Turismo, undici progetti per delocalizzare e destagionalizzare

Undici gli eventi vincitori del bando lanciato da Camera di Commercio di Firenze nel febbraio scorso per ridistribuire i flussi turistici


Dal light festival ai concerti unplugged, dall’arrivo dei cantanti country alla musica elettronica, dalla via degli Dei alle performance di arte irregolare. E poi ancora: valorizzare i percorsi che dal centro di Firenze arrivano alle ville medicee sulle colline, gli eventi del Mugello e di Vinci, la promozione di produzioni tipiche come l’olio di Reggello e la ceramica di Montelupo: sono complessivamente undici gli eventi vincitori del bando lanciato da Camera di Commercio di Firenze nel febbraio scorso per ridistribuire i flussi turistici nell’area fiorentina. 

Complessivamente, Camera di Commercio di Firenze aiuterà questi appuntamenti con 659mila euro: una cifra rifinanziata rispetto al mezzo milione inizialmente previsto per riuscire a rendere possibili tutti gli eventi giudicati ammissibili. 

«È importante essere passati dalle parole ai fatti. Insieme ad associazioni di categoria, istituzioni e soggetti organizzatori abbiamo dato un contributo, in alcuni casi determinante, a far nascere o rafforzare iniziative che ci aiutano a spostare l’attenzione dei visitatori sulle tante bellezze ed esperienze possibili dell’area metropolitana, lontano dai luoghi turistici classici. È un nuovo passo nella direzione che riteniamo importante per lo sviluppo della città. Mi piacerebbe che anche altri ci seguissero in questo percorso premiando chi delocalizza o destagionalizza gli eventi. Tutti insieme possiamo dare un contributo importante per risolvere il problema del sovraffollamento del centro storico e allo stesso tempo valorizzare tutta l'area metropolitana, trasformando il problema del turismo in un’opportunità», ha detto Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di Commercio di Firenze.

Tre i festival che nasceranno quest’anno a Firenze: il Bright Festival in un week end fra ottobre e novembre 2018 con digital art, light design e musica, l’Hound Dog Festival che il 13 e 14 ottobre 2018 porterà alle Cascine le star del country rock americano e l’Unusual Florence Unplugged Festival che dal 21 al 23 febbraio 2019, grazie a una serie di performance live, metterà in luce luoghi inusuali (raggiungibili solo grazie a una caccia al tesoro) o dal grande valore artistico come il giardino delle Scuderie Reali e Pagliere, villa Bardini e le grotte di Boboli.

Il primo appuntamento in ordine di tempo, invece, è il Lattexplus Festival nel parco di Villa Solaria a Sesto Fiorentino venerdì 8 e sabato 9 giugno 2018, una rassegna di musica elettronica e di arti digitali con installazioni, performance audiovisive e interviste. Il week end successivo, dal 15 al 17 giugno, sarà la volta di Cèramica 2018a Montelupo Fiorentino con un focus sulla ceramica nell’arte contemporanea: la città ospiterà installazioni artistiche insieme a un percorso alla scoperta della produzione caratteristica con iniziative per i più piccoli.

Itinerari con eventi di degustazione e promozione presentati ai buyer internazionali sono il cuore del progetto Feel Youunique, ideato per far muovere turisti dal centro storico ad aree intorno a Firenze come le ville Medicee, i luoghi di Leonardo da Vinci, Boccaccio, Niccolò Machiavelli, Enrico Caruso e il Valdarno, mentreEvents in Scarperia vuol dare rilievo a un calendario di iniziative che va dalla notte romantica (23 e 24 giugno 2018) alla mostra dei ferri taglienti (fino al 28 ottobre). Nella stessa area, il progetto Ambiente e natura in Mugellovalorizzerà la via degli Dei (un cammino da Bologna a Firenze) e la via di Dante (da Firenze a Ravenna) insieme a una serie di altri percorsi di escursionismo, cicloturismo, ultratrail, canoa e rafting, collegati anche ai 700 anni dalla morte di Dante che ricorreranno nel 2021.

Amo Reggello, dal 26 ottobre al 4 novembre 2018, sarà l’occasione per abbinare arte, musica e olio nuovo, mentre la cultura fantasy sarà al centro della Festa dell’Unicorno di Vinci dal 27 al 29 luglio 2018. Infine, l’area di San Salvi dal 7 al 17 febbraio 2019 ospiterà Irregolart con esibizioni multidisciplinari di arti visive, teatro, musica, narrazione, legati alla cosiddetta arte irregolare, definita Art-Brut.

Per la mappa degli eventi http://bit.ly/2Jmg2Qs

Redazione Nove da Firenze