Saggi per la tramvia: ritrovate le fondamenta delle mura

In Viale Matteotti (altezza via La Marmora) potrebbero essere state ritrovate le fondamenta della cinta di Arnolfo


FOTOGRAFIE — Proseguono i saggi archeologici sul percorso della linea tranviaria per Bagno a Ripoli. Giusto ieri l’assessore Stefano Giorgetti affermava: "Finora non sono stati rilevati resti di mura né altri particolari siti archeologici".

E stanotte, in viale Matteotti, "e' stata trovata una testa delle mura di Arnolfo. Il ritrovamento e' avvenuto all'altezza di via La Marmora, 70 centimetri" sotto "il piano stradale. Una profondita' che non va a interferire con la realizzazione della sede tranviaria". Lo assicura lo stesso assessore alla Mobilita' e del Comune di Firenze che su Facebook posta la foto delle vecchie mura svelate dagli scavi.

Anche il consigliere di Fratelli d’Italia Alessandro Draghi si è recato ieri in Viale Matteotti all’incrocio con via La Marmora per constatare di persona il risultato dei saggi propedeutici alla costruzione della nuova Tramvia per Bagno a Ripoli. "L’escavatore – spiega Draghi – arrivato ad un certo punto ha trovato un suolo più duro; dai rilievi successivi sembra che siano riaffiorate le vecchie mura. Se ciò fosse confermato si dovrebbe smentire quanto detto ieri. Cosa farà adesso l’amministrazione comunale, appurato che sotto il tracciato esistono le fondamenta murarie?". "Fratelli d’Italia ribadisce la sua perplessità verso l’intero progetto: far passare la tramvia sui Viali comporterebbe la riduzione da sei corsie a quattro compromettendo la viabilità e causando la congestione del traffico" conclude Draghi.

Redazione Nove da Firenze