Summerfest 2006: dal 26 maggio al 9 settembre 2006 a Sant’Ambrogio


Summerfest 2006 è la rassegna che, per il secondo anno, animerà l’estate fiorentina in piazza Ghiberti (Sant’Ambrogio). Quest’anno, in programma dal 26 maggio al 9 settembre 2006. Nella piazza più grande del centro storico fiorentino 110 giorni di eventi e iniziative con un unico filo conduttore: la contaminazione tra generi, arti e culture.

Grande serata di apertura il 26 maggio con Paolino Ruffini, uno dei volti più noti di MTV, che presenta Voci sole. Un concerto in cui la voce è utilizzata come un vero e proprio strumento musicale: sette voci femminili che si trasformano continuamente in suoni diversi: dalla ritmica del basso all’improvvisazione di un sassofono. Voci che esplodono in un concentrato melodico estivo e coloratissimo con un repertorio di cover con particolari arrangiamenti che attingono da un vasto panorama musicale: da Paolo Conte ai Beatles, da my sharona a pata pata.

Ampio spazio, come sempre, è riservato alla musica: a partire dalla conferma delle raffinate sonorità di JAZZ & CO. Tra gli ospiti più attesi i Tête de bois (3 giugno), una band nata nel 1992 che ha costruito la propria storia tra le strade e gli svincoli di Berlino e Parigi, realizzando concerti in fabbriche abbandonate, stazioni ferroviarie, scale mobili, centri sociali, teatri. Vincitori nel 2002 del Premio Tenco e nel 2004 del riconoscimento come miglior album con Pace e Male. Il 7 giugno è la volta di Alfio Antico, l’artigiano dei tamburi, lo sciamano della taranta siciliana al suo ritorno a Firenze. Venerdì 9 giugno, grande appuntamento con Vanessa Peters e gli Ice Cream On Mondays. La cantautrice americana presenterà alcune nuovissime composizioni e brani tratti dal suo ultimo album Thin Thread intrecciando il rock della West Coast con il country-folk degli stati del Sud. Pablo Mirò, raffinato cantautore argentino, presenterà in anteprima il 16 giugno alcune sue nuove composizioni. Appuntamenti di apertura in maggio: Cayo Rosso (27 maggio) ed Elaboratori Suonoramistici (29 maggio).

Lo strumento a sei corde è il protagonista della sezione SUMMER GUITAR. Un ciclo dedicato alla chitarra e ai vari generi che scaturiscono dal suo suono. Dal blues al rockabilly, dal jazz alla musica popolare, dal flamenco alla bossa nova. Apre la rassegna Juan Lorenzo (30 maggio) con la sua compagnia flamenco libre e una serata interamente dedicata ai balli e le musiche della tradizione gitana. Si prosegue poi 1° giugno con il fraseggio e la tradizione manouche di Jacopo Martini Quartet, e il 2 giugno con gli E.M.Ù e Simone Ricci, ideatori di un progetto musicale in cui la musicalità lineare delle produzioni jazz degli anni 80 si coniuga con lo spirito hip-hop newyorkese degli anni 90. Il 10 giugno è la volta di Franco Baggiani con i nuovi Urbanfunk che, eliminato l’apporto vocale, propongono originali melodie in cui l’eco del bop si fonde con il "groove" contemporaneo. The elegant gipsy trio, vincitore dell’edizione 2005 del festival On The Road di Pelago, si esibirà il 15 giugno. Le sonorità latine con accenti mediterranei dei Medilatina, band che ha fatto della contaminazione tra generi musicali il suo leit-motiv, sono protagonisti della serata del 21 giugno. Gli altri ospiti della sezione: Mediterranean trio (4 giugno).

La danza animerà le serate del 31 maggio (modern jazz gogo) e del 6 e 23 giugno con le performance della Florence Dance Company di Marga Nativo e Keith Ferrone (interludio, giovani donne e la danza); il 20 giugno toccherà alla compagnia Time Out Ballet (rapsodia danzante).

SUMMER VIDEO è il nome della sezione in cui protagonista è il linguaggio televisivo e cinematografico. Si inizia il 28 maggio con Video cult, notte a tutto schermo, una piccola rassegna dedicata ad alcuni cult dell’audiovisivo che hanno condizionato in passato e continuano a condizionare oggi, immaginario, costume e cultura della nostra società. Una notte che evoca un’immaginaria pop tv su grande schermo. Durante la serata saranno proiettati episodi di telefilm di vecchie serie come: Ufo, Visitors, Il prigioniero; film come Quadrophenia, The Rocky Horror Picture Show, Woodstock, e video artistici come Nude Restaurant di Andy Warhol. Successivi appuntamenti: 5, 11 e 18 giugno.

La Facoltà di Architettura di Firenze, con la vicina sede di Santa Verdiana, sarà protagonista di FACOLTÀ IN PIAZZA. La rassegna che, dal 26 al 30 giugno, prevede l'allestimento di mostre, installazioni video e l'organizzazione di incontri con appuntamenti imperdibili come la conferenza di Adolfo Natalini su Il disegno della città, la città disegnata (28 giugno) e le presentazioni delle riviste Ottagono e Rassegna con Aldo Colonnetti e Francois Burkhardt.

Naturalmente non potevano mancare le 'notti mondiali', con la proiezione su grande schermo delle più attese partite dei Mondiali di Calcio 2006.

L'allestimento della piazza prevede un ristorante e un bar aperti tutta la notte, la Libreria dei lettori, con una selezione di titoli curata dalle librerie Leggere Per e Florida, uno spazio dedicato a incontri, dibattiti, presentazioni, una caffetteria, una gelateria e Frutta in festa, uno spazio organizzato in collaborazione con l'Associazione commercianti del mercato storico di Sant'Ambrogio, dove sarà possibile gustare frutta fresca in tutte le sue variazioni: frullati, macedonie, succhi.

Redazione Nove da Firenze