Libri: l'inventore del Cinema è di Firenze


Lunedì 20 Ottobre, alle ore 17.00, presso la Mediateca Regionale Toscana Film Commission (Via San Gallo, 25) verrà presentato al pubblico il libro di Giovanna Lombardi Filoteo Alberini. L'inventore del Cinema. Sarà presente l'autrice, Giovanna Lombardi, il giornalista Pier Francesco Listri, introdotti da Elisabetta Vagaggini per la Mediateca. L'ingresso è libero.
Filoteo Alberini
Quando si pensa alla nascita del Cinema, la mente corre subito ai Fratelli Lumière, al loro cinématographe e alla proiezione de L'arrivée d'un train en gare de la Ciotat, avvenuta il 28 dicembre 1895 a Parigi. Eppure il cinema, come dice lo storico Gian Pero Brunetta, “ha più di un padre”. Accanto ai Lumière abbiamo ad esempio l'americano Edison, il francese le Prince, i tedeschi Skladanowsky e il nostro Filoteo Alberini. In un giorno dell'autunno 1894 Filoteo Alberini, nato ad Orte, ma residente per qualche anno a Firenze, passa infatti sotto i portici di Piazza della Repubblica della nostra città (allora Piazza Vittorio Emanuele) e si imbatte in una vetrina che mostra il kinetoscopio di Edison. Entrato nel negozio, osserva da vicino questa grande scatola all'interno della quale, girando una manovella, si possono vedere delle immagini in movimento. Nel giro di due mesi Alberini inventa il suo kinetografo, ma lo brevetta solo un anno dopo l'invenzione, ad un passo dalla proiezione dei fratelli Lumière. Tuttavia Alberini non si scoraggia: apre la prima sala cinematografica, fonda la prima casa di produzione, gira il primo filmato di cinematografia scientifica, è regista e sceneggiatore del primo film italiano a soggetto La presa di Roma.
Giovanna Lombardi
E' nata a Pistoia nel 1976. Dopo la laurea in Lettere, si è specializzata in sceneggiatura cinematografica e videogiornalismo. La passione per il cinema e per la controinformazione l'hanno spinta ad illuminare quella zona d'ombra della storia del cinema italiano in cui per troppo tempo è stato relegato Filoteo Alberini. Attualmente risiede a Milano, dove affianca all'attività di scrittrice quella di insegnante.
Pier Francesco Listri
Per lunghi anni giornalista, capo redattore, editorialista de La Nazione Pier Francesco Listri ha collaborato con grandi giornali come L’Espresso e riviste come Il ponte di Calamandrei. Da trent’anni è una delle voci della RAI come regista e produttore di programmi culturali. Storico di Firenze e della Toscana ha dedicato a questi temi oltre venti opere fra cui i fortunatissimi Dizionari di Firenze e della Toscana, La grande storia di Firenze e Firenze e la Toscana dei Lorena. Insegna all’Università della Terza Età ed è un cultore del mondo dello spettacolo per il quale ha scritto diverse opere. Ha vinto numerosi premi. Attualmente collabora con la RAI, con importanti radio e TV private e con i quotidiani Il Giornale e Il Sole 24 ore.

Redazione Nove da Firenze