Firenzestate 2008: quattro mesi di musica, teatro, danza in centro e in periferia


Grandi e piccoli eventi in tanti luoghi della città, in centro e in periferia, da giungo a settembre. Firenzestate 2008 apre i battenti con concerti pop (Nike Cave a Villa Solaria il 30 maggio, Neil Young il 22 giugno al Mandela Forum, Ligabue il 9 luglio al Franchi, Fiorella Mannoia al Giardino di Boboli il 22 luglio), musica jazz, danza, teatro, poesia, musica classica sfruttando più luoghi possibile. Il costo complessivo della manifestazione quest'anno è di 717mila euro di cui 500mila del Comune e gli altri finanziati dagli sponsor.
Il programma
La musica etnica e popolare va in piazza della Passera, a Villa Strozzi, i concerti di musica classica dell'Orchestra della Toscana all'anfiteatro del Parco dell'Anconella e alla Certosa a luglio, il Florence Dance Festival a villa Solaria a Sesto Fiorentino (3-24 luglio), la arti digitali del Muv (Music and digital art festival) nello storico Sferisterio delle Cascine (3-8 giugno), la danza dell'Opus Ballet a Villa Strozzi (1-13 luglio)e alcuni eventi di Versiliadanza all'Istituto d'arte , all'Anfiteatro romano di Fiesole e in piazza Madonna della Neve. Tanti gli eventi previsti. Con qualche novità rispetto agli anni passati. Come le visite guidate alla ricerca dei ritratti di donne celebri fiorentine nei musei e nei palazzi privati curate dall'associazione Akropolis (circa 6 visite da giugno a settembre), la musica recitata nel cortile di casa Buonarroti, le letture, il teatro a cura del Teatro del Legame in piazza Madonna della Neve. Rimangano alcuni luoghi dedicati come l'Estate a San Salvi da giugno ad agosto organizzata dai Chille del la Baldanza con teatro, musica, danza, la musica sacra organizzata dall'Accademia San Felice nella Chiesa di Stefano al Ponte dal 28 giugno al 2 agosto. Toscana Classica sarà nuovamente nella Chiesa di Orsanmichele da giugno a luglio e nel Cortile del Bargello insieme all'Orchestra da Camera Fiorentina La musica antica de l'Homme Armè sarà invece di scena al cenacolo del Ghirlandaio da giugno a luglio, mentre il Cotroradio Club organizzerà alla Fortezza da Basso dal 16 al 30 luglio 'Firenze e il Rock Contest, i venti anni del concorso nazionale per gruppi musicali emergenti'.Il Festival di musica elettronica Nextech organizzato da Musicus Concentus si svolgerà dal 18 al 20 settembre alla Lepolda. E poi c'è il cinema al forte Belvedere e ilo jazz sempre al forte in collaborazione con la città di Fiesole. Fra i grandi eventi Cats (11, 12, 13, 14 giugno al Giardino di Boboli), i Momix (14, 15 luglio al Giardino di Boboli), i Carmina Burana (24 luglio a Boboli), la Fura Dels Baus al Mandela Forum (7-8 luglio).
«In un quadro certamente positivo emerge un fatto incomprensibile, la cancellazione delle iniziative alla Loggia del Pesce». E' quanto ha dichiarato il consigliere Daniele Baruzzi (Sinistra Democratica) a proposito del programma di Firenzestate 2008. «Lo scorso anno - ha ricordato Baruzzi - quella della Loggia del Pesce fu un'esperienza importante, che raccolse grandi consensi e contribuì a riqualificare un pezzo di città. La scelta di non ripeterla risulta incomprensibile anche perché le modalità dell'iniziativa furono rispettose dei residenti». «In questi giorni si fanno tante discussioni astratte sulla sicurezza - ha aggiunto il consigliere di SD - noi abbiamo sempre sostenuto che lo strumento migliore per riqualificare e fare vivere tante zone di Firenze è non lasciarle isolate. Ecco perché riteniamo utile estendere ad altre parti della città, come ad esempio San Lorenzo, la rassegna estiva». «La scelta di cancellare le iniziative alla Loggia del Pesce - ha concluso Baruzzi - è il segno di una città che spesso si fa bloccare dalla logica incomprensibile dei veti: per volere di poche persone centinaia e centina di ragazzi non avranno più uno spazio importante. Chiederemo chiarimenti in commissione cultura ed in consiglio comunale anche per verificare se il progetto è recuperabile e per capire dove si origina tale scelta dato che nei mesi scorsi l'assessorato aveva sempre dichiarato la volontà di ripetere questa esperienza».

Redazione Nove da Firenze