Menorah d'oro 2019 a Eike Schmidt, direttore degli Uffizi

Il premio assegnato dalla Comunità ebraica a chi si è particolarmente distinto contro razzismo e intolleranza. Giovedì alle 20 la consegna in Sinagoga


Menorah d’Oro 2019 a Eike Schmidt. E’ l’alta onorificenza che il Benè Berith di Roma (associazione non governativa internazionale che si occupa di diritti dell'uomo) consegnerà giovedì 4 luglio a Firenze al direttore degli Uffizi nell’ambito del Balagan Cafè, organizzato dalla Comunità Ebraica di Firenze in collaborazione con il Comune di Firenze nell’ambito del calendario dell’Estate Fiorentina e con il contributo della Regione Toscana.

Menorah d’Oro – La serata, dal titolo “L’arte e la cultura” prevede la consegna del Menorah d’Oro alle ore 20 in Sinagoga; si tratta di un premio conferito ogni anno dal Benè Berith a quanti, nel mondo della cultura, della politica, dell’imprenditoria e della società civile, si sono particolarmente distinti per la loro azione contro ogni fenomeno di razzismo e di intolleranza. Schmidt, lo ricordiamo, è riuscito tra l'altro recentemente a farsi restituire dalla Germania un quadro trafugato dai nazisti durante la guerra, "Vaso di fiori" dell'olandese Van Huysum. 

Oltre a Eike Schmidt sarà presente Federico Ascarelli, presidente del Bené Berith di Roma.

Quartetto Amitiè in concerto - A precedere la cerimonia, alle ore 19,30, il concerto del Quartetto Amitié (Marco Lorenzini e Claudio Freducci, violini; Fabrizio Merlini, viola; Sandra Bacci, violoncello) del Conservatorio Cherubini di Firenze, diretto dal maestro Marco Lorenzini. Il programma prevede brani inediti di Federico Consolo, provenienti dall'archivio del Conservatorio. Consolo è una delle figure più internazionalmente più note fra gli studiosi di musica ebraica, in particolare per il suo fondamentale volume del 1892, pubblicato a Firenze, “Libro dei Canti d'Israele”, in cui trascrive una ricchissima selezione del repertorio musicale della liturgia sefardita livornese: il conservatorio di Firenze ne conserva un grande archivio di pubblicazioni, manoscritti e testi autografi.

Apericena e concerto - A seguire, alle ore 20,30, apericena con le prelibatezze della tradizione culinaria ebraica narrate e cucinate da Michele Hagen e dallo chef Jean Michel Carasso. Chiusura di serata in musica con il Quartetto Amitié e il maestro Lorenzini in “Quartetto per archi n. 2” di Consolo e “Quartetto per archi, primo movimento, Allegrodi Lorenzini. La serata è organizzata grazie al contributo dei fondi otto per mille dell’Unione delle Comunità Ebraiche italiane.

Il Balagan Cafè è in programma nei giardini della Sinagoga in via Farini,6 fino al 18 luglio e il 5 e 22 settembre. Il tema scelto per questa edizione è “Il Sogno”. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito; apericena offerta consigliata 10 euro. Durante le serate del Balagan Cafè sarà possibile visitare la Sinagoga alle ore 20,45 (costo biglietto ridotto 6,50 euro).

Programma completo e info su www.balagancafe.it www.firenzebraica.it www.jewishtuscany.it Informazioni e prenotazioni sinagoga.firenze@coopculture.it, 055 2346654 o 055 2466089. Seguici su Facebook alla pagina “Balagan Cafè”.

Redazione Nove da Firenze