Società della Salute Nord Est: : decalogo contro il caldo


In considerazione delle previsioni atmosferiche che indicano un innalzamento delle temperature nei prossimi giorni, la Società della Salute Zona Sud-Est ricorda il “DECALOGO PER BATTERE IL CALDO", rivolto particolarmente a chi ha più di 65 anni di età.
1) Per compensare la perdita di sodio, senza affaticare l'apparato digerente, è bene mangiare poco, preferendo il pesce alla carne e il formaggio fresco a quello stagionato. Pasta sì, ma solo una volta al giorno e senza esagerare, inoltre è bene limitarsi alla crosta del pane, per evitare i grassi contenuti nella mollica.
2) Bere spesso, almeno dieci bicchieri d'acqua al giorno. Bene anche il tè, mentre sono da evitare le bevande gassate (specie se contengono caffeina) e troppo caffè: sono diuretiche e causano una perdita di liquidi, anziché rimpiazzarli.
3) Vietato l'alcool, che è un vasodilatatore e aumenta la frequenza cardiaca, con tutti i rischi che ne derivano per persone avanti negli anni.
4) No alle bevande ghiacciate: il pericolo congestione è dietro l'angolo.
5) Bene i frullati, sorbetti e gelati alla frutta. Gli esperti mettono in guardia, però, da quelli alla crema: dopo una sensazione iniziale di fresco, questi dolci ricchi di burro e più pesanti provocano più sete.
6) L'afa si può combattere anche con gli abiti: quando fa più caldo è bene preferire le fibre naturali, come lino e cotone, perché il sintetico scalda e impedisce al corpo di liberarsi del calore.
7) Quando si va fuori casa, poi, è bene coprirsi la testa e fare attenzione agli occhi: le congiuntiviti sono in agguato. Mai dimenticare gli occhiali da sole, dunque.
8) Nei giorni più torridi è meglio uscire di casa solo al mattino presto e dopo il tramonto, arieggiare la casa nelle prime ore del giorno e poi chiudere vetri e imposte.
9) Occhio ai condizionatori: sono utili, ma è bene non creare uno sbalzo di temperatura troppo elevato (al massimo cinque o sei gradi). Gli anziani dovrebbero evitare il ventilatore, che aumenta la disidratazione. Bene, invece, il deumidificatore.
10) Se si prova una sensazione di svenimento o mancamento, è bene distendersi subito, se possibile in un ambiente fresco, e rimanere un po' a riposo.
La Società della Salute ricorda inoltre che anche quest’anno, fino al 31 agosto 2005, TUTTI I GIORNI, COMPRESA LA DOMENICA, DALLE 9 ALLE 21, È ATTIVO IL NUMERO VERDE GRATUITO 800.98.33.33 ESTATE SICURA ANZIANI (Comuni della Zona Socio-Sanitaria Fiorentina Sud-Est: Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Figline Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa Val d’Arno, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, San Casciano Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa).
“Estate Sicura Anziani – ha dichiarato il Presidente della Società della Salute SudEst Luciano Bartolini - è un importante servizio che nasce dall’impegno concorde di Regione, Provincia, Asl, Comuni e Medici di famiglia: un lavoro congiunto e integrato che si rivela veramente prezioso nel tessere una rete di aiuti concreta ed efficiente per i cittadini della terza età. Nei prossimi giorni è previsto un caldo sopra la media, per cui la raccomandazione che facciamo agli anziani e ai loro familiari è di prestare attenzione al nostro Decalogo e di prendere nota del numero verde, due strumenti utilissimi a fronteggiare urgenze ed emergenze, anche la domenica”.
(mr)

Redazione Nove da Firenze