Martedì 3 luglio torna la lirica in piazza del Duomo a San Miniato


SAN MINIATO, 14/06/2007- Dopo “Le nozze di Figaro” e “L’elisir d’amore”, anche quest’anno “Un castello di suoni” torna a proporre la musica lirica a San Miniato con l’opera “Don Pasquale”, dramma buffo in tre atti, musicato da Gaetano Donizetti. Lo spettacolo si terrà martedì 3 luglio, alle ore 21.30, in piazza del Duomo a San Miniato, nell’ambito della rassegna di musica classica “Un castello di suoni”, organizzata dal Comune di San Miniato e dal Centro di formazione e cultura musicale di Sovigliana. Il “Don Pasquale” sanminiatese è allestito e curato dal laboratorio lirico-orchestrale “Opera-ndo”, composto dagli studenti e docenti del Centro di formazione e cultura musicale. “Lo scopo è di avvicinare i giovani all’opera lirica, genere musicale spesso ingiustamente dimenticato –dice Raffaella Grana, assessore alla cultura di San Miniato- stimolando la creatività degli alunni, la socializzazione, lo scambio di esperienze attraverso la partecipazione ad un’opera che costituisce per essi un’esperienza preziosa dal punto di vista formativo e che li vede protagonisti in tutte le sue parti: suono, canto, recitazione e scenografia”.
L’opera fu rappresentata per la prima volta a Parigi nel 1843. Don Pasquale, ricco e vecchio scapolo, adirato col nipote Ernesto che vuol sposare Norina, vedova graziosa ma povera, decide di prendere moglie e diseredare il giovane. Un amico, il dottor Malatesta, ha promesso di trovargli un buon partito: e infatti gli propone una sua sorella, Sofronia, creatura modesta e ingenua appena uscita dal convento. In realtà, Sofronia, non è altri che Norina. Ne scaturisce un intreccio di vicende e di sentimenti nelle tipica tradizione dell'opera comica.
Questi gli interpreti: Andrea Paolucci (Don Pasquale), Chiara Pieretti (Norina), Diego Colli (Malatesta), Francesco Marchetti (Ernesto). Le musiche saranno eseguite dal Gruppo strumentale del laboratorio lirico “Opera-ndo”, composto da Francesca Tagliaferri e Olivia Gigli (flauti), Camilla Ferri, Riccardo Zini, Marco Corneli, Manuele Ciulli, Raghi Cioni ed Elena Bellini (clarinetti), Caterina Matteoli (clarinetto basso), Angela Cenci (timpani), Francesca Giovannelli (pianoforte), Antonello Scarpa e Marzio Matteoli (chitarre), Simone Becarelli, Cecilia Lucii, Cristina Martucci, Ilaria Savini, Alessandro Tozzi, Luca Pastiglia, Vittoria Licostini, Sara Lavoratorini, Irene Palatresi, Damiano Campinoti e Simone Faraoni (coro), Alessandro Licostini (direttore).

Redazione Nove da Firenze