senza Frontiere (Msf), l'organizzazione umanitaria che fornisce assistenza medica dove più ce n'è bisogno: a cominciare dalla Siria, che racconteranno le loro esperienze. Anche nella valle di Lunigiana arriva l’olio nuovo ad Aulla sempre Sabato 29 con bruschetta per tutti dalle 9.30 in Piazza della Vittoria. Secondo le stime di Coldiretti quest’anno il raccolto dell’extravergine di oliva nazionale nazionale subirà un forte calo, con il conseguente aumento del rischio di frodi ed inganni per questo è consigliato acquistare olio con particolare attenzione. I Mercati di Campagna Amica rappresentano una opportunità preziosa perché sono il luogo dove trovare prodotti garantiti dagli agricoltori, luogo ideale di incontro tra produttori e consumatori. “Invitano tutti in questo lungo ponte di Ognissanti – dice Tulio Marcelli Presidente di Coldiretti Toscana – a visitare i molti mercati aperti in tutta la Toscana. Una preziosa opportunità per scoprire l’olio nuovo, una occasione per i molti turisti che trascorrono il ponte nella nostra regione di portare con se un ricordo della nostra terra”.

Dal 29 ottobre al 1 novembre torna a Reggello la rassegna dell’olio extravergine d’oliva, quest’anno alla 43a edizione. Quattro giorni interamente dedicati al prezioso prodotto della terra e della cultura toscana, l’occasione per assaggiare il pregiato ‘olionovo’. Per quanto riguarda la produzione dell’olio extravergine di Reggello si prevede una produzione inferiore a quella dello scorso anno che è stata di circa 3000 quintali. Attualmente quantificare la diminuzione non è possibile soprattutto perché la raccolta è appena iniziata. L’inaugurazione è sabato 29 ottobre alle 10,30 in piazza Aldo Moro con la partecipazione delle autorità e dei produttori dell’Olio Extravergine d’oliva di Reggello, l’accompagnamento sarà del gruppo musicale “Sarabanda” dell’Istituto Comprensivo di Reggello. Alla stessa ora saranno anche aperti gli stand dei produttori dove si potrà degustare ed acquistare l’olio nuovo ed altri prodotti tipici del territorio. Nella mattinata ci sarà anche il tradizionale mercato del sabato per le vie e le piazze del capoluogo. Alle 17 nella sala del Consiglio Comunale in piazza Roosevelt 1 si svolgerà la conferenza Filiera dell’Olio ‘finanziabilità’. Oltre a tutto questo sabato al palazzetto dello sport e nella palestra della scuola “M.Guerri” si svolgerà il 3° torneo di Basket “Pane e Olio” 8° Memorial Daniele Beni a cura dell’Associazione Basket Reggello. Domenica 30 ottobre e nei giorni successivi, a partire dalle 10 in piazza Aldo Moro ci saranno gli stand dei produttori e la vendita dell’olio novo, per l’intera giornata di domenica ci sarà anche “I Nostrali” mercato dei prodotti biologici, a KM zero e dell’artigianato a cura dell’Associazione Terra Libera tutti. Nel pomeriggio, alle 15,30, sempre in piazza Aldo Moro ci sarà il concerto di “Reggello Swing Orchestra” diretta da Massimo Cardelli. Per i più piccoli alle 16,30 è previsto uno “Spazio Bambini” a cura dell’Associazione gECO. Alle 16,30 al Museo Masaccio nella frazione di Cascia visita guidata gratuita al “Trittico di San Giovenale” a cura dell’Associazione Culturale “Gruppo della Pieve”. Al Palazzetto dello sport proseguiranno gli incontri del Torneo di Basket Pane e Olio con premiazioni previste alle 18,30. Lunedì 31 ottobre oltre agli stand dei produttori, ci sarà la conferenza Ciclo dell’Olivo “Qualità”. Martedì 1 novembre, oltre agli stand di vendita e degustazione dell’olio, ci sarà anche il Mercatino dei Santi a cura della Proloco di Reggello e Cascia. Dalle 9,00 si potrà partecipare all’escursione naturalistica tra gli oliveti, con sosta al Centro Visite di Ponte a Enna a cura dell’Associazione gECO. Alle 12 in piazza Roosevelt tutti saranno in piazza per salutare l’arrivo della 41^ edizione della Corsa dell’OlioFirenze-Reggello a cura del Gruppo Sportivo Podisti Resco. Alle 15,30 ancora attività dedicate ai più piccoli nello spazio bambini, all’interno della Rassegna. Nei giorni della manifestazione saranno presenti, all’esterno della Rassegna dell’olio gli stand delle Associazioni di Volontariato Auser, Calcit, @uxilia Toscana e Istituto Comprensivo di Reggello. Nei giorni della Rassegna, all’interno della stessa sarà organizzato un percorso di degustazione di prodotti tipici a cura dei ristoratori di Reggello e la degustazione del gelato all’Olio della Gelateria Caribè. All’interno dei locali della Filarmonica Giuseppe Verdi di Reggello sarà organizzata la mostra collettiva d’arte a cura dell’Associazione Culturale “Le Balze” di Reggello nei giorni 30,31 ottobre e 1° novembre. 

Sabato 29 ottobre si terrà la festa alla Cooperativa Agricola di Legnaia, in via Baccio da Montelupo 180, Firenze. Come nelle precedenti edizioni, verranno esposti i fiori e le piante e sarà allestito il gonfiabile per il divertimento dei più piccoli. Dalle ore 10 alle 14:00 si terrà, presso il centro commerciale della Cooperativa, il Corso di pizza e schiacciata del sig. Alex Del Molino Pasini. Nel pomeriggio alcune aziende locali esporranno il loro olio nuovo e metteranno a disposizione dei presenti alcuni assaggi.

Domenica 30 ottobre 2016 alle 15, gli Olivicoltori toscani associati e la Pro loco San Vincenzo a Torri Colline Scandiccesi, assieme al Comune di Scandicci, organizzano la Festa dell’olionovo al frantoio di Cerbaia, in via Empolese a San Vincenzo a Torri. Durante la giornata è possibile aderire a visite guidate al frantoio e ad attività di animazione, oltre che partecipare a mercatini dei produttori della cooperativa e ad un’estemporanea di pittura. Inoltre, tutto il pomeriggio, l’Associazione dei Genitori della Scuola Elementare San Vincenzo a Torri organizza iniziative per adulti e bambini, tra cui assaggi gratuiti di bruschette.

In programma a Livorno, domenica 30 ottobre, la XII edizione della Festa dell’Olivo e dell’Olio, organizzata dalla Confederazione Italiana Agricoltori), in collaborazione con il Centro Sociale “La Leccia” G. Bernini, il Centro Commerciale “La Leccia”, il Gruppo micologico CRAL ASA, la Comunità Pastorale “I Tre Arcangeli” e con la compartecipazione del Comune di Livorno. “Come Amministrazione - dichiara Paola Baldari assessore al commercio - sosteniamo sempre volentieri iniziative come quella di oggi: il frutto di ottime collaborazioni tra ente pubblico, associazioni di categoria e le associazioni di quartiere che svolgono un importante ruolo di aggregatore sociale. Questa sinergia credo che sia davvero il valore aggiunto in ogni manifestazione che nasce dal territorio. Quindi ringrazio davvero tutti i soggetti che hanno reso possibile questo giorno di festa all’insegna di un prodotto principe della nostra tavola”. Il centro commerciale de La Leccia farà da scenario per tutta la giornata (dalle 9 alle 19) agli espositori che esporranno i loro prodotti, ma la festa sarà accompagnata anche da alcune attività di intrattenimento, laboratori per bambini, giochi, degustazioni e gli stornelli e le barzellette in vernacolo con “Le sorellacce”. La giornata si chiuderà alle 19.30 sempre alla Leccia, ma al Centro Sociale con la cena solidale a favore dei terremotati di Amatrice, dove sarà anche possibile acquistare il kit per cucinare la vera “Amatriciana” , il cui ricavato sarà destinato alle popolazioni colpite dal sisma.

Al Centro RDP Padule di Fucecchio, sabato 5 novembre una piacevole escursione sul Montalbano ed una degustazione di olio nuovo al frantoio. La frazione di Castelmartini, nel Comune di Larciano, è frequentata da migliaia di turisti italiani e stranieri perché costituisce una delle principali porte d’accesso al Padule di Fucecchio ed è sede del Centro Visite della Riserva Naturale. Ma Larciano può offrire anche altre attrattive per il visitatore: nel giro di pochi chilometri si passa dall’area umida alle colline del Montalbano con i due borghi medievali di Cecina e Larciano Castello e interessanti percorsi panoramici. L'ultima visita di stagione propone, dopo una passeggiata tra gli uliveti sulle colline, la visita al Castello di Larciano, una delle strutture storiche difensive dislocate lungo le pendici del Montalbano, barriera naturale lungo la quale si sono scontrate nel corso dei secoli varie dominazioni. Qui è possibile osservare la fortezza costituita da cassero, torre e cinta muraria al cui interno si è sviluppato il nucleo urbano; con la Guida del Centro si analizzano le strutture difensive, esaminandone gli aspetti storici, architettonici e strategici. Dalla cima della torre si gode un magnifico panorama: lo sguardo abbraccia una delle più belle vallate della Toscana, e intorno le bianche vette delle Alpi Apuane, il massiccio del Monte Pisano, i borghi di S. Miniato, Cerreto Guidi, Vinci e S. Gimignano. All’interno del Cassero, è possibile visitare anche il Museo Civico, che ospita reperti archeologici di provenienza sia locale che nazionale databili dalla preistoria fino all'età moderna: il percorso museale ha una significativa sezione didattica che ricostruisce spaccati di vita del passato attraverso oggetti di uso quotidiano. Alla fine dell'escursione è previste la visita e degustazione di olio nuovo nell’ antico Frantoio Spinelli, la cui nascita risale al 1781; al tempo la frangitura delle olive si faceva con argani mossi da buoi che trascinavano enormi pietre su un macinello ancora visibile. Il percorso ad anello di circa 4 km è adatto a tutti e non presenta particolari difficoltà tecniche (sono consigliati scarponcini da trekking); la prenotazione è obbligatoria ed è prevista una piccola quota di iscrizione.

Si terrà il 12-13 e 19-20 novembre la ventunesima edizione della Mostra Mercato dell’Olio Extravergine di Oliva di Calenzano. La rassegna si terrà allo St.Art in via Garibaldi, dove esporranno i propri prodotti le aziende di Calenzano e di altre zone della Toscana. Venerdì 11 ci sarà la cena inaugurale a base di prodotti delle fattorie di Calenzano e nei due fine settimana si alterneranno degustazioni, conferenze, laboratori per bambini e adulti, la dimostrazione della raccolta delle olive e la visita ai frantoi, la presentazione di progetti sull’olio e la premiazione del concorso a premi per le scuole di Calenzano, che nei giorni precedenti hanno partecipato a un concorso di disegno. Per tutta la durata della mostra, aperto anche nei giorni feriali, ci sarà la tradizionale sagra “Ce l’ho con l’olio” a cura dell’associazione Assieme. 

Redazione Nove da Firenze