Terremoto Mugello, CNA chiede la sospensione delle scadenze fiscali di dicembre

La situazione nel primo pomeriggio: ponti e viadotti non hanno riportato danni. All'ospedale di Borgo sospesa l'attività operatoria a parte quella d'urgenza. A Firenze controlli alla Cupola del Brunelleschi: nessun danno


Cna Firenze Metropolitana Area Mugello, vista la situazione di difficoltà che si è venuta a creare per le problematiche relative al terremoto che hanno colpito cittadini e imprese, in special modo nei Comuni di Barberino del Mugello e di Scarperia e San Piero, chiede ai Sindaci, al presidente della Città Metropolitana e al Presidente della Regione Toscana di attivarsi per una sospensione di tutte le scadenze fiscali prossime del 16/12/2019.

L’ufficio CNA di Barberino del Mugello resterà chiuso per permettere di eseguire i controlli sulla sicurezza dell’edificio. I soci possono rivolgersi all’ufficio di Borgo San Lorenzo.

Dalle verifiche effettuate su abitazioni, edifici pubblici e strade risulta una situazione complessiva al momento sotto controllo, in particolare ponti e viadotti non hanno riportato danni. Dichiarati inagibili il Palazzo comunale e la stazione Carabinieri Forestali di Barberino di Mugello. Lesionata la chiesa di San Silvestro a Barberino e sono in corso gli accertamenti sulla chiesa di San Andrea a Vicchio e sul campanile della chiesa del Bosco ai Frati di Scarperia da parte della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio ed è in fase di attivazione l'unità di crisi del Ministero dei Beni Culturali.

L'Ospedale di Borgo San Lorenzo non ha subito danni; è stata sospesa l'attività operatoria programmata, ma resta assicurata quella d'urgenza.

Ripristinata la circolazione ferroviaria con la riattivazione dalle ore 11.25 anche della linea Faentina. Ferrovie ha riprogrammato gli orari dei treni e si stanno smaltendo gli effetti dei ritardi.

Sono circa 150 le segnalazioni a cui i Vigili del Fuoco stanno tuttora dando riscontro.

Massima attenzione di tutte le componenti della protezione civile, tuttora in corso il monitoraggio complessivo per la verifica dei danni prodotti dal terremoto di questa notte. E' quanto emerge dal CCS - Centro Coordinamento Soccorsi, riunitosi oggi alle ore 12 presso la sala integrata di Protezione civile della Prefettura di Firenze e della Città Metropolitana fiorentina all'Olmatello, al quale hanno preso parte il prefetto Laura Lega, il sindaco metropolitano Dario Nardella e il soprintendente Andrea Pessina, in collegamento video con i tecnici della Regione Toscana. Si tratta del secondo incontro che segue quello delle ore 7 di questa mattina per fare un primo punto della situazione.

Il prossimo aggiornamento dal Mugello alle 17.

A Firenze, a fronte dell'evento sismico che stanotte ha interessato il territorio fiorentino, l'Opera di Santa Maria del Fiore fin dalle prime ore della mattina ha attivato la procedura di verifica dei dati rilevati dal sistema elettronico di monitoraggio statico installato sulla Cupola del Brunelleschi e sul resto complesso monumentale.

I dati rilevati sono stati analizzati e confrontati con quelli ricavati nelle letture precedenti al sisma e non hanno portato in evidenza elementi anomali sulle strutture con assenza di danni. La scossa sismica è stata rilevata anche dal sistema di monitoraggio dinamico recentemente installato che ha evidenziato una modesta accelerazione.

L’ufficio tecnico dell’Opera ha effettuato un’ulteriore controllo con la tradizionale strumentazione meccanica che ha confermato gli esiti delle precedenti verifiche.

Tutto il complesso è costantemente monitorato grazie alla sinergia tra l'Opera di Santa Maria del Fiore e Cesi SPA, affidataria della manutenzione del sistema di controllo, uno dei più avanzati al mondo.

Delle strutture dei monumenti e in particolare Cupola oggi si conoscono molti dati che provengono dai diversi sistemi di monitoraggio. Questo consente all'Opera di Santa Maria del Fiore di ottenere informazioni esaustive sugli eventi accaduti e di comprendere la natura e lo stato comportamentale dei plessi fessurativi, informazioni indispensabili per la programmazione di tutte le attività di manutenzione e prevenzione.

Redazione Nove da Firenze