Musica, prosa e danza animano pievi, borghi, castelli e piazze della Lunigiana


La storia del Festival Lunatica custodisce da sempre la volontà di indagare varie forme di spettacolo - dalla musica classica alla musica popolare e leggera, dal teatro classico a quello sperimentale, alla danza declinata ed espressa in tutti i suoi linguaggi, contemporanei o tradizionali - trovando per esse scenari suggestivi in luoghi particolarmente significativi per la valorizzazione di una terra ricca di storia, tradizioni e bellezze naturali.

Negli anni Lunatica ha saputo creare sinergie con altre manifestazioni promosse a livello provinciale, tra le quali vanno ricordate - durante le ultime edizioni del Festival - alcune coproduzioni con Musica & Suoni dal Mondo: il concerto di Gino Paoli accompagnato dall’O.R.T. e dal quintetto di Enrico Rava (edizione 2002) ed il recital di Ute Lemper (edizione 2003), entrambi realizzati presso le Cave del Marmo di Fantiscritti a Carrara.

Quest’anno il Festival si intreccia con tre importanti iniziative a livello provinciale: il festival Comunicare fa male e i due progetti provinciali Castelli di Pace e News arte&informazione.

La serata inaugurale del Festival è affidata a GIANNA NANNINI (il 2 luglio in Piazza Aranci a Massa) che presenterà i suoi più grandi successi completamente reinventati: assenti, infatti, le chitarre e la sezione ritmica, i nuovi arrangiamenti hanno un incedere classico sulle corde del pianoforte, suonato a quattro mani dalla Nannini e da Christian Lohr. Insieme a loro, la sezione d'archi dei Solis String Quartet.

Il secondo appuntamento vede sul palco i sedici musicisti provenienti da undici paesi diversi, testimoni di tradizioni, culture e religioni differenti, dell’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO. Una serata - che si terrà nello storico borgo Bagnone il 9 luglio - all’insegna della musica etnica dalle sfumature e dagli accenti grintosi e vivaci in collaborazione con il progetto Castelli di Pace.

Il tradizionale appuntamento con la danza incontra una delle espressioni più popolari di questa disciplina con un viaggio nel fantastico e sensuale mondo del Tango Argentino. Lo spettacolo BOULEVARD TANGO animerà l’arena spettacoli allestita in Via del Plebiscito, nel pieno centro storico di Carrara (17 luglio).

Lunatica presenta inoltre due incontri importanti con il teatro di narrazione, forma di rappresentazione esplosa negli anni novanta come vero e proprio genere (il caso del Vajont di Marco Paolini), che affonda le proprie radici nei due decenni precedenti, a partire dalle esperienze di Fo e Scabia. L’edizione 2003 presentò i lavori di Ascanio Celestini e Davide Enia, quest’anno sono stati invitati due indiscussi protagonisti di questo genere: MARCO BALIANI (Castello Aghinolfi di Montignoso il 23 luglio) e LAURA CURINO (Borgo di Fosdinovo il 29 luglio).
Il 21 luglio a Fivizzano, in Piazza Garibaldi, in collaborazione con il Festival Comunicare fa male è di scena lo spettacolo SONOS 'E MEMORIA Suoni e Immagini della Memoria Sarda. Tra i musicisti Paolo Fresu, Antonello Salis, Furio di Castri, Elena Ledda e il Coro polifonico Su concordiu ‘e rosariu.

La musica è ancora protagonista il 27 luglio a Villafranca Lunigiana, Borgo di Filetto con il trio di STEFANO BOLLANI, Ares Tavolazzi e Walter Paoli, per una serata all’insegna del grande jazz d’autore.

A Pontremoli, in Piazzetta della Pace il 3 agosto, il gradito ritorno a Lunatica dell’ORCHESTRA DELLA TOSCANA, diretta in questa occasione dal giovane maestro Alpaslan Ertungealp, con un programma che spazia da Mozart a Schubert.

Il 31 luglio ad Aulla presso la Fortezza La Brunella, l’attore e regista toscano ALESSANDRO BENVENUTI, uno dei nomi più importanti del teatro e del cinema italiani, incontra la BANDA IMPROVVISA, i “cinquanta angeli musicanti” promossi dalla Società Filarmonica G. Verdi di Loro Ciuffenna e dalla Materiali Sonori. Benvenuti all’Improvviso, produzione originale di Toscana Musiche, è presentato in prima nazionale in occasione del Festival Lunatica, per un’unica data estiva e sarà riproposto nel corso della prossima stagione 2006.

Come lo scorso anno il viaggio di Lunatica si chiude il 6 agosto in uno dei luoghi più suggestivi della provincia di Massa-Carrara, il borgo di Equi Terme ai confini con la provincia di Lucca. STAZIONI LUNARI di Francesco Magnelli - membro fondatore dei C.S.I. e PGR, pianista, compositore, arrangiatore – vede sul palco ospiti d’eccezione quali Ginevra Di Marco, Peppe Servillo (Avion Travel), Cisco (Modena City Ramblers) e Cristina Donà.

Redazione Nove da Firenze