Dal 6 al 10 luglio i prodotti agroalimentari tipici a Carrara


Alla sesta edizione Buon’Italia è diventato l’appuntamento enogastronomico estivo tra i più prestigiosi e nel settore dell’agroalimentare di qualità: 150 espositori (+ 21%) provenienti da 19 regioni, su un’area di 10.000 metri quadrati ( + 25%) coperti e condizionati per la gioia degli appassionati che passeranno serate fra appetitose mozzarelle di bufala, speck del Trentino, formaggi stagionati e mortadelle artigianali, profumati vini da assaporare con paste e pane rigorosamente DOC oppure con panigacci e testaroli della Lunigiana ,concludendo il tour con una puntata nella fornitissima enoteca o gustando un eccellente sigaro toscano.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati di questa edizione di Buon’Italia e Bell’Italia due manifestazioni che si integrano e si completano con grande naturalezza. La qualità, il numero e la provenienza geografica degli espositori, la ricchezza di offerte che vengono presentate a Carrara e, soprattutto la presenza ufficiale di regioni come Piemonte, Lombardia e Marche, la partecipazione massiccia di province come Massa Carrara e la Spezia di comunità Montane come quelle della Media Alta e Bassa Val di Vara, consorzi e comuni è la testimonianza – ha detto il presidente di CarraraFiere Giancarlo Tonini - della solida posizione raggiunta da Buon’Italia come strumento promozionale per i prodotti e le produzioni tipiche di tutta Italia.

“Una manifestazione alla quale la provincia di Massa Carrara aderisce con entusiasmo, ne è anzi protagonista – dice l’assessore provinciale all’agricoltura Domenico Ceccotti – perché la consideriamo un palcoscenico promozionale per far conoscere i prodotti tipici di cui il nostro territorio è ricco a dimostrazione che la nostra agricoltura ha ormai un ruolo importante nelle attività economiche della provincia”.

Promossa dalla Provincia di Massa Carrara, dal Comune e dalla Cassa di Risparmio di Carrara, in collaborazione con Slow Food (Condotta Apuana/Garfagnana/Montagna Pistoiese), con l’Associazione Italiana Sommelier (Sezione Territoriale Toscana - Delegazione Apuana) e con ENOGA’ - Itinerari Enogastronomici d’Italia – (Associazione che raggruppa circa 180 prodotti gotha dell’agroalimentare italiano), Buon’Italia e Bell’Italia puntano, assieme, a superare i 20.000 visitatori del 2004 anche grazie ricco programma di iniziative che dovrebbe soddisfare tutti i gusti: nel Laboratorio del Gusto e nella Sala Delle Conoscenze si svolgeranno tutte le sere incontri e convegni sulle tematiche dei prodotti tipici valorizzando le esperienze e la tradizione, mentre l’associazione ENOGA’ presenta, nell’isola del gusto, un itinerario enogastronomico, sviluppato attraverso un’area espositiva nella quale i sapori ed i profumi saranno raccontati e dibattuti da giornalisti specializzati, opinion leader, chef e gourmet. Prosegue la tradizione della consegna dei Premi Enogà che saranno assegnati a Gualtiero Marchesi (Premio Medaglia d’Oro), al Pastificio Latini (Premio Prodotto Gotha), al giornalista Paolo Brosio (Premio Comunicatore dell’anno del Comparto Agroalimentare e Turismo Enogastronomico) ed il premio speciale ENOGA’ alla figura e all’opera di Luigi Veronelli.

Il vino avrà uno spazio d’onore, con un’elegante Enoteca dove i Sommeliers dell’A.I.S. effettueranno degustazioni guidate di oltre 150 etichette, proponendo, assieme ai vini le cultura e le tradizioni collegate.

La provincia di Massa Carrara proseguirà la sua tradizionale e importante presenza proponendo Dalla Nostra Terra, vetrina dedicata alle produzioni tipiche e tradizionali del territorio e proporrà al pubblico dimostrazioni in diretta di preparazione di piatti e lavorazioni di prodotti tipici con degustazioni guidate.

Con Bell’Italia, la Rassegna del turismo culturale delle città d’arte si è creata un’occasione per promuovere angoli nuovi e sconosciuti, mai adeguatamente valorizzati, con un format unico nel suo genere in cui la valorizzazione passa attraverso l’enogastronomia con un connubio tra la “bella” e la “buona” Italia. In questa strategia promozionale si inserisce la presenza della Regione Lombardia con degustazioni guidate dalle Strade dei Vini e dei Sapori di Lombardia. In programma anche la presentazione di una nuova Associazione “Ceraunavolta”, che punta a valorizzare strutture di grande pregio storico-architettonico, riutilizzate per offrire al turista la ricettività ed i servizi tipici delle loro epoche.

Redazione Nove da Firenze