Al via i grandi concerti dell'Estate Fiorentina 2016

Duran Duran domani alla Visarno Arena


Una grande maratona dance per chiudere, la prima volta in Italia del Wish Outdoor Festival. Nel mezzo i concerti di Duran Duran, Max Pezzali, Massive Attack e Sting, oltre al Gola Gioconda Festival, alla rassegna Visarno Olimpico e ad altri eventi legati a sport ed enogastronomia. Con i suoi 11.000 posti, la Visarno Arena di Firenze si attesta tra i maggiori teatri estivi d’Italia, un allestimento imponente dove i riflettori resteranno accessi da giugno a settembre, rinnovando quel binomio Firenze/grandi eventi che da anni genera importanti ricadute sul tessuto economico della città. Visarno Arena è situata a pochi chilometri dalla Stazione centrale di Santa Maria Novella e dall’Aeroporto Amerigo Vespucci. Nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze.

Quante band conoscete che, dopo decenni di carriera, sono ancora capaci di stupire e percorrere nuove strade, aggiungendo linfa e genio a un repertorio già destinato all’eternità? Poche, anzi pochissime. Dall’alto dei loro 100 milioni di dischi venduti, i Duran Duran, appartengono alla categoria. E grande è l’attesa per il concerto che, dopo ben 29 anni, riporta a Firenze questa autentica icona del pop, venerdì 10 giugno 2016 alla Visarno Arena del Parco delle Cascine (ore 21 – ingresso da piazzale delle Cascine, biglietti 32/40/50 euro, posti in piedi e numerati a sedere – prevendite www.ticketone.it e punti Box Office Toscana - info tel. 055.0460993 - www.lndf.it - www.livenation.it) per il primo, grande, concerto dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze.
Sempre alla Visarno Arena in arrivo nelle prossime settimane Max Pezzali (sab 2/7), Massive Attack (dom 24/7) e Sting (gio 28/7).
Il tour dei Duran Duran segue la pubblicazione dell’album “Paper Gods”, dodici canzoni che catturano l’essenza del gruppo. Viscerale e audace, il disco mischia pop dai bordi duri e netti con il lato scuro, strano e sperimentale della band. Un lavoro quasi epico, tra i migliori della band dai tempi di “Rio”. Oltre alla title-trak, impossibile non ricordare il brano “Pressure Off”, colonna sonora, tra l’altro, di un noto spot tv. Ma nelle due ore di live ci sarà spazio anche per “Hungry Like the Wolf”, “The Reflex”, “Notorious”, “Save a prayer”, “Rio” e tante altre perle dal passato, mentre a saltare sul palco sarà la line up storica, con Simon Le Bon alla voce, Nick Rhodes alle tastiere, John Taylor al basso e Roger Taylor alla batteria. A chiudere il cerchio è la spettacolare scenografia condita da visual, giochi di luce e video a non finire. Ad aprire la serata saranno invece le Bloom Twins, il giovanissimo duo composto dalle sorelle Sonia e Anna Kuprienko - origini ucraine e un presente londinese – che proprio questi giorni sta lavorando all’album di debutto con Nick Rhodes. Per riassumere la storia dei Duran Duran basterebbero i numeri: 38 anni di storia, 100 milioni di dischi venduti, 18 hit piazzate ai primi posti delle classifiche americane, ben 30 in quelle di Sua Maestà, migliaia di concerti ad ogni latitudine… Ma ancora più straordinario è “come” hanno raggiunto questi risultati, fondendo musica pop, arte, tecnologia e moda con un senso dello stile che è tutt’oggi la loro forza. Nei primi anni ’80 i Duran Duran hanno cambiato per sempre le regole dello show-biz. Con loro, i video-clip, da timidi e artigianali strumenti di marketing, sono diventati una forma d’arte, oltre che un asset essenziale di tutto il settore musicale. E non è un caso che la rivista Rolling Stone abbia coniato per i Duran Duran l’etichetta “Fab Five”, con chiaro riferimento ai Beatles, e al loro altrettanto impatto rivoluzionario. Nonostante alcune pause e cambi di formazione, i pionieri del movimento New Romantic vantano ancora oggi il rispetto da parte della stampa, dei fan e dei colleghi. Negli ultimi album hanno lavorato con produttori da Grammy-Award quali Mark Ronson, Nile Rodgers, Timbaland e Nate 'Danja' Hills. Per non parlare delle collaborazioni con Justin Timberlake, Brandon Flowers, Billy Corgan, Kelis, Gerard Way, Beth Ditto, Steve Aoki…

Collegamenti
Tramvia - Per raggiungere la Visarno Arena si consiglia l’utilizzo di mezzi pubblici, in particolare la Tramvia che collega la Stazione ferroviaria SMN, in pieno centro, con il comune di Scandicci. La fermata è “Cascine”, dalla stazione sono 5 minuti di tragitto. Ultima corsa ore 24,18 direzione stazione SMN, ore 24,32 direzione Scandicci.
Autobus - Dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella prendere la linea Ataf 17c in direzione Cascine e scendere alla fermata "Cascine". Tempo medio di percorrenza: 15 minuti.
Auto - Prendere l’uscita Firenze Nord dell’autostrada A1, alla fine del raccordo direzione Firenze, e appena entrati in città seguire le indicazioni per via Baracca. Alla fine di via Baracca, arrivati in piazza Puccini, svoltare a destra e proseguire fino a Piazzale delle Cascine, dove si trova l’ingresso della Visarno Arena. Parcheggi: Piazzale delle Cascine e viale degli Olmi.
Bici - Dalla stazione di Firenze Santa Maria Novella percorso consigliato: piazza Santa Maria Novella – Piazza Goldoni – Lungarno Vespucci (pista ciclabile). Tempo di percorrenza: 15 minuti circa.
Treno - La Stazione di Santa Maria Novella è il principale punto di collegamento ferroviario da e per Firenze da dove prendere l'autobus (ATAF n.17C) o la tramvia destinazione "Cascine".
Taxi - Tempo medio 7 minuti dalla Stazione Santa Maria Novella, tel. 055 4242 - 055 4390.

Per consentire lo svolgimento dell’evento, sono stati predisposti alcuni provvedimenti di circolazione. Dalle 8 sarà chiusa via del Visarno da via delle Cascine a piazzale Jefferson escluso il tratto compreso tra via Fosso Macinante e piazzale Jefferson dove invece è previsto un divieto di sosta. Divieti di sosta, sempre dalle 8, in piazzale Jefferson e viale degli Olmi. Dalle 12 sarà la volta dei divieti di sosta in via delle Cascine (tratto da via Mercadante verso piazzale delle Cascine lato Manifattura Tabacchi).  Dalle 15 verranno chiuse le corsie verso piazzale delle Cascine di via del Visarno (tra via Fosso Macinante e piazzale Jefferson) e via del Fosso Macinante mentre via delle Cascine (nel tratto tra via Paisiello e piazzale delle Cascine) diventerà a senso unico verso piazza Puccini. Infine via del Barco che sarà chiusa, sempre dalle 15, tra via dei Vespucci e viale Pegaso.

This is Duran Duran

Redazione Nove da Firenze