Rubrica — Agroalimentare

Nuove frontiere dell’agricoltura di precisione​: innovazione, qualità e sostenibilità

Oenosmart intende applicare le più innovative tecnologie per migliorare qualità ed impatto ambientale delle produzioni agricole


Innovazione, qualità e sostenibilità. Le nuove frontiere dell’agricoltura di precisione. Questo il titolo del convegno in programma a Pontremoli (Ms) – Piazza della Repubblica, Sala dei Sindaci - domani, martedì 11 settembre (ore 15.30) in cui verrà illustrata l’esperienza del progetto Oenosmart.

Il progetto Oenosmart - “Montalcino. Alta qualità sostenibile” è il titolo del PIF (Progetto Integrato di Filiera) promosso da un gruppo di produttori locali dei pregiati prodotti dell’area (di Montalcino, Siena), vino ed olio in particolare. OENOSMART intende applicare le più innovative tecnologie per migliorare qualità ed impatto ambientale delle produzioni agricole.

Promosso nel 2014 dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Toscana, ha lo scopo di creare un sistema territoriale innovativo e promuovere una piattaforma collaborativa pluriservizi per la efficace, proficua ed inclusiva applicazione della Agricoltura di Precisione orientata alla Sostenibilità, alla Qualità ed alla Competitività per tutte le aziende agricole.

Il progetto Oenosmart si inquadra nell’ambito di Scienza e tecnologia per l’agricoltura e la biodiversità ed è perfettamente aderente alle priorità, alle focus area e alle Smart Specialisation, avendo come obiettivi principali: innovazioni in materia di meccanizzazione; innovazioni in materia di difesa fitosanitaria; innovazioni in materia di uso sostenibile dell’acqua e del suolo; tecniche agronomiche innovative; innovazione per la salvaguardia e l’incremento della biodiversità.

Programma – Ore 15.30 apertura dei lavori, con gli interventi di Lucia Baracchini, sindaco di Pontremoli; Luca Simoncini, vicepresidente Cia Toscana Nord; Giancarlo Pacenti, azienda Siro Pacenti, capofila Pif.

Relazioni: “L’agricoltura di precisione nell’esperienza di Oenosmart”, Marco Antoni-Copernico; “La piattaforma collaborativa a supporto dei processi produttivi delle aziende agricole”, Marco Vieri, Università degli Studi di Firenze; quindi il dibattito; durante i lavori è previsto l’intervento di Fausta Fabbri, dirigente della Regione Toscana.

Redazione Nove da Firenze