Prendiamo aria: il 15 novembre la Domenica ecologica

L’assessore Scaletti: “Tante iniziative di promozione della mobilità sostenibile e comportamenti virtuosi, per il contenimento dell’inquinamento”. La capogruppo di perUnaltracittà De Zordo: "Occorre andare oltre alle iniziative mediatiche"


AMBIENTE — Piazza della Repubblica e il Parco delle Cascine, con un momento alla Loggia del Porcellino. Saranno questi i luoghi principali (ma appuntamenti sono previsti anche in altre zone della città) che ospiteranno una serie di iniziative promosse dal Comune di Firenze in occasione della Domenica ecologica in programma il 15 novembre e che avrà come slogan “Prendiamo aria”. La giornata è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore all’ambiente Cristina Scaletti assieme all’assessore allo sport Barbara Cavandoli, che ha illustrato una serie di iniziative sportive.
“Il Comune di Firenze – ha sottolineato l’assessore Scaletti – ha aderito con entusiasmo alla proposta della Regione Toscana che ha individuato nel 15 novembre la Domenica ecologica. Non sono previsti blocchi del traffico perché informazioni acquisite dalla Comunità Europea e recepite a livello nazionale e regionale, evidenziano come questi provvedimenti spot non incidano sulla concentrazione degli inquinanti. Abbiamo invece puntato a una serie di iniziative per sensibilizzazione alla mobilità sostenibile, alle energie rinnovabili, per ridurre l’inquinamento atmosferico e per promuovere comportamenti virtuosi. Sarà una festa per Firenze dove un ruolo da protagonisti lo avranno i bambini, ‘veicolo’ di informazioni etiche e virtuose in fatto di tematiche ambientali”.
Il programma prevede alle 11 alla Loggia del Porcellino i saluti del sindaco Matteo Renzi, dell’assessore Scaletti e un concerto dei cameristi del Maggio Musicale Fiorentino (musiche di Vivaldi, Verdi, Strauss). In piazza della Repubblica (dalle 8 alle 18) è in programma il “Mercatale di Firenze”, con verdura, frutta, vino, olio, miele, formaggi della “Filiera corta”. Alle 10.30 ritrovo per la “Pedalata letteraria” con arrivo al monumento all’Indiano, dove ogni partecipante leggerà un brano di un libro a sua scelta. Dalle 9.30 alle 11.30 “Il baule volante”, percorso su un bus ecologico (fino al Parco delle Cascine) con racconti di fiabe per bambini a cita della Compagnia “Al canto del fuoco”. Alle 16 fettunta per tutti con l’olio nuovo.
Al Parco delle Cascine (che sarà chiuso al traffico dalle 8.30 alle 17.30), percorso a piedi per conoscere l’ecosistema. Al Prato della Tinaia (10-16.30) gite in carrozza a cura dell’Associazione Cavallo Ambiente e la “squola” degli asini col gruppo ArciAsino Castello; nel piazzale delle Cascine (10-16), dove è allestita una mostra di auto ibride, motorini elettrici e biciclette a pedalata assistita, prove di tiro con l’arco a cura della Compagnia Arcieri della Signoria; alle 10.30 l’Associazione Veni Vidi Bici organizza una pedalata nel parco e alle 11.15 all’ippodromo del Visarno (dove sarà presente uno stand della Mukki) esibizioni equestri dei reparti delle Forze Armate; dalle 11 alle 15 all’Istituto Agrario visita all’orto, al giardino degli odori e al giardino tattile e alle 15 nell’area ex zoo spettacolo teatrale per adulti e bambini della Compagnia Teatro Ferramenta. Alle 14.30 in viale Lincoln prove di skate in collaborazione col Roller Club Firenze.
“Ritengo – ha spiegato l’assessore Cavandoli – che lo sport si sposi al meglio con le tematiche proposte dalla giornata ecologica, per questo in varie zone della città sono in programma iniziative promosse dal mio assessorato o da società sportive. Si va da percorsi di camminata e corsa, a esibizioni dei nuovi sport come roller, skate e parkour. Ciò dimostra che si può vivere in libertà lo spazio urbano dove le barriere diventano opportunità. Sport quindi come ricchezza e grazie alle società sportive per le loro attività e per il rispetto che hanno sempre mostrato per la città”.
L’esibizione dei parkour è in programma (dalle 14.30 alle 16) in piazza Leopoldo, mentre l’Associazione Training Consultant propone percorsi con partenza dalle Cascine, dagli Assi e dalla biblioteca Nazionale (ritrovo 8.30). In piazza Nannotti (dalle 14) l’Associazione Underground organizza un’esibizione di skater. E ancora: in piazza Annigoni mostra itinerante sul recupero delle lampade esaurite, in via San Niccolò presentazione progetto “Adottiamo gli ulivi di via Belvedere”, in via San Gallo giochi per bambini e famiglie, al Giardino Vegni (via San Niccolò 89/a) visita guidata, al Giardino Nidiaci (via dell’Ardiglione) laboratori in ludoteca, agli Orti di Santa Croce (via Tripoli 36) visita guidata, al centro sociale Il Pozzo (via Lombardia 1/p alle Piagge) laboratorio per il riciclaggio e il riuso.
Sono previsti punti informativi in piazza della Repubblica e all’ingresso dell’ippodromo del Visarno. Quadrifoglio sarà presente con gli ispettori ambientali ed il punto informativo mobile in piazza della Repubblica: saranno distribuiti pieghevoli informativi (la nuovissima edizione de “Il Viaggio dei rifiuti” contenente tutte le indicazioni su cosa e come fare per riciclare o smaltire correttamente qualsiasi tipo di rifiuto, dalla carta all’amianto) con gli ispettori che spiegheranno la loro attività di controllo e bonifica territorio. Per l’intera giornata funzionerà un servizio di bus navetta gratuito da via Vecchietti al Parco delle Cascine (che sarà percorso da un bussino elettrico) e viceversa. Per informazioni: 055055.

“Al di là dei provvedimenti mediatici, come la domenica ecologica in programma il 15 novembre, cosa intende fare l'Amministrazione comunale per combattere seriamente il problema dello smog in città?”. A chiederlo è la capogruppo di perUnaltracittà Ornella De Zordo, che ha presentato un'interrogazione urgente al riguardo. “La domenica ecologica è una giornata senza blocco del traffico, e in cui soltanto piazza della Repubblica e il Parco delle Cascine saranno aperti al solo traffico dei pedoni – ha spiegato De Zordo – per affrontare il tema dell'ecologia in città bisogna intraprendere invece seri provvedimenti contro lo smog”.
“Dopo la pedonalizzazione di piazza Duomo – ha proseguito De Zordo – sono di nuovo aumentati in città gli sforamenti del limite di pm10 registrati dalla centralina di viale Gramsci. Un dato che conferma le nostre preoccupazioni. Al 30 ottobre 2009 erano già 63 i giorni di superamento di pm10, quando il limite consentito è di 35 giorni all'anno di sforamento della soglia di 50 microgrammi per metro cubo fissati dall'Unione Europea e dal governo italiano. Sulla questione l'ex sindaco Domenici e il presidente della Regione Martini sono tutt'ora coinvolti in un processo per 'getto di cose pericolose'. Ci chiediamo cosa aspetta la giunta ad agire urgentemente per tutelare la salute pubblica dei cittadini”.

Redazione Nove da Firenze