Rubrica — Spettacolo

Photosophy, una mostra a metà tra filosofia e fotografia racconta i volti di Firenze

Photosophy

Dal 3 al 23 maggio l’Istituto Europeo di Design ospita il progetto della fotografa iraniana Kimia Rahgozar. Venerdì 3 maggio alle ore 18 il vernissage alla presenza dell’artista


Una mostra fotografica che racconta il quotidiano di Firenze accostando ritratti di persone comuni al celebre dipinto “La scuola di Atene” di Raffaello: è “Photosophy at IED” il progetto della fotografa iraniana Kimia Rahgozar che sarà ospitato presso la sede fiorentina dell’Istituto Europeo di Design (via Bufalini 6r) dal 3 al 23 maggio 2019. Il vernissage della mostra sarà venerdì 3 maggio alle ore 18 alla presenza dell’artista.

Fotografia, filosofia e performance si fondono in “Photosophy”, una riflessione antropologica sulla città di Firenze e sui suoi stessi abitanti, una mostra che indaga il rapporto tra popoli e tempi differenti, giustapponendo ritratti fiorentini alla famosa Scuola di Atene di Raffaello.

Kimia Rahgozar (Tehran, 1967) è una fotografa iraniana, membro della NIPS (National Iranian Photographer’s Society) e dell’IRANAIPA (Iranian adversiting and Industrial Photographers Association). Ha esibito in numerose mostre personali e collettive a livello internazionale, in varie città del mondo tra le quali spiccano New York, Londra, Istanbul e Dubai. Negli ultimi anni ha concentrato la sua pratica artistica nel progetto filosofico e fotografico denominato “Photosophy” giusto alla seta riproposizione.

Redazione Nove da Firenze