Scontro tra auto e moto in viale Nenni: centauro in ospedale in codice rosso

Il mezzo a due ruote è finito sui binari della tramvia, servizio interrotto per una ventina di minuti. Fuma uno spinello alla guida del ciclomotore, denunciato dalla Polizia Municipale. Il giovane è stato pizzicato da un agente del reparto antidegrado che stava andando a lavoro in bicicletta


Uno scontro tra auto e moto, una persona in ospedale e il servizio tranviario fermo per poco meno di 20 minuti. È quanto è accaduto oggi pomeriggio in viale Nenni. L'incidente, avvenuto intorno alle 18.10 all'altezza del centro commerciale, in corrispondenza della svolta che consente l'inversione di marcia e l'imbocco della viabilità verso l'ospedale di Torregalli. Coinvolte una Lancia Y con al volante una ventisettenne di Scandicci e una moto di grossa cilindrata condotta da un 57enne sempre di Scandicci. La dinamica è ancora al vaglio della Polizia Municipale. Dopo l’impatto la moto è finita sui binari della linea tranviaria verso il centro città. Il servizio della tramvia è stato sospeso in entrambe le direzioni per una ventina di minuti. Il motociclista è stato portato in ospedale in codice rosso.

Si è messo alla guida del suo ciclomotore fumando uno spinello. Ma è stato notato da un agente della Polizia Municipale che stava andando a lavoro e per il giovane è scattata la denuncia. È accaduto ieri intorno alle 13. L’agente del Reparto Antidegrado era in sella alla sua bici diretto a lavoro quando è stato affiancato da un ragazzo, risultato poi ventenne, su un ciclomotore. Insospettito dal caratteristico odore, l’agente si è reso conto che il giovane stava fumando uno spinello. A questo punto ha tirato fuori il tesserino chiedendo al ragazzo di fermarsi. Sul posto sono intervenuti i colleghi del Reparto Antidegrado: lo spinello è stato sequestrato e il giovane accompagnato a Careggi per gli accertamenti di rito. A suo carico una denuncia per guida in stato di alterazione da sostanze e la segnalazione in prefettura per uso di stupefacenti. Per il ciclomotore è scattato il fermo per 30 giorni.

Redazione Nove da Firenze